Orto verticale, il verde in spazi minuscoli

Orto in verticale

L’orto verticale è sempre più utilizzato sia per la sua funzionalità - permette di sfruttare al massimo gli spazi utilizzando l’altezza in modo ottimale - sia per il suo impatto estetico. Detto anche giardino verticale è adatto ad accogliere fiori, come pure a coltivare piante aromatiche e ortaggi in vaso. Chi desidera ricreare un orto su un balcone oppure in un piccolo angolo di giardino ricorre spesso all’orto verticale. E’ possibile ricreare con pochi trucchi la struttura di un orto verticale fai da te utilizzando materiali riciclati, oppure i negozi di giardinaggio offrono ogni tipo di supporto, come intere pareti modulari, per raggiungere l’obiettivo. Prendendo in considerazione l'ampiezza tridimensionale di un terrazzo o di un balcone, si riuscirà a coltivare un piccolo orto.

Coloro che dispongono di un balcone circondato da una ringhiera non potranno fare a meno di trarre vantaggio dalla sua conformazione per addossare a essa piante rampicanti. Grazie al giardino verticale, sul balcone, si possono addirittura coltivare fagioli, piselli, fagiolini, fragole e pomodori.

I contenitori da usare per la loro coltivazione si possono ottenere con oggetti di recupero, come vecchi stivali di gomma, cassette per la frutta delle quali rivestire il fondo con uno strato impermeabile e altri contenitori in plastica o cartone non necessariamente nati come vasi, ma di cui potreste agevolmente bucherellare il fondo in modo da consentire il drenaggio dell’acqua dal terreno.

Orto verticale

25 Tasche Di Impianto Alla Parete Sospensorio Giardinaggio Planter All'aperto Coperta Verticale Greening Grow Borse ( Colore : Verde )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,7€


Orto verticale fai da te

Orto verticale fai da te Tra i materiali più utilizzati per l’orto verticale fai da te spiccano i pallet, ossia i bancali in legno. Si tratta di un’ottima base da cui partire per appendere vasi a differenti altezze. Per renderli più belli pitturateli di bianco, magari con un effetto decapé. Interessante anche usare tasche o sacchetti di tessuto o di juta come nell’immagine, da appendere a una parete: riempitele di terra e utilizzatele come vasi per l’ orto da balcone. E’ un’idea semplice, low-cost e davvero originale. Un altro modo per sviluppare un orto verticale fai da te consiste nell’appendere al muro alcuni barattoli di latta riciclati: lavateli accuratamente e forateli nella parte alta con un trapano, basterà quindi appenderli a diverse altezze agganciandoli con normali chiodi. Se disponete di una vecchia cassettiera, recuperatela bloccando i cassetti in modo che quello inferiore resti completamente aperto e quelli sopra siano aperti in modo scalare; riempite ogni cassetto di terra; seminate le piante sistemando quelle che crescono più alte nel cassetto superiore.

Altra soluzione è quella di attrezzarsi con speciali supporti in modo da poter appendere alle pareti i vasi più piccoli e leggeri. Vaschette per il bucato, antiche teiere o annaffiatoi possono essere a loro volta recuperati per essere disposti lungo mensole e scaffali e usati per la coltivazione, a seconda della loro grandezza, di ortaggi come cetrioli, peperoni e zucchine o piantine di frutti di bosco.


  • ortaggi sul terrazzo Il desiderio di curare un piccolo orto può nascere dalla passione per la coltivazione delle piante, dal piacere di vederle crescere, unito alla soddisfazione di usare i prodotti del proprio lavoro, ma...

JTDEAL Timer da Cucina Digitale Magnetico, Conto Alla Rovescia Allarme Timer Allarme LED Con ampio Display LCD Touch Screen e Supporto Pieghevole, Per Cucinare, Sport, Riposo e Studio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,89€
(Risparmi 7,88€)


Orto verticale, il verde in spazi minuscoli: Orto verticale sul balcone

Orto verticale sul balcone Chi ha soltanto un balcone da cui ottenere lo spazio per la realizzazione del proprio orto verticale ha bisogno di sfruttare ogni minimo angolo se desidera disporre di una piccola parte degli ortaggi necessari per la propria alimentazione senza uscire ad acquistarli! Pensate innanzittuto allo spazio offerto dal vostro balconcino in maniera tridimensionale, tenendo conto soprattutto dell’altezza e non scordando come le pareti della casa e del balcone stesso, come pure le ringhiere, possano rivelarsi un utile supporto per le piante. Potreste pensare di addossare al muro affacciato sul balcone uno scaffale maggiormente esteso in altezza, eventualmente autocostruito o acquistato.

Quattro ripiani a disposizione rappresentano già un’ottima base su cui posare i vasi delle piantine aromatiche. Tra di esse non potranno mancare salvia, basilico e origano, ma anche erba cipollina, prezzemolo e rosmarino. Nei tradizionali vasi rettangolari potrete invece seminare rucola lattuga da taglio, che vi consentiranno di avere a disposizione le materie prime per la creazione di fresche insalate o per arricchire d’ingredienti pane, focacce e pizze.

A cura di Elena Marzorati