Pareti color tortora, un’eleganza innata

vedi anche:

Pareti color tortora soggiorno

Pareti color tortora: una scelta raffinata, che si allinea alle tendenze attuali. Il tortora, infatti, è fra i colori più amati e diffusi del momento. Ma come definirlo esattamente? Bisogna partire dal presupposto che il volatile da cui prende il nome, la tortora, ha un piumaggio ricco di sfumature che vanno dal grigio - non troppo scuro - al sabbia e al marroncino rosato. Diciamo dunque che il color tortora ha una tonalità più calda, il beige, molto adatta agli ambienti arredati con gusto classico; e una più fredda, ovvero il grigio, che esprime tutte le sue potenzialità nelle case caratterizzate da uno stile moderno. Fra queste due, però, ce ne sono altre. Tutte naturali e discrete. Il tortora ha un’indiscutibile eleganza innata. E’ perfetto per il soggiorno, soprattutto se si tratta di un locale molto luminoso: la luce, infatti, esalta il calore e la particolarità di questo colore. Un errore piuttosto comune, e rigorosamente da evitare, consiste nel creare un insieme monocromatico. Facciamo un esempio. Se si sceglie per le pareti il grigio tortora, va benissimo collocare un divano praticamente uguale; però poi occorre “spezzare” e arricchire la gamma cromatica, anche tramite accessori come i cuscini e i tappeti. Un bel tappeto bordeaux, per esempio, non guasta affatto. O, al contrario, un tappeto chiarissimo. Sono dettagli che fanno la differenza.
Pareti <em>color tortora</em> soggiorno


Pareti color tortora chiaro

Pareti color tortora chiaro Le pareti color tortora chiaro sono invece perfette per la camera da letto e, più in generale, per chi ama la tranquillità e la sobrietà. Questa declinazione del tortora crea un’atmosfera di pace e relax, soprattutto se abbinata a biancheria da letto bianca o color panna. Il grigio perla rappresenta un altro ottimo abbinamento, lo si può scegliere per il pavimento o per il letto. Il tortora chiaro è molto indicato anche per le cucine, sia piccole che più ampie; nel primo caso dona luminosità e quindi allarga visivamente gli spazi, nel secondo caso il massimo risultato si ottiene con una cucina a vista, che dunque risulti parte integrante del living: si ottiene così un’atmosfera di gran classe ma al contempo molto accogliente. Da dieci e lode il sodalizio con un parquet di tonalità compresa fra il grigio e il marrone chiaro. E ben vengano anche tappeti e tende che virino verso un delicato rosa antico, come mostrato nella foto.

  • Color tortora per pareti Quando si rinnova una casa è importante scegliere anche la tinta giusta che sarà la base dell'arredamento. Il colore tortora per pareti ben si adatta ad esigenze di neutralità, potendo essere utilizza...
  • Pareti tortora abbinamenti colori Il tortora è un colore molto in voga per quanto riguarda l’interior design: gli elementi di arredo, ma anche i rivestimenti. Si tratta di una tonalità naturale, la quale tuttavia ha diverse sfumature ...
  • Colore casa beige Il colore beige è una fra le tonalità più utilizzate per arredare e caratterizzare la casa. Come tutti i colori neutri, rilassa e trasmette un senso di tranquillità; è versatile e molto facile da abbi...


Pareti color tortora abbinamenti

Pareti color tortora abbinamenti Pareti color tortora, quali gli abbinamenti migliori? Trattandosi di un colore naturale, non ci sono particolari vincoli. Non c’è un accostamento che risulti sbagliato a priori. Senza dubbio ci sono, però, abbinamenti che funzionano meglio di altri. Abbiamo già detto dell’incontro fra il tortora chiaro e il grigio perla, il rosa antico, il panna e il marrone chiaro. In questo caso restiamo sul neutro, nell’ambito di scelte eleganti ed estremamente discrete. L’eleganza, tuttavia, si può mantenere ed esprimere anche tramite connubi con colori decisamente più accesi. Funziona moltissimo, tanto per cominciare, quello con il viola e il radiant orchid che per esempio potrebbero caratterizzare il letto, il divano oppure un mobile del bagno. O più semplicemente una tovaglia o un pouf. Un altro abbinamento che trova parecchi consensi è quello con il verde lime, particolarmente adatto ai soggiorni moderni e alle cucine. Anche la coppia color tortora e turchese può dare risultati notevoli, sia nelle case moderne che in quelle arredate con gusto più classico e in stile country-provenzale. Piace in camera da letto, turchese può essere la trapunta oppure soltanto la parete su cui poggia la testiera del letto. O, ancora, turchesi possono essere le lampade per i comodini. Via libera anche al lilla, all’arancio, al marrone. Tornando sul fronte opposto, se si amano il low profile è possibile abbinare le varie sfumature del tortora, magari sceglierne due e alternarle. Oppure sceglierne una per le pareti e le altre per i mobili e i complementi. E poi naturalmente c’è l’accostamento con il bianco: intramontabile. Sempre efficace.


Pareti di casa color tortora

Pareti di casa color tortora Pareti color tortora, continuiamo con una serie di piccoli e veloci consigli che possono tornare sempre utili. Abbiamo detto che non ci sono particolari limitazioni per quanto riguarda gli abbinamenti e lo ribadiamo, tuttavia se si evitano il nero e il verde molto acceso è decisamente meglio. Da qualche tempo il color tortora ha varcato anche la soglia della cameretta dei bambini. Trasmette un senso di grande serenità, è vero; però per un ambiente simile si può optare per tonalità più allegre ed egualmente delicate. In alternativa si scelgano mobili e accessori dai colori allegri: è pur sempre la stanza dei piccoli, dunque possiamo anche considerare secondaria l’eleganza. Il color tortora si sposa bene con l’arredamento classico, country, shabby. Anche con l’arredamento moderno, certo. Tuttavia in alcuni casi lo stile minimal e quello industriale possono rappresentare un’eccezione. E’ bene fare una valutazione attenta. Infine, si evitino le sfumature più scure del color tortora nelle stanze piccole perché renderebbero l’insieme piuttosto cupo e scuro.


Parete color tortora

Parete color tortora Il tortora è un colore elegante e raffinato, che unisce al marrone un tocco di grigio in modo da renderlo più freddo e più opaco. Pur essendo una tonalità neutra, conferisce grande personalità agli ambienti. Ormai il tortora non è più una semplice tendenza bensì un protagonista dell’arredo moderno: ciò riguarda i mobili ma anche le pareti. Le pareti tortora sono perfette nelle case caratterizzate da uno stile classico o moderno; nel soggiorno, in cucina, nella zona notte e pure nel bagno. E’ riposante, richiama il calore della terra e si articola in numerose sfumature che semplificano l’abbinamento con qualsiasi tipo di mobilio. L’accostamento più diffuso è quello con mobili bianchi: il risultato è un ambiente asciutto, contemporaneo, sobrio ed essenziale. Ben venga, d’altra parte, il sodalizio con mobili e complementi grigi, in primis imbottiti (divani e poltrone) e tappeti, ma anche librerie attrezzate per la zona living. Promossa inoltre l’accoppiata pareti tortora-mobili rovere moro e wengè, soprattutto per quanto concerne la camera da letto matrimoniale. Se avete intenzione di occuparvi personalmente della tinteggiatura, partite da questa premessa: il codice RGB identifica qualunque colore scomponendolo in tre colori fondamentali, cioè il rosso, il verde e il blu. Da qui derivano le sigle red, green, blue. Determinate quantità di tali colori fondamentali, mescolate fra loro, danno il colore in questione. Nel caso del tortora abbiamo un RGB 164, 143, 122. Potete acquistarlo già pronto, naturalmente, oppure ottenerlo da soli mischiando due colori di base, ovvero il marrone e il bianco, e un terzo colore scelto da voi per aggiungere un tocco di luce in più o rendere la pittura leggermente più scura.


Pareti tortora

Pareti tortora Il codice Ral viene utilizzato in commercio per indicare qualsiasi colore da utilizzare per tinteggiare le pareti. Il codice Ral fondamentale per il color tortora è il RAL 1019: stiamo parlando di un tortora neutro, sobrio, equilibrato ma dotato di grande personalità. Se preferite le nuance più chiare consigliamo il Ral 7030 o il Ral 7044. Se invece siete attratti dai toni più scuri, suggeriamo il Ral 1024 o il Ral 1036. Per quanto riguarda le tipologie di pittura da utilizzare, le principali sono 3: idropittura, pittura a smalto e tempera. Esse variano in base ai componenti e sono indicate per utilizzi e ambienti diversi. Le idropitture richiedono l’acqua come solvente; possono essere traspiranti (adatte alla tinteggiatura di bagno, cucina o di stanze generalmente umide), lavabili (adatte a stanze senza problemi di umidità, formano una superficie vellutata tendente all’opaco che può essere facilmente pulita con un panno umido), igienizzanti (tinture a cui sono state aggiunte resine acriliche che formano un substrato protettivo contro le muffe) e termoisolanti (che prevengono la formazione di condensa). Le pitture a smalto possono avere finitura lucida, opaca o satinata; si consigliamo quelle all’acqua perché inodori e con livelli di emissioni nocive particolarmente bassi. Le tempere sono economiche, costituite da un impasto di gesso, collanti e pigmenti naturali. La resa estetica e qualitativa, tuttavia, lasciano a desiderare rispetto alle idropitture e alle pitture a smalto e per tale motivo vengono usate e richieste sempre più di rado.


Pareti color tortora, un’eleganza innata: Parete tortora

Parete tortora Le pareti color tortora sono una scelta di cui difficilmente ci si pente. Secondo alcuni interior designer, però, è meglio utilizzare questa tonalità per una sola parete oppure per due, non adiacenti; vale per tutti i colori, non solo per il tortora. Il motivo è presto detto: utilizzare due diverse nuance per le pareti di un medesimo vano consente di dare maggiore movimento e profondità. C’è chi sostiene, d’altra parte, che pareti dello stesso colore possano un po’ guastare l’umore. Un’esagerazione? Noi ribadiamo un concetto universale: alla base di qualsiasi scelta riguardante il proprio appartamento ci sono i gusti personali. Di certo il tortora darà sempre eleganza e sobrietà a qualsiasi ambiente. E’ perfetto anche per l’ingresso della casa, sia esso arredato con gusto classico o moderno: aiuta a creare atmosfere accoglienti, è un ottimo “biglietto da visita” e lascia subito immaginare altre stanze ugualmente connotate da un mood di eleganza e relax.