Arredamento.it

Arredamento.it

Consigli per la scelta delle piante da giardino

Consigli per la scelta delle piante da giardino

- 09 aprile 2015

Azalea e camelia

Esistono molte varietà di piante per giardino, la scelta cambia in base al gusto di ognuno. Ad esempio possono rallegrare il prato verde di un giardino: l’azalea e la camelia, piante molto eleganti e dai colori intesi. L’azalea è molto resistente, tipica di zone boscose e di alta montagna, inoltre può vivere sia in appartamento che all’aperto. Se la si pianta in giardino, bisogna collocarla in una zona ombrosa e umida, inoltre è una pianta che richiede abbondanza di acqua. Mentre la camelia è la tipica pianta che predilige gli ambienti all’aria aperta, solo nei mesi invernali, quando il tempo non è dei migliori, è opportuno metterla in casa. Quando la brutta stagione finisce, la pianta va subito rimessa all’aperto. Durante i periodi primaverili, è opportuno innaffiarla almeno due volte alla settimana, cercando di mantenere il terreno umido e non fradicio. La camelia ha bisogno anche di essere concimata soprattutto nel periodo cha va da marzo a settembre, quando le piante si trovano all’aperto. Un' operazione che va applicata alla camelia è la potatura in quanto è un tipo di pianta che cresce in modo molto irregolare, quindi è utile tagliarle i rami secchi e poco sviluppati.

Gerani,ciclamini e mammole

Anche i gerani sono molto apprezzati come piante per giardino perché rappresentano un’ottima soluzione per abbellire gli spazi verdi. Coltivare i gerani è cosa semplice: il terreno deve essere umido sia d’inverno che d’estate e le piante devono essere innaffiate abbondantemente. I fiori sono di tutti i colori, rossi, rosa, bianchi ecc. Per evitare che la pianta consumi inutili risorse per produrre nuovi semi, bisognerà potare i fiori appassiti. Mentre per gli amanti dei colori, ciclamini e viole mammole sono i fiori che più mettono allegria per i colori vivaci e per l’intenso profumo. Durante il periodo autunnale i ciclamini vanno innaffiati con regolarità, ma attenzione a non inzuppare troppo il terreno. I ciclamini raramente vanno potati, basta solo togliere le foglie per evitare di essere soggette a parassiti. Mentre le viole mammole vanno piantate in luoghi freschi e riparate dalle altre piante. Non hanno bisogno di un’eccessiva innaffiatura e sono fiorellini molto profumati.

Piante rampicanti

Le piante rampicanti hanno la caratteristica di essere molto forti e resistenti. Si tratta di un tipo di piante che per svilupparsi e crescere devono avere come sostegno un muro, un cancello, un graticcio o pergolato. Sono molto adatte come piante per giardino. Tra queste, le più diffuse sono: bouganville, edera e glicine. Le bouganville è una rampicante che raggiunge anche gli otto metri di altezza. Ha un colore viola, fiorisce nel periodo estivo e autunnale e resiste anche alle basse temperature. La bouganville si coltiva facilmente, ha bisogno di luce, quindi è utile esporla al sole. E’ bene sapere che durante il periodo estivo, il terreno deve essere umido, mentre d’inverno va innaffiata raramente. L’edera invece è una pianta molto rigorosa e resistente al freddo. A differenza della bouganville, questa rampicante non va esposta al sole, perché non sopporta il caldo e va messa in punti ombreggiati. L’edera si adegua ad ogni tipo di terreno e va innaffiata spesso, senza inzupparla troppo. Nonostante queste rampicanti siano abbastanza forti, possono comunque essere soggette ad attacchi di parassiti. Mentre il glicine è una pianta che presenta fiori a grappolo d’uva. Si pianta in autunno e fiorisce in estate. Occorre innaffiarla abbondantemente soprattutto appena piantata.

Sempreverdi

Si chiamano sempreverdi, le piante che non perdono foglie durante la stagione invernale. Sono molto utilizzate come piante per giardino perchè mantengono il loro aspetto anche durante i periodi freddi. Tra queste le più conosciute sono: il pino marittimo e l’abete. Il pino marittimo raggiunge i trenta metri di altezza, è caratterizzato da foglie con aghi di dieci o venti centimetri, ha bisogno di essere innaffiato frequentemente e non necessita di potature. Anche gli abeti sono alberi di prima grandezza che s’innalzano fino ai quaranta cinquanta metri. Gli abeti, che possono essere bianchi o rossi, hanno foglie aghiformi. Sono alberi imponenti, molto presenti nei giardini. Tra le varie proprietà che hanno gli abeti, quelle balsamiche e antisettiche sono le più conosciute.

Sfoglia i cataloghi: