Posare piastrelle bagno

Posa piastrelle fai da te

Conoscendo il metodo di lavoro e con i materiali giusti, non è difficile posare piastrelle bagno con il fai da te.

Fondamentale, per iniziare, è livellare il piano esistente (che si tratti di un vecchio pavimento o della soletta) con della malta ben lisciata o con prodotti livellanti appositi. Prima di applicare qualsiasi prodotto, pulire bene il piano con l’aspirapolvere, e lavarlo con uno sgrassante. Si procede partendo dalla parete più lontana dalla porta.

Per fissare le piastrelle si utilizzano apposite colle, vendute in polvere, che vanno sciolte in acqua al momento dell’uso; se le pareti non sono perfettamente dritte, è consigliabile tracciare una linea retta a partire dalla porta, e una perpendicolare a metà stanza, in modo da indicare con una croce il centro della stanza, come indicazione per la posa delle piastrelle. Si miscela la colla e la si spande con apposito utensile su circa un metro quadrato di pavimento, per poi appoggiarvi le piastrelle, cercando di mantenerle a distanze regolari, inserendo appositi distanziatori agli angoli; se una piastrella non è bene livellata in piano, si colpisce con un martello in gomma per sistemarla. Il giorno dopo, si riempiono le fughe con apposito stucco.

Posa delle piastrelle


Piastrelle adesive

Parquet adesivo Per posare piastrelle bagno, oltre alle tipiche piastrelle in ceramica o in gres sono disponibili in commercio particolari piastrelle adesive; queste mattonelle esistono in vari materiali, anche se spesso si tratta di plastica o resina, con disegni che possono ricordare il legno o la ceramica.

Sono vendute in rettangoli, e spesso hanno uno strato già ricoperto di adesivo, per una posa rapida e semplice; in alcuni casi invece è necessario fissarle utilizzando del silicone e anche in questo caso, prima di procedere alla posa è importante ripulire il piano, e lavarlo con un prodotto sgrassante.

Si procede a partire dal centro della stanza, per poi posizionare le piastrelle ben allineate, cercando di mantenerle ben vicine, senza lasciare spazi, e con i lati ben paralleli. Arrivati ai bordi, è semplice tagliare le piastrelle da adattare allo spazio rimasto, perché si procede con un semplice cutter.

Controllate costantemente la perpendicolarità e l’allineamento delle piastrelle, e alla fine ripassate tutto il pavimento con un apposito rullo, in modo da assicurarvi di avere un pavimento ben aderente alla soletta.

  • posare le piastrelle La posa delle piastrelle è un lavoro che viene eseguito da piastrellisti, molto vicino al lavoro dei muratori, ma se non viene eseguito alla perfezione il danno è subito visibile.Infat...
  • piastrelle bagno Per quanto riguarda la posa piastrelle bagno, è bene effettuare una scelta oculata, partendo innanzitutto dal presupposto che le mattonelle più originali, inconsuete e sofisticate sono consigliabili p...
  • Del Conca Fast Ceramica Del Conca è stata tra le prime aziende del comparto a credere nella monocottura smaltata su gres ceramico bianco, così come è stata una pioniera nell’impiego della tecnologia del gres porcell...
  • Sole Fap ceramiche Semplici da pulire, resistenti agli urti e alle macchie e capaci di sopportare il contatto con agenti “aggressivi”. Queste le doti principali dei rivestimenti per cucine. Nella scelta delle mattonelle...


Consigli per la posa

Piastrelle effetto legno Per posare piastrelle bagno in modo semplice e pulito così da avere un pavimento perfetto è bene seguire alcuni consigli.

Sicuramente è importante cominciare dal punto giusto, ovvero dal centro della stanza, o dalla prima riga che non necessiti di piastrelle ritagliate, in modo da essere certi di arrivare all'entrata con delle piastrelle intere. Una volta che la colla avrà fatto presa, sarà assai difficile rimuovere una piastrella messa male, quindi tenetevi vicina una livella, e sistemate subito eventuali piastrelle non perfettamente parallele al terreno, con l'ausilio di un martello gommato.

Per evitare spiacevoli inconvenienti, al momento dell'acquisto, considerate sempre un 10 o 15% di superficie in più, in modo da non arrivare a fine stanza per accorgervi di avere poche piastrelle rispetto alla superficie da coprire.

Soprattutto se le vostre piastrelle presentano dei disegni, è consigliabile aprire subito tutte le scatole (o almeno la gran parte) per mescolare le piastrelle, in modo da ottenere un effetto più naturale; per lo stesso motivo, se presentano un colore non omogeneo, cercate di girarle in differenti versi, per avere un effetto generale non simmetrico e più gradevole. Per un lavoro fatto bene è ovviamente consigliabile lavorare con calma senza aver fretta di vedere il lavoro finito.


Posare piastrelle bagno: Prezzi posatori

Piastrelle e mosaico per il bagno Non sempre è possible posare piastrelle bagno con il fai da te se si vogliono ottenere dei buoni risultati; in questo caso è necessario rivolgersi a personale specializzato.

I prezzi richiesti dai posatori di piastrelle dipendono da vari fattori; considerate che molti negozi che vendono prodotti per pavimenti offrono ai loro clienti un servizio di posa, che spesso ha prezzi assai vantaggiosi, quindi prendetelo subito in considerazione, informandovi al momento dell'acquisto delle piastrelle.

Il costo viene calcolato per metro quadrato e dipende dalle dimensioni delle piastrelle prendendo come riferimento un prezzo iniziale per piastrelle di forma quadrata, di cm 20x20; naturalmente più le piastrelle si discostano da questo standard e più il prezzo per la posa aumenta,diventando piuttosto elevato per i pavimenti o le pareti a mosaico.

Oltre a questo, qualsiasi tipo di disegno, bordo, inserto che vada aggiunto al pavimento lineare aumenta il prezzo della posa, perché incide di molto sul tempo di lavoro, costringendo il posatore a distogliersi da un lavoro ripetitivo, e a controllare più volte le misure e la disposizione dei vari pezzi.