Punti luce: la progettazione corretta per il comfort visivo

Progettare i punti luce

Quando si progetta un ambiente parte di questa progettazione è da dedicare alla luce.

È proprio così, l’impianto illuminotecnico e l’estensione dei punti luce sono fondamentali affinchè uno spazio possa funzionare davvero bene.

Proprio per questo è bene conoscere il progetto e lo spazio che dovremo illuminare per definire la progettazione dei punti luce: in base alle nozioni di lavoro, gioco o altro potremo illuminare in modo adeguato lo spazio.

Infatti, secondo l’ambiente e secondo le mansioni che vi si svolgono all’interno si ha una differente illuminazione tipologica: scopriamo insieme come illuminare lo spazio in modo differente in base a ciò che accade al suo interno.

Lampadario a sospensione

Striscia Led, TENLION l'intera apparecchiatura Striscia Led 5050 RGB di 5 metri + 44 tasti del telecomando IR + 3A 12V UE caricabatteria (incassato con IC e fusibile) / Alimentazione elettrica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,99€


I punti luce in base all’ambiente

Lampada a sospensione Definire la progettazione dei punti luce in base all’ambiente è una cosa molto importante: cosa succeda all’interno delle stanze è importante perché ogni azione che noi facciamo necessita una differente tipologia di illuminazione.

Uno spazio in cui si lavora o si studia è fondamentale che abbia una buona illuminazione a punto luce centrale diffusa e una luce puntuale che illumini esclusivamente il piano di lavoro, per una illuminazione più tecnica.

Uno spazio dedicato al relax invece come ad esempio un salotto o una sala di rilassamento necessitano di luci più diffuse e attenuate: saranno perfette lampade a parete che puntino la luce verso l’alto,diffondendola gradatamente sul soffitto.

In cucina invece, è bene avere una luce sottopensile che accompagni tutto il piano di lavoro e una luce centrale per illuminazione ambiente. 

  • punti luce La luce adatta a una stanza da letto deve essere poco intensa, creare atmosfera e soprattutto non abbagliare.La soluzione perfetta per creare l’ideale illuminazione della camera da letto &eg...
  • punti luce L’illuminazione del bagno di casa richiede particolare attenzione poiché necessita di due tipologie di punti luce, uno per la luce generale diffusa e uno focalizzato sullo specchio.Per ...
  • applicativo Vimar Fai il Punto Grazie a Vimar diventa davvero semplice personalizzare il proprio impianto elettrico. Con il nuovo applicativo Vimar Fai il Punto, è possibile scegliere i colori, i materiali e il design prefer...
  • lampada fontana arte L’illuminazione degli esterni come quella degli interni è un importante fattore di arredo estetico ma anche funzionale poiché permette di illuminare correttamente lo spazio del giardino in base alla n...

Lumini con telecomando, PChero 12-Pack Warm White LED Flameless Candele a batteria con telecomando, carico fino a 48 ore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Punti luce: la progettazione corretta per il comfort visivo: Quanti punti luce inserire in uno spazio

Faretti su cavo In uno spazio possono essere inseriti uno o più punti luce.

Come valutarne il numero e come scegliere dove posizionarli?

Partiamo dal presupposto che disporre il classico centro volta è la soluzione più utilizzata ma esistono altre soluzioni parallele anche migliori.

Un esempio è la posa di tre punti luce in soffitto: questa illuminazione è perfetta se vogliamo uno spazio illuminato in modo perfetto e senza ombre.

L’illuminazione a tre disposte a triangolo equilatero permetterà di avere spazi netti e puliti carichi di luce.

Se uno spazio è stretto e lungo invece, è possibile inserire faretti su cavo: potremo distribuire le luci in modo desiderato senza avere vincoli poiché i punti luce sono riposizionabili lungo tutta la lunghezza.

Foto sopra titolo: lampada da sospensione Norah di Delightfull