Rivestimenti in resina

Pavimenti e rivestimenti in resina

I pavimenti e rivestimenti in resina vengono posati direttamente in opera: subito dopo aver lasciato asciugare il massetto è possibile posare direttamente il pavimento, che viene formato sulla superficie. In sostanza si tratta di materiali fluidi o pastosi che vanno stesi sul massetto, o su un pavimento preesistente, come fossero una vernice o una malta cementizia, creando un rivestimento intero e unico, senza presenza di fughe o altre suddivisioni. Il risultato è un rivestimento molto sottile, costituito da resine epossidiche, cui si mescolano pigmenti a scelta, per ottenere una finitura in tinta unita, o con colori particolari, opaca o lucida. Oltre alla resina epossidica, sono disponibili rivestimenti in malta mescolata con resina, o particolari miscele di cemento. Il rivestimento in resina è resistente e duraturo, sottile (anche meno di 1 mm) e completamente idrorepellente e resistente ai detergenti; risulta particolarmente adatto per le pavimentazioni posizionate su un rimpianto di riscaldamento a pavimento.
Pavimento in resina

Woltu - Tappo per lavandino n. 140, in cromo resistente, rivestimento in resina, con immagine, in confezione originale BZ4418

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,95€


Rivestimenti in resina prezzi

Rivestimenti in resina prezzi Il prezzo di un rivestimento in resina dipende strettamente dalla tipologia scelta. Se desiderate un semplice pavimento in resina monocolore a strato sottile il prezzo può essere di pochi euro al metro quadrato, in quanto il tempo di posa è breve, molto più breve di quello utilizzato per la posa di un tradizionale pavimento a piastrelle; e in questi casi anche il materiale è abbastanza economico, costando in sostanza poco più di una vernice di buona qualità. Se invece desiderate un rivestimento in malta cementizia, o con prodotti autolivellanti, i prezzi possono salire molto, fino ad arrivare a 40-70 euro al metro quadrato. Quando poi si desidera posare un rivestimento in resina che presenti particolari effetti cromatici, che in sostanza è una piccola opera d'arte unica e irripetibile, allora i prezzi possono salire veramente tanto, e una piccola pavimentazione può costarvi anche alcune migliaia di euro. Le differenze tra i vari materiali disponibili sono notevoli, sia come effetto estetico, sia per quanto riguarda la durata negli anni del rivestimento.

WOLTU 2390 - Sedile WC, anima in legno MDF, chiusura automatica, rivestimento di resina poliestere di alta qualità, cerniere in pressofusione di zinco cromato, piedini antiscivolo, motivo decorativo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€


Rivestimenti in resina per cucina

Rivestimenti in resina per cucina I rivestimenti in resina sono particolarmente adatti per gli ambienti cucina, perché possono venire utilizzati sia per la pavimentazione, sia per la protezione della parete vicina ai fornelli ed al lavello. In questo modo si mantiene una certa gradevole uniformità. Inoltre la resina e le malte cementizie sono molto resistenti all'umidità ed agli schizzi di unto o olio, e si ripuliscono con grande rapidità e facilità; in questo modo è possibile mantenere una cucina sempre pulita e in ordine, senza grande fatica. Rispetto alle pavimentazioni con piastrelle, in cucina la resina presenta il vantaggio di non avere fughe, permettendo una maggiore igiene, nell'ambiente della casa dove più spesso avviene spargimento di sporco di varie tipologie. Le cucine moderne vengono spessissimo rivestite in resina, ma soprattutto in resina cementizia, che ddona un effetto opaco molto gradevole alla vista.


Rivestimenti in resina per bagni

Rivestimenti in resina per bagni Tradizionalmente nel nostro paese i bagni vengono rivestiti quasi completamente, ricoprendo sia il pavimento, sia le pareti, almeno fino ad altezza degli occhi, o comunque nelle zone poste dietro ai sanitari. Utilizzare la resina in questi ambienti risulta molto pratico, perché permette di posare un rivestimento continuo, che dal pavimento risale fino alle pareti; e volendo è possibile rivestire interamente la stanza, soffitto compreso. Il risultato è un bagno molto moderno e gradevole alla vista, che in più si pulisce con grande facilità. Il fatto che le resine siano idrorepellenti è particolarmente interessante in bagno, dove l'umidità e gli schizzi di acqua sono all'ordine del giorno. La presenza di un rivestimento continuo poi è maggiore garanzia di igiene, perché è proprio tra le fughe delle piastrelle che si annidano batteri, muffe e funghi, che alla lunga possono risultare dannosi per la salute.