Siepi

Le siepi: ornamento e funzionalità

Da sempre le siepi trovano il loro impiego per decorare i giardini e i confini delle abitazioni, grazie al loro potere ornamentale e alla capacità di crescita verso l'alto in modo fitto ed uniforme.

Belle, intense e spesso profumate, le siepi possiedono delle doti funzionali che le rendono delle vere e proprie barriere naturali contro l'esterno dell'abitazione.

La loro funzione decorativa si espande infatti al poter delimitare in modo elegante i confini dell'abitato, creando un'efficace barriera ottica da strade e da edifici adiacenti.

La privacy che ne consegue è amplificata dalla bellezza delle composizioni, le quali propongono un effetto bucolico e si pongono come una sorta di 'piccolo polmone verde'.

La loro capacità di filtrare le polveri del traffico è notevole, per cui il loro impiego può essere applicato in vicinanza di patii o di porzioni di giardino dedicate al consumo dei pasti.

La storia antica ne prevedeva un impiego essenzialmente limitato al disegno dei confini, espandendone l'impiego alla protezione dagli attacchi di animali selvatici e alla raccolta dei frutti e delle bacche.

Dopo anni di cementificazione 'selvaggia', piantare delle siepi è fortunatamente tornata ad essere un'abitudine diffusa.

Se questo aspetto può risultare comune nei piccoli centri, la presenza di siepi in città può essenzialmente contribuire a definire un tessuto urbano più piacevole, meno cementificato e soprattutto più rispettoso dell'ambiente che ci circonda.

siepi


Le principali tipologie di siepi

forsizia Le varietà di siepi presenti in natura sono moltissime e ognuna di loro presenta delle caratteristiche diverse.

Innanzitutto si deve considerare il territorio nel quale si vive. E' un ambiente freddo o caldo? Umido o prevalentemente asciutto? Va da se che delle siepi di gelsomino difficilmente potrebbero vivere in ambienti montani, così come delle siepi molto fitte e di natura boschiva non si adatterebbero ad un ambiente marino.

La scelta ideale risiede nell'ammirare ciò che la natura offre nel luogo, cercando di piantare specie più autoctone possibili.

In ambienti neutri, la scelta ideale si basa sulle siepi sempreverdi, dove le foglie non subiscono variazioni stagionali. Fra esse si annoverano il comune lauro e la photinia, piante a foglia larga e molto facili da coltivare.

Esse possiedono l'ottima caratteristica di auto-eliminare nel terreno le foglie cadenti, fertilizzandolo e contribuendo in questo modo alla loro crescita rigogliosa.

Anche la forsizia e il carpine, specie molto diffuse, offrono queste caratteristiche, contribuendo ad una manutenzione più semplice.

Le siepi si dividono in ogni caso in formali ed informali. La prima categoria è rappresentata da un'unica pianta ed è solitamente dedicata a delineare porzioni di piccola metratura. La manutenzione deve essere costante ed accurata, per ottenere un risultato ordinato e di buon gusto.

Le siepi informali sono invece rigogliose composizioni miste, composte da due o più specie differenti. Esse vengono solitamente potate in altezza, in quanto portate ad una crescita verso l'alto molto significativa.

Le siepi informali presentano composizioni varie ed eclettiche e, per difendersi dagli intrusi, possono prevedere delle specie dotate di spine, quali ad esempio l'eleagno e la piracanta, una varietà molto particolare e facile da coltivare.


Siepi: Quali sono i benefici delle siepi?

siepe sempreverde Oltre ad essere delle barriere naturali estremamente efficaci, le siepi possono sostituire gli impianti murari e le antiestetiche reti, spesso impiegate per delineare i confini.

Esse richiedono un pò di pazienza per raggiungere l'altezza ideale, ma una volta completata la crescita, la soddisfazione ottenuta non ha pari. Il loro costo è sicuramente inferiore a qualsiasi opera muraria, ragion per cui possono essere scelte anche se si dispone di budget limitati.

Se si possiede un buon pollice verde, le composizioni possono essere infinite e, nel caso si desideri sperimentare delle soluzioni alternative, degli esperti giardinieri possono aiutarvi nella creazione dell'opera, consigliandovi le specie più adatte alle vostre esigenze.

Un aspetto da considerare si basa sulla mole di crescita, in quanto essa potrebbe invadere i territori confinanti. A tal scopo, un progetto iniziale può definire sia questo aspetto che la portata del lavoro richiesto.

Le siepi chiedono infatti di essere potate con frequenza e questo aspetto può porsi come una fonte di contatto con la natura, oltre che ad una possibilità di giocare con la fantasia.

Alcune specie di siepi sono più delicate di altre e possono richiedere l'impiego di particolari fertilizzanti. Per assicurare una crescita sana, si possono scegliere prodotti biologici, rispettosi dell'ambiente.

Anche l'impianto di irrigazione e concimazione chiede di essere considerato, ma con un pò di buona volontà e di inventiva, esso può trasformarsi in un gesto di cura e di amore verso la propria abitazione.

La crescita delle siepi appagherà ogni sforzo, regalando un paesaggio naturale rigoglioso, protettivo e assolutamente personale.

 

Prima Foto: Siepi, Villa Reale di Marlia, foto di Sailko