Stufe a pellet canalizzate, guida all'acquisto

Stufe a pellet canalizzate

Le stufe a pellet canalizzate presentano sulla parte posteriore due o più uscite, oltre a quelle per lo scarico dei fumi, attraverso cui è possibile inviare aria calda anche alle stanze vicine a quella in cui è posizionata la stufa; in questo modo si sfrutta al meglio tutto il calore prodotto dal bruciatore, evitando di disperderlo lungo la canna fumaria. Chiaramente per poter sfruttare questo tipo di stufe è necessario disporre di tubature che corrono lungo le pareti di casa, e di punti in cui l'aria possa penetrare nelle stanze. Oltre a queste tubature, per il corretto funzionamento della stufa a pellet sarà necessario dotarla di un collegamento ad uno scarico che giunga fino al tetto, in genere lungo una canna fumaria; alcune stufe a pellet necessitano anche di una presa d'aria da aprire nelle pareti di casa, per prelevare l'aria da riscaldare, altre invece sono a tenuta stagna e prelevano l'aria da una ulteriore tubatura a tetto, o dalla stessa canna fumaria, dotata di una doppia camera.
Stufe a pellet canalizzatae

La Nordica - Termostufa a Legna TermoRossella Plus Evo D.S.A. Finitura Maiolica Liberty Pergamena da 55,9cm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1684,32€


Impianto stufe a pellet canalizzate

Impianto stufe a pellet canalizzate Chiaramente queste stufe a pellet vanno installate da personale specializzato, che sia anche abilitato a rilasciare un certificato di conformità ed a svolgere la prima accensione della stufa, perché per legge, senza questo tipo di installazione, una stufa non può venire utilizzata in Italia. Inoltre, non è probabile che voi abbiate in casa vostra un reticolo di tubature che da una stanza portano l'aria in quelle circostanti, e talvolta non sono disponibili neppure delle canne fumarie libere (per ogni canna fumaria si può far passare un solo singolo scarico). Quindi l'installatore, oltre a collegare la stufa, dovrà anche creare tutte le canalizzazioni necessarie al funzionamento. Per quanto riguarda le canalizzazioni interne, è possibile farle passare lungo finte colonne, o all'interno di pannelli in cartongesso addossati al muro; oppure è necessario rompere le pareti, per inserirvi le tubature in particolare materiale plastico resistente al calore. Le opere sono abbastanza significative, e quindi è bene tenerne conto prima di acquistare la stufa.

  • stufa a pellet canalizzabile STAR 2.0 di MCZ Le stufe a pellet canalizzate sono da considerarsi dei veri e propri impianti in grado di riscaldare l’intera abitazione, mediante un sistema di tubi che portano nei vari locali l’aria calda prodotta ...
  • stufa a pellet Quando dobbiamo decidere come scegliere una stufa a pellet la prima cosa da fare è informarsi con accuratezza e considerare lo spazio e la stanza in cui la stessa sarà collocata.Questo...
  • stufa a pellet da arredamento A differenza di qualche anno fa adesso una stufa può essere benissimo in grado di sostituire la caldaia in casa facendo così risparmiare sul riscaldamento dell'appartamento, il tutto sta nello sceglie...
  • termostufe Le stufe che si collegano ai termosifoni a pellet o a legna sono chiamate “idrostufe” o “termostufe”. In pratica, mentre le stufe tradizionali scaldano soltanto l’aria, questi prodotti sono in grado d...

KALAMI' 7: il proteggi Bimbo. Copri vetro della stufa, in acciaio, per protezione bambino.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 120€


Stufe a pellet canalizzate prezzi

Stufe a pellet canalizzate prezzi Le stufe a pellet sono apparecchiature per la produzione di calore abbastanza costose, le versioni canalizzate lo sono ancora di più, perché possiedono dei sistemi di ventole aggiuntivi, per permettere la corretta circolazione dell'aria. Oltre al prezzo della stufa, che parte da circa 1000 euro, e può superare i 3000 euro, si deve tenere conto anche del costo dell'impianto di canalizzazione, che in genere è necessario porre in opera, perché difficilmente è già presente in casa. La spesa significativa è però motivata dal fatto che grazie alle stufe a pellet canalizzate è possibile riscaldare interamente un appartamento, anche nelle stanze in cui non è fattivamente presente la stufa, con un buon risparmio sulla bolletta del gas. Il pellet è un materiale molto economico, per cui si può prevedere di spendere circa il 30% in meno rispetto al gas di città, soprattutto acquistandolo in periodo di scarsa richiesta. Quindi le spese per la stufa e per la canalizzazione sono in realtà un investimento, che verrà ripagato nel corso degli anni di funzionamento.


Stufe canalizzate

Stufe canalizzate Sono molti i negozi che hanno in assortimento delle stufe a pellet dotate di canalizzazione, tra cui alcune aziende italiane che le producono e le vendono direttamente online, o attraverso dei rappresentanti. Vista la cifra iniziale, risulta a volte conveniente acquistare la stufa in occasione di particolari sconti o offerte, in modo da ottenere un prezzo migliore di quello convenzionale; per questo motivo conviene controllare gli ipermercati, o i negozi di bricolage, che in alcuni periodi dell'anno presentano anche stufe di varia tipologia. Se però non sapete da chi farvi installare l'apparecchiatura, sarà conveniente rivolgervi a un rivenditore che possa effettuare anche questa operazione, o che almeno vi sappia indicare i nominativi dei professionisti abilitati presenti nella zona; in questo modo potreste farvi fare un prezzo sul pacchetto intero, ovvero stufa più installazione e posa dell'impianto di canalizzazione, potendo forse spuntare un prezzo più conveniente. Evitate di fare queste operazioni da soli, anche se avete dimestichezza con il bricolage.


Stufa a pellet canalizzata opinioni

Stufa a pellet canalizzata opinioni Un fattore importante quando si decide di procedere con l'installazione di un nuovo impianto di riscaldamento riguarda certamente l'opinione di quanti, prima di noi, hanno proceduto con la scelta di un determinato sistema, in quanto, leggendo i loro consigli e le loro considerazioni è possibile farsi un'idea più precisa di quali possano essere i vantaggi ma anche le problematiche legate a quel tipo di impianto. Ovviamente questo discorso vale anche per quel che riguarda una stufa a pellet canalizzata. un modo semplice e veloce per trovare maggiori informazioni da parte di chi ha già impiegato questo tipo di stufa è quello di fare una ricerca online. Così facendo si potranno leggere i numerosi vantaggi attribuiti alle stufe canalizzate, come ad esempio, il fatto che abbiano bassi costi di gestione, dato dall'elevato rendimento termico del pellet, che, tra le altre cose, ha un costo di acquisto piuttosto ridotto e il fatto che queste stufe possano avere un'autonomia che può raggiungere i due giorni, senza bisogno di essere caricate. Ovviamente ci sono anche degli aspetti negativi da tenere a mente, come il fatto che la loro installazione richieda l'intervento di personale specializzato e dei lavori sulle murature per l'installazione della canalizzazione. Sono poi sistemi che riscaldano per convenzione e, come avviene per tutti quelli di questo tipo, implicano una movimentazione della polvere, con il conseguente possibile acutizzarsi di forme allergiche. Un altro aspetto che può essere considerato come negativo sta nel fatto che le ventole utilizzate per portare l'aria calda nelle altre stanze possono avere un elevato livello di rumorosità, andando ad abbassare il livello di comfort ambientale.


Stufe a pellet canalizzate, guida all'acquisto: Canalizzazione stufa pellet

Canalizzazione stufa pellet Prima di decidere di installare una stufa a pellet canalizzata è necessario procedere con il calcolo di quale debba essere la potenza adatta a riscaldare l'ambiente; ne esistono infatti di numerose potenze differenti ed è fondamentale scegliere quella che garantisca un buon rendimento energetico in relazione alla cubatura dell'abitazione. Per avare il dato relativo al fabbisogno termico, bisogna moltiplicare il valore della cubatura per un determinato coefficiente termico, che cambia in relazione a diversi aspetti, come il tipo di isolamento presente nella casa o la zona climatica in cui essa si trova. Il valore di questo coefficiente è compreso tra 30 e 40 Kilocalorie/ ora per ogni metro cubo. Ottenuto questo numero, per avere il valore relativo ai kilowatt della stufa canalizzata, questo valore dovrà essere diviso per 862.

Occorre poi tenere presente che al costo per l'acquisto della stufa a pellet canalizzata dovranno essere aggiunte le spese relative alle tubazioni e ai lavori necessari per la loro posa. I tubi più indicati per questo tipo di sistema sono realizzati in materiale plastico e vengono collegati ad apposite prese poste sul retro della stufa a pellet. L'aria calda viene immessa nei tubi attraverso delle apposite ventole poste sulla stufa; nel caso in cui la canalizzazione abbia un'estensione ragguardevole, può essere necessario sistemare delle ventole intermedie che aiutino lo spostamento d'aria. Per avere un riscaldamento regolabile, in ogni stanza sarà possibile installare un termostato, collegato con la centralina della stufa canalizzata.