Termoventilatori ,il riscaldamento a porta di mano

Termoventilatore

Avere un termoventilatore in casa è una soluzione perfetta per combattere il freddo in diverse occasioni. Infatti, i termoventilatori sono utili quando arrivano i primi giorni di freddo e il riscaldamento centralizzato non è ancora stato attivato, ma sono comodi anche quando in casa i caloriferi sono accesi e si avverte ugualmente freddo. Spesso si usano anche per riscaldare il bagno, per avere una temperatura ottimale prima di fare la doccia o di immergersi nella vasca. La qualità più importante di questo elettrodomestico è quella di rendere caldi gli ambienti piuttosto in fretta e di essere leggero e pratico da spostare da una stanza all’altra. In foto: il modello Caldosilent di Olympia Splendid, dal calore immediato e dalla speciale silenziosità, inferiore a 3 db. La sua forma compatta e il design contemporaneo total black lo contraddistinguono particolarmente e, tra le caratteristiche più importanti, vi è il sistema anti-gocciolamento Water Safety e un’elevata potenza termica, che raggiunge i 2400 W.


Termoconvettori elettrici

Termoconvettori elettrici I termoconvettori differiscono dai termoventilatori, perché questi ultimi diffondono il calore tramite una ventola, mentre i termoconvettori lo irradiano attraverso una resistenza elettrica. Il termoconvettore diffonde il calore gradualmente, senza rumore, mentre le ventole dei termoventilatori non sono sempre silenziose, anche se i modelli più recenti hanno ridotto di molto la presenza del rumore. I termoconvettori elettrici, grazie proprio alla loro totale silenziosità, sono perfetti soprattutto per ambienti destinati al relax, come il soggiorno o la camera da letto. In foto: termoconvettore De Longhi HCO 420 Ft, dal design accattivante e innovativo, fatto di curve e linee rette. Si può posizionare in diversi angoli della casa, perché non crea alcun disturbo. Diffondendo il calore in maniera uniforme, è adatto anche ad ambienti che non dispongono di un impianto di riscaldamento. Dispone di un kit di fissaggio, che gli consente l’installazione al muro. Grazie a una potenza di 2000 watt, il calore arriva in maniera immediata.


  • termoventilatori Il termoventilatore è un apparecchio che produce aria calda per riscaldare gli ambienti domestici in modo immediato e veloce.In commercio si trovano differenti modelli di termoventilatori c...
  • impianto solare termico atag L’evoluzione della tecnica per una più razionale produzione e distribuzione del calore e le necessità, sempre più attuali, del risparmio energetico e della sicurezza hanno portato ad una radicale modi...
  • condizionatori samsung Samsung Electronics Italia presenta Samsung Eco Heating System (EHS), un sistema ad alta efficienza che in un’unica soluzione permette di climatizzare la casa tutto l’anno utilizzando...
  • riscaldamento e umidificatori Il freddo siberiano di queste ultime settimane ha costretto tanti di noi a preferire trascorrere il tempo libero al calduccio entro le mura domestiche.Le temperature esterne rigide incidono sul clim...


Stufe elettriche

Stufe elettriche I termoventilatori non sono altro che le più note stufe elettriche, comodissimi elettrodomestici amati dai più freddolosi e da chi non ha il riscaldamento nella propria abitazione. I termoventilatori elettrici sono ideali anche per le seconde case, che non sempre hanno i termosifoni e spesso non sono fruibili d’inverno, proprio per via della mancanza di riscaldamento. Perché privarsi, allora, di giorni dedicati al relax nella casa vacanze? Acquistare una stufa elettrica può aiutare a trascorrere al meglio dei momenti lontani dalla routine. Piccole e non ingombranti, in commercio esistono stufe elettriche di diversi tipi e modelli nonché dai design più fantasiosi. In foto: termoventilatore Hot+Cool di Dyson, la cui particolarità è quella di sfruttare la tecnologia Air Multiplier™, che proietta una getto di calore a lungo raggio e permette di avvertire l’aria calda in maniera diretta e uniforme in tutta la stanza. Altra caratteristica singolare è che non vi sono elementi riscaldanti a vista né ventole né pale che ruotano ad alta velocità emettendo rumore. Inoltre, vi è un sistema di spegnimento automatico, in caso di ribaltamento.


Termoventilatori ,il riscaldamento a porta di mano: Termoventilatori a parete

Termoventilatori a parete Il termoventilatore a parete va fissato al muro e, quindi, rispetto alle stufe elettriche o ai termoconvettori, non è trasportabile, però ha la capacità di riscaldare l’ambiente in maniera rapida e con una diffusione di calore in gran parte della casa. La potenza di un termoventilatore da parete è importante per indicare quanti metri quadrati esso possa riscaldare. Per diffondere calore in un’area di circa un 1 m² occorrono 90 W di potenza. Quindi, per un ambiente da 10 m² ci vorrà una potenza di 900 W, mentre 2000 W possono scaldare fino a 22 m². Vi sono termoventilatori da fissare in alto, simili ai condizionatori d’aria, e altri da collocare in basso, simili ai normali radiatori. Invece, quelli per il bagno si fissano al centro della parete, anche perché spesso sono dotati di portasciugamano. In foto: il modello Argo Chic Silver, con display per monitorare la temperatura, funzione Eco per mantenere il calore e risparmiare energia, ventilazione fresca per l’estate, telecomando e timer di spegnimento automatico.