Vita media lavastoviglie

Quanto dura una lavastoviglie

Come possiamo fare a meno di uno dei tanti elettrodomestici che all’interno di casa ci aiuta, ci sostiene nelle faccende e ci solleva da molte fatiche?

Spesso gli elettrodomestici hanno vita breve, per i nostri canoni di giudizio: quello che noi consideriamo vita breve si chiama in termine tecnico “obsolescenza programmata” e consiste nella progettazione della vita media della lavastoviglie o dell’elettrodomestico in genere.

In questo modo si progetta quanto deve durare nel complesso e nel singolo elemento, quando e come i pezzi singoli devono rompersi, poiché dopo studi di anni passati, si era costatato che alcuni elettrodomestici duravano troppo, e la loro lunga vita riduceva la produzione intesa in termini di vendite.

Ecco il perché trent’anni fa dal piccolo elettrodomestico alla lavastoviglie, la loro vita era notevolmente più lunga: ora è programmata per iniziare e finire.

Diciamo che con piccoli accorgimenti e una buona manutenzione possiamo attenderci una buona e lunga vita della nostra lavastoviglie, ma comunque, sempre destinata a finire in tempi prescritti.


Accorgimenti e cautele per far durare di più la lavastoviglie

Con le nuove tipologie di lavastoviglie spesso si ha la possibilità di avere trattamenti particolari per lavaggi particolari: ad esempio possiamo permetterci di fare mezzo carico, lavaggi a freddo, sciacqui o altro, per risparmiare energia elettrica e fatica inutile al nostro elettrodomestico.

Anche cicli brevi di lavaggio e minore impiego di detersivo implementano la durata di vita della lavastoviglie.

In genere i primi pezzi che subiscono i danni per cui necessitino il cambio sono la scheda elettrica o la pompa dell’acqua, in alcuni casi i bracci irroratori, o altri pezzi che dovranno essere riparati o sostituiti tramite intervento di un tecnico.

Un consiglio per allungare la vita media della lavastoviglie è utilizzare programmi di lavaggio economico, eseguire controlli e manutenzione periodica, pulizia delle pale rotanti e dei filtri, evitare di introdurre piatti con cibo attaccato, curarsi sempre che ci sia il sale corretto in tipologia e dosi.


    Vita media lavastoviglie: Come usare la lavastoviglie in modo intelligente

    lavastoviglie aperta Con lo scopo di ridurre e i consumi e allungare la vita media della lavastoviglie, nonché risparmiare sulla bolletta è sufficiente seguire qualche pratico e semplice consiglio: preferire lavastoviglie di ultima generazione in classe energetica alta, dalla A alle A+, scegliere lavastoviglie con capienza necessaria e adatta alla quantità di persone della famiglia, usate sempre l’elettrodomestico a pieno carico evitando prelavaggi.

    Cicli economici, veloci e a basse temperature saranno un valido aiuto: eliminate l’asciugatura, pulite il filtro e dosate correttamente il detersivo.

    In questo modo salveremo portafoglio e allungheremo la vita della nostra lavastoviglie facendola rendere al massimo!