Arredamento.it

Arredamento.it

- 09 dicembre 2013

I particolari che contano per abbellire il bagno

Quando studiamo l’arredo dello spazio bagno, l’attenzione ricade sui mobili, sui sanitari, sugli arredi fondamentali cui in questa zona proprio non si può rinunciare. Una scelta difficile e da valutare con cura, dopo di che ci si può dedicare ad abbellire il bagno, con complementi utili ed esteticamente molto gradevoli, con decori, con tessili e tutto ciò che ci piace o che ci serve in questo spazio. Ma come abbellire però il bagno quando lo stile è pulito e minimale? Sicuramente sarà necessario evitare troppi decori o fronzoli, basterà un piccolo oggetto di design sulla cima di un minimale arredo a dare un tocco di decoro. O ancora: un orologio, sempre utile e spesso essenziale, potrà se scelto con gusto, abbellire e decorare il nostro bagno dandogli un tocco in più.

Unire l’utile all’estetico

Come si può far collimare utile ed estetico in uno spazio bagno? Scegliendo gli accessori adatti, accessori che possono diventare elementi anche di decoro, ma solo se scelti con gusto e stile. Ad esempio il porta spazzolini da denti, il portasapone o ancora i contenitori, possono essere elementi che servano ad abbellire il bagno. Questo però in base alla scelta che se ne fa: infatti, in uno spazio moderno potremmo preferire elementi in acciaio lineari e minimali con linee nette di decoro, molto essenziali. In ambienti rustici, classici o in altro stile la scelta è molto più vasta, da quelli decorati a mano, alle ceramiche, alle porcellane realizzate a mano con bassorilievi e dipinti.

I decori a parete: come abbellire il bagno con le piastrelle

Per abbellire il bagno escludendo accessori o tutto ciò che possa essere d’appoggio o di utile, possiamo valutare l’idea di inserire piastrelle decorate, farle decorare o ancora linee di decoro nella muratura, proprio nel momento della piastrellatura. Come fare? Si può chiedere nel momento di acquisto delle piastrelle per il rivestimento verticale, se ci siano matite coordinabili, cornicette, o piastrelline decoro: nel caso in cui non ci siano per il rivestimento che abbiamo scelto, non temete, la soluzione alternativa esiste. Scegliamo due differenti piastrelle, che se accostate creino un piacevole effetto di decoro: a questo punto creiamo noi un disegno mixando tra loro le due tipologie di rivestimento. Potremo creare un basamento, poi realizzare una strisciata orizzontale e proseguire poi nuovamente con la piastrella di base. In alternativa potremo abbellire il bagno alternando in verticale le due tipologie di piastrelle, come se il rivestimento fosse caratterizzato per tutta la superficie da questa tipologia di disegno. Il risultato sarà molto bello e particolare.  

Sfoglia i cataloghi: