Abbonamento del tv

Rinnovo abbonamento tv

L'abbonamento televisivo riguarda il possesso di uno o più apparecchi che sono abilitati a ricevere trasmissioni radio televisive: i detentori di più apparecchi sono tenuti comunque al pagamento di un solo abbonamento. Concessionario ufficiale per la riscossione del canone tv è la Rai.Il rinnovo dell'abbonamento tv è annuale e scade il 31 Gennaio: successivamente è comunque possibile rinnovarlo pagando, però, una piccola mora. E' possibile saldarlo in un'unica soluzione, in due rate semestrali o in quattro trimestrali. In caso di rateizzazione il costo è leggermente più alto però. L'importo si differenzia se a pagarlo è un privato oppure un pubblico esercizio: nel caso dei privati anche quest'anno è di euro 113.50.Il mancato rinnovo dell'abbonamento televisivo - se non avviene la disdetta - è punibile con sanzioni amministrative che possono essere anche molto salate: infatti, in caso di accertamento conseguente al mancato rinnovo dell'abbonamento, l'ammenda può arrivare fino ad un importo di euro 619.
Rinnovo abbonamento tv


Disdetta abbonamento tv

Disdetta abbonamento tv In caso di mancato utilizzo dell'apparecchio televisivo, è possibile presentare richiesta di disdetta dell'abbonamento tv. La disdetta del canone televisivo può avvenire soltanto in caso di cessione di ogni apparecchio posseduto, per la cosiddetta "alienazione" di ogni apparecchio in nostro possesso oppure in caso di "suggellazione" dei televisori o, infine, per decesso del detentore dell'abbonamento.Ovviamente, in ognuno dei casi sopra descritti è necessario produrre apposita documentazione scritta per certificare l'avvenuto verificarsi di uno dei casi ammessi. Va poi compilato un modulo apposito che si può scaricare dal sito della Rai e inviata l'intera documentazione tramite raccomandata all'Agenzia delle Entrate. La suggellazione - ossia l'applicazione di appositi sigilli all'apparecchio televisivo - prevede inoltre il pagamento di una speciale tassa per cui insieme alla documentazione di disdetta va inoltrata anche la ricevuta dell'apposito bollettino di pagamento: l'importo da versare è di euro 5.16 per ogni apparecchio suggellato.


    Abbonamento televisione

    Abbonamento televisione L'abbonamento della televisione può essere stipulato ex novo in qualsiasi momento dell'anno versando esclusivamente l'importo pari ai mesi che intercorrono dal momento dell'attivazione dell'abbonamento fino alla scadenza dell'abbonamento semestrale o annuale. I bollettini per l'attivazione del nuovo contratto sono reperibili presso un qualsiasi ufficio postale. In caso di cambio di residenza, è necessario comunicare il nuovo indirizzo tramite l'apposito form on line sul sito della Rai oppure chiamando il call center al numero gratuito 199.123.000.Gli abbonati che hanno un'età pari o superiore ai 75 anni, vivono soli e non superano complessivamente il reddito annuale di euro 6.713,98 sono esonerati dal pagamento dell'abbonamento tv. Va ovviamente presentato un apposito modulo di richiesta scaricabile dal sito dell'Agenzia delle Entrate.L'abbonamento televisivo sarà soggetto a breve ad una riforma che con ogni probabilità prevederà il suo pagamento inserimento direttamente nelle fatture dell'energia elettrica.


    Abbonamento del tv: Pagamento abbonamento tv

    Pagamento abbonamento tv Il pagamento dell'abbonamento tv può avvenire in molti modi diversi; queste svariate modalità di pagamento sono state pensate per agevolare in tutti i modi gli utenti e rendere più agevole la procedura. Si consiglia, pertanto, di utilizzare solo una delle modalità ufficiali di pagamento così da non avere problemi per l'accreditamento dei versamenti. I pagamenti possono essere effettuati tramite un bollettino postale di Poste Italiane; nelle tabaccherie del circuito Lottomatica, in quelle convenzionate con la Sisal oppure in una di quelle convenzionate con il circuito di Banca ITB; tramite telefono chiamando il numero verde 800.191.191 e fornendo i propri dati della carta di credito; via web con carta di credito; con bonifico bancario; presso gli sportelli Bancomat.Ogni modalità di pagamento prevede un piccolo costo aggiuntivo che possono variare dagli euro 1.30 delle Poste Italiane agli euro 1.51 delle tabaccherie, qualunque sia il circuito scelto.