Abbonamento TV

Perché e quando pagare

L’abbonamento tv è una tassa che viene pagata per il fatto di possedere un apparecchio televisivo, indipendentemente dal suo utilizzo e dalle emittenti televisive che si scelgono di vedere. Come stabilito dal decreto legislativo, sono soggetti a tassazione tutti gli "apparecchi atti od adattabili alla ricezione delle radioaudizioni". Le apparecchiature fornite di sintonizzatore per accogliere il segnale terrestre o satellitare, sono sottoposte alla corresponsione del canone. Il pagamento della quota annuale va effettuata entro il 31 gennaio. Si può scegliere però di liquidarla anche in forma semestrale entro il 31 gennaio e il 31 luglio, o trimestrale entro il 31 gennaio, 30 aprile, 31 luglio e 31 ottobre, versando una piccola quota di interessi. Se la scadenza del corrispettivo cade di sabato o di giorno festivo, il pagamento va effettuato il successivo primo giorno lavorativo. Il mancato versamento della tassa, comporta il compenso di una sanzione amministrativa di 620€.
Sede uffici RAI

Nido del Bimbo 1533 - [HAA] Fodera da Cuscino Fantasy in Stoffa - Misure 43 x 43 cm - Logo - Lavabili - Draghi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Come pagare l'abbonamento tv

donna con telecomando L'abbonamento alla rai può essere pagato utilizzando il bollettino di conto corrente n. 3103, intestato ad Agenzia delle Entrate Dipartimento Primo Ufficio Territoriale TO 1 SAT Rinnovo Abbonamento TV o altrimenti con carta di credito e addebito bancario, tramite internet, smartphone, tablet, oppure con bancomat o più semplicemente andando nelle tabaccherie e ricevitorie Sisal e negli uffici postali. Indipendentemente da quale modalità di pagamento si scelga è necessario indicare sempre il numero di Canone Tv e il codice di controllo. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito www.abbonamenti.rai.it sotto la voce "Modalità di pagamento", sezione rintracciabile direttamente dalla home page del sito. Per procedere al pagamento dell’abbonamento tv, occorre utilizzare le modalità previste, per evitare disguidi nell’accredito dei versamenti.

  • Mobile TV legno Il Canone Rai è un'imposta che grava sulla detenzione di apparecchi votati alla ricezione del sistema readiotelevisivo nel territorio nazionale.La sua introduzione è datata nel lontano...
  • casa Si è chiusa la partita dell’Imu indirizzata a chi dovrà pagare il tributo sugli immobili non considerati abitazioni principali.Chi invece possiede la casa che rispecchia caratt...
  • Libretto di abbonamento alla rai L'abbonamento rai è una tassa di possesso, al pari dell'odiosa imu, attalmente ed apparentemente imposta solo alle seconde case. Il canone è sancito da un decreto legge, più esattamente il Regio Decre...
  • canone rai disdetta Il canone Tv, è una tassa che va necessariamente pagata da chiunque detenga un apparecchio che consenta di guardare i programmi televisivi. E' regolamentata dalla legge R.D.L.21/02/1938 n. 246, second...

Nido del Bimbo 1534 - [HSEXBN] Fodera da Cuscino Fantasy in Stoffa - Misure 43 x 43 cm - Logo - Lavabili - Draghi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


Esenzione dal canone Rai

Televisore in casa E' esente dal pagamento dell’abbonamento tv chi ha un’età superiore a 75 anni e un reddito mensile inferiore a 517€, compresi i redditi degli altri componenti della famiglia residenti nella stessa abitazione. Per usufruire dell’agevolazione, è necessario scaricare il modello disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate o su www.abbonamenti.rai.gov, e attestare di possedere le credenziali che danno diritto all’esenzione. Il modello, va poi spedito, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a "Torino, casella postale 22, presso l’Agenzia delle Entrate – Ufficio 1 – SAT Sportello Abbonamenti Tv". Sono esentati dal pagamento anche i non possessori di apparecchio televisivo. Chi ha un televisore in casa, ma non ha intenzione di utilizzarlo, può richiedere allo stesso indirizzo sopra riportato, che l’elettrodomestico venga "bloccato" nella propria casa, dandone comunicazione con una lettera dove è stato allegato un vaglia di 5,16€ per ogni televisore.


Abbonamento TV: Disdetta abbonamento tv

logo rai La disdetta dell’abbonamento tv può essere eseguita al manifestarsi dei seguenti momenti: per alienazione, suggellamento e cessazione degli apparati detenuti. Nel modulo, reperibile sul sito www.abbonamenti.rai.it, va indicato tra le altre cose, il luogo dove sono ubicate le apparecchiature e il modello. Successivamente bisogna dichiarare cosa se ne voglia fare degli apparecchi. Per suggellamento s’intende rendere inutilizzabili i televisori, chiudendoli in appositi involucri. Al modulo, va allegata copia del vaglia di € 5,16 da versare per ogni apparecchio da suggellare. Per alienazione s’intende rottamazione, furto e incendio del televisore. Per cessione di tutti gli apparecchi tv, significa che gli stessi vengono ceduti. La disdetta verrà definita nel momento in cui l’ufficio competente avrà valutato la completezza dei dati forniti. Fonte Immagine:www.flickr.com