Apparecchiare la tavola in giardino

Tavola outdoor

La primavera è iniziata e presto con le belle giornate si moltiplicheranno le occasioni per trascorrere momenti piacevoli all’aperto, in compagnia di amici e persone care.

Cosa c’è di meglio allora dell’organizzare un pranzo informale in giardino o sul proprio terrazzo di casa? Eccovi qualche consiglio su come apparecchiare la tavola ed accogliere i vostri invitati.

Decidere come preparare la tavola in giardino e con quali accessori dipende essenzialmente dall’occasione a cui è dedicata. Se avete organizzato una succulenta grigliata con la famiglia o con amici intimi, lo stile informale è sicuramente il più adatto.

Via libera, nell’apparecchiare la tavola in giardino, a posate e piatti in plastica, giocando con i colori magari anche accesi, ammiccanti alle tonalità tipiche della bella stagione. Un occhio di rispetto all’ambiente: ci farà privilegiare stoviglie in plastica riutilizzabile.

Se, invece, l’occasione è di tono più formale, anche lo stile della tavola in giardino dev’essere un po’ più ricercato, anche senza rispettare proprio tutte le regole del galateo, visto che il giardino si connota come un ambiente di per sé meno rigido e formale: porcellane e ceramiche vanno comunque a sostituire la plastica.

La tovaglia, anziché a quadretti o a righe colorate in tessuto sostenuto, può essere bianca, o comunque tinta unita, magari arricchita da trafori che lasciano filtrare la luce. In entrambe le situazioni, mettete sulla tavola dei fiori, non eccessivamente profumati per non interferire con aromi e profumi dei cibi: margherite, girasoli e papaveri, sulla tavola cosiddetta familiare, tulipani oppure orchidee in caso di invitati con i quali si è meno in confidenza. Anche un bel centrotavola, realizzato ad esempio con limoni, foglie e candele in tinta, o con altri elementi caratteristici della primavera o dell'estate, fa sempre la sua figura.

Tavola outdoor


Apparecchiare la tavola in giardino

Apparecchiare la tavola in giardino Apparecchiare la tavola in giardino può anche significare, avendo il necessario spazio, allestirne più di una, ossia decidere di distribuire i commensali tra più tavoli diversi. Questa scelta può rivelarsi la migliore quando il numero degli invitati è alto e quando si vuole favorire la conversazione, necessariamente più disordinata in una lunga tavolata, o ancora quando tra i commensali, ci sono bambini, che sicuramente si divertiranno di più seduti ad un tavolo allestito tutto per loro.

In ogni caso una buona idea è quella di tenere a portata di mano un altro piano d’appoggio, anche un po' defilato, ma sempre presente, per depositarvi il necessario e così pure i cibi pronti per essere serviti.

Inoltre, se volete accompagnare il momento con un po' di musica, organizzatevi in anticipo: fate in modo che il volume sia adeguato, così da non sovrastare la conversazione fra i vostri ospiti e risultare un piacevole elemento di sottofondo.

  • Come si mettono le posate a tavola Imparare ad apparecchiare la tavola è una questione di bon ton, che permette di avere e sfoggiare una tavola perfetta se abbiamo ospiti, da quelli importanti, agli amici.È importante sapere, infatti...
  • Centrotavola fiori I centrotavola possono essere creati con qualsiasi cosa. Se si prova l'accostamento dei fiori con la frutta, il risultato potrebbe essere sorprendente. Tale soluzione, potrebbe garantirvi bellissime c...
  • tostapane Dalla colazione alla cena gli elettrodomestici per cucina ci accompagnano facilitando lo svolgimento delle piccole e grandi operazioni legate alla preparazione dei pasti. I piccoli elettrodomestici, r...
  • Emile Henry Lampone! Una nuova tinta frizzante e golosa proposta per la linea Urban Colors di Emile Henry vestirà la tavola di gioia e allegria da mixare con i colori già presenti in collezione: caviale, melanzan...


Pranzare all'aperto

Pranzare all'aperto Occasione informale o elegante che sia, non cambia però il fatto che nell’apparecchiare la tavola in giardino non si può prescindere da certe precauzioni che, per quanto possano apparire banali, in realtà sono le tenutarie del segreto di un pranzo/una cena ben riusciti. Eccole in dettaglio:

- Innanzitutto armarsi di un buon fermatovaglia, e pure di portatovaglioli, a prova di antipatiche folate di vento; anche le posate in acciaio, grazie al loro peso, possono servire allo scopo e trattenere i tovaglioli;

- Sempre per prevenire eventuali scherzi di un vento inaspettato, dare la preferenza ai bicchieri in vetro oppure, nell'eventualità utilizziate bicchieri di plastica, servirsi degli appositi fermabicchieri;

- Mai lasciare incustodite e scoperte le pietanze disposte in anticipo sul tavolo;

- Dotarsi di un’adeguata copertura (ombrellone, gazebo o tenda, in tessuto o altro), che funga da riparo ai commensali dalla calura del sole durante il giorno e dall’umidità serale

- Infine non dimenticarsi di predisporre candele di citronella, che non abbiano un odore particolarmente penetrante e fastidioso, per evitare di essere punti da zanzare e insetti vari.

Attuando questi piccoli trucchi, potrete permettervi di assaporare pienamente il piacere della convivialità in un ambiente davvero privilegiato ed esclusivo: nientemeno che il vostro!