Bagni shabby chic, atmosfere che conquistano

Shabby chic bagni

Con la sua allure romantica, lo stile shabby chic continua a figurare fra i trend relativi al mondo dell’arredamento. E con il passare degli anni non perde affatto consensi, anzi. Merito di un fascino innegabile, di quelle atmosfere che rievocano il passato vestendolo di familiarità, di un’originalità alla portata di tutti, dei mix cromatici delicati eppure vivaci. Accoglienti. Lo stile shabby chic non si può definire “classico” a priori, in quanto deriva pure da un gusto moderno che è visibile soprattutto nei dettagli. Questo il motivo per cui lo scelgono anche i più giovani, anzi in molti casi sono proprio gli under 35 a esserne irrimediabilmente conquistati. E’ un errore credere che lo shabby chic sia “femminile”; è vero, piace soprattutto alle donne, ma anche gli uomini stanno imparando ad apprezzarlo. Soprattutto per quanto riguarda determinati ambienti della casa quali la cucina e il bagno. Un bagno shabby chic trasmette subito un’idea di benessere e relax: caratteristica, questa, molto importante in tempi in cui quotidianamente ci si ritrova a fare i conti con abbondanti dosi di stress e frenesia. Con le sue linee cromatiche chiare e luminose, le tinte pastello valorizzate da rubinetterie d’antan color oro e argento, il bagno arredato secondo questo mood diventa un’oasi rigenerante amata da tutti.
Shabby chic bagni


Bagno shabby chic

Bagno shabby chic Fino a qualche tempo fa l’arredo shabby chic caratterizzava principalmente la cucina e la camera da letto; adesso, invece, è diventato anche protagonista del bagno. E riesce a trasformarlo in una sorta di tempietto domestico dedicato al benessere e al relax. Lo shabby chic può essere definito come un sapiente mix di stile rustico, provenzale e vintage; le tracce del passato non sono autentiche ma ricreate ad hoc tramite speciali trattamenti. Le superfici dei mobili, cioè, vengono invecchiate, sciupate e scrostate appositamente. La palette di colori ha un tema prevalentemente neutro, il bianco la fa da padrone ma perfetti sono anche i pastelli come il blu cielo, il rosa antico, il beige e il verde menta. Contrariamente a quanto accade nel caso dello stile minimalista, i complementi e gli accessori hanno una grande importanza: via libera, dunque, ai quadri ma anche a vasi in latta, fiori freschi e secchi, poltroncine, sedie in ferro battuto, tappeti, cuscini, candele. Per quanto concerne l’illuminazione, si sconsigliano i faretti incassati e si suggeriscono invece lampade da parete da posizionare ai due lati dello specchio. Le forme? Arrotondate.

  • cucina shaker Eccoci alle prese con uno stile tutto nuovo, di ripresa dal passato, nato in Inghilterra e trasferitosi negli States: lo stile Shaker. È uno stile nato tra diciottesimo e diciannovesimo secolo in cui ...
  • Case rustiche di camapgna Le tipiche casa di campagna di un tempo, quelle in cui viveva spesso una grande famiglia in cui erano riunite due o tre generazioni, conservano tuttora un grande fascino e, se ben ristrutturate, diven...
  • interni rustici moderni Le case di un tempo portano con sé interni spesso rustici che se bene valorizzati e rivisitati possono dare origine a atmosfere di grande impatto.Colori chiari e toni neutri possono aiutare ad alleg...
  • Leggerezza country chic per l'arredamento stile provenzale L'arredamento stile provenzale è un mix di tendenza tra il country, lo chic e il romantico: uno stile naturale, leggero e primaverile che si carica di toni tenui e di linee leggere, fluttuanti dei tes...


Shabby chic bagno

Shabby chic bagno Nel bagno shabby chic la vasca è preferibilmente freestanding, con i piedi lavorati in porcellana o metallo. La si può collocare a ridosso di una parete oppure al centro della stanza e il consiglio è quello di posizionare accanto uno sgabello oppure una sedia in ferro battuto su cui poggiare l’asciugamano o, se si desidera far prevalere l’aspetto decorativo, un vaso o qualche libro. Puntate pure sulle tende, chiare ma a fantasie floreali. O, più semplicemente, candide. Se la vostra stanza da bagno è piccola o ha uno sviluppo planimetrico complesso, potete adottare alcune soluzioni decisamente strategiche: una vecchia scala a pioli, per esempio, diventa un perfetto porta-asciugamani e portaoggetti. Occupa poco spazio perché si sviluppa in altezza, ma allo stesso tempo consente di sistemare diversi oggetti. Sul piano del mobile bagno, invece, si può sistemare una cassetta della frutta dopo averla personalizzata secondo i dettami del riciclo creativo; è sufficiente scartavetrarla e dipingerla con i vostri colori preferiti, per poi usarla per riporre pettini, spazzole, prodotti per i capelli e più in generale per l’igiene personale.


Bagni shabby chic, atmosfere che conquistano: Bagni stile shabby chic

Bagni stile shabby chic Mobili decapati, qualche traccia di ruggine, colori chiari e/o colori pastello, complementi e accessori dall’aspetto un po’ trasandato, sì, ma romantico: questi, in estrema sintesi, i principali elementi che caratterizzano i bagni shabby chic. La rubinetteria è oro oppure argento, le forme sono ispirate alla tradizione e lo stesso dicasi dei lavabi, i quali possono essere incassati o da appoggio. Vietate, in assoluto, le linee essenziali, troppo semplici e squadrate. Il bagno shabby chic è un “non bagno”, nel senso che presenta arredi tradizionalmente appartenenti ad altri locali della casa quali la camera da letto e il living. Stiamo parlando, per intenderci, di poltroncine, quadri, vasi con fiori. Diventa naturale, così, considerarlo una stanza relax a tutti gli effetti. Una sorta di rifugio dalla frenesia quotidiana. Ormai in qualsiasi città si trovano negozio specializzati in questo stile di arredo, ma un buon mezzo per trovare ciò che piace è rappresentato dal web: online sono in vendita prodotti davvero molto interessanti, l’importante è avere tutte le rassicurazioni circa l’affidabilità dei venditori. Chi ha una buona manualità può percorrere la strada del riciclo creativo; decapare un mobile non è poi così difficile, anzi risulta pure divertente. E anche in questo caso il web torna parecchio utile, se pensiamo ai numerosi tutorial disponibili.