Camera da letto a ponte

Camera da letto matrimoniale a ponte

Disponete di un’area notte dalle dimensioni ridotte e non sapete che pesci pigliare per conferirle un aspetto più arioso risparmiando spazio? Oltre che a dipingerla con colori chiari o semplicemente di bianco, potreste trasformarla in una camera da letto a ponte con l’ausilio, per l’appunto, di un’armadiatura a ponte che rappresenta un’ottima soluzione per conquistare qualche centimetro. Sul mercato ne potrete trovare da sei sino a dodici ante.

L’armadio a ponte Modus di Dielle (nell’immagine) arriva fino a tre metri di campata per arredare l’area notte, con un sistema di fissaggio e di barre in metallo che pur restando invisibili assicurano la sicurezza di questa struttura e la sua tenuta nel tempo. L’armadio a ponte da tre metri permette di dare agio al letto che non viene soffocato tra i fianchi dell’armadiatura, lasciando spazio anche ai comodini ai lati del letto. Il letto matrimoniale con contenitore è imbottito e il suo giroletto presenta un marcato spessore. La capienza del box contenitore contenuto nel letto è accessibile grazie al meccanismo di sollevamento della rete.

Camera da letto a ponte


Camera da letto con armadio a ponte

Camera da letto con armadio a ponte Il ponte, generalmente a sei ante, è una cornice perfetta per un letto matrimoniale: se quest’ultimo dispone anche di contenitore, si ottiene ancora più spazio per riporre piumoni e biancheria varia. Vasta è la gamma degli armadi a ponte matrimoniali, che vengono offerti laccati opachi o lucidi o in legno grezzo e sono molto apprezzati in camere da letto poco capienti e soprattutto nei monolocali.

Nella camera da letto a ponte si tende a scegliere gli ultimi modelli di armadi di questa tipologia, caratterizzati da un design gradevole, con strutture più lineari e sofisticate rispetto al passato, seppur altamente funzionali. A volte il letto è a scomparsa e il vano centrale è utilizzabile come studiolo o corner lavorativo.

In foto, una pratica soluzione di camera da letto a ponte matrimoniale proposta da Arredamenti Diotti, con un tocco di colore rosa.



    Camera da letto a ponte matrimoniale

    Camera da letto a ponte matrimoniale Ma cosa non bisogna dimenticare in una camera da letto a ponte? La scelta del colore! Essendo il ponte un’armadiatura molto impegnativa e pregnante, poiché copre un’intera parete, se si sceglie una tonalità sbagliata ci si potrebbe stancare presto. Meglio allora non optare per colori impegnativi come il blu, l’azzurro, il rosa o l’ocra, ma restare su toni neutri, come nella foto più sotto, in cui è chiaro l’effetto “riempitivo” dell’armadio a ponte. L’ambiente si potrà comunque vivacizzare con copripiumini colorati o cuscini dalle mille fantasie. Oppure è possibile optare per il colore esclusivamente per determinati dettagli.

    Nell’immagine Nettuno di Mondoconvenienza. Disponibile da una a dieci ante e in più l'elemento cabina: spetterà all’utente decidere la capienza necessaria. Inoltre, grazie al ponte sei ante, è possibile aggiungere un comodo letto matrimoniale compreso di contenitore, in tal modo si avrà a disposizione ancora più spazio per riporre oggetti e biancheria.