Colore camera da letto, come sceglierlo

Colori camera da letto

Colore camera da letto, come sceglierlo? Partendo dal presupposto che questo è il luogo della casa deputato al sonno e al relax, ma anche quello in cui si avverte forte l’esigenza di godere appieno della propria intimità. Di conseguenza, il primo consiglio è quello di evitare le nuance aggressive, troppo accese o che possano in qualche modo disturbare. Di contro, andate alla ricerca di tonalità che possano avere un concreto effetto calmante. Fra queste figura il viola, però nelle sue sfumature più chiare. Elegante, dotato anche di un’aura di mistero e fascino, il viola è perfetto per chi ha una personalità particolare, coltiva la spiritualità e l’equilibrio interiore. Il colore più gettonato per la camera da letto resta tuttavia l’azzurro, che richiama subito alla mente il cielo e l’acqua, dunque ispira tranquillità e saggezza. Grazie a questo colore, fra le pareti della vostra camera da letto, potrete assaporare un senso di tranquillità e fiducia. Proprio come quando osservate il mare. Si tenga presente che il celeste è adatto per un tipo di arredamento sia classico che moderno e che si sposa perfettamente con il bianco: potete perciò progettare accostamenti ad hoc per quanto riguarda le pareti ma anche i pavimenti e il mobilio. Un altro colore molto interessante per la camera da letto è il rosa; molti ritengono sia “giusto” soltanto per la camera di una ragazza, magari dall’animo particolarmente romantico, ma in realtà la versione rosa antico, così come le sfumature del rosa e del corallo, vanno benissimo anche per una camera matrimoniale.
Colori camera da letto


Colori pareti camera da letto

Colori pareti camera da letto Per chi ama l’arredamento moderno, il colore camera da letto ideale può essere il grigio. Che, tra l’altro, si presenta sotto numerose sfumature e di conseguenza offre un ampio ventaglio di scelta. Il grigio è un colore di classe, discreto al punto giusto, decisamente versatile. E’ inoltre perfetto per creare profondità e contrasti, se abbinato per esempio al bianco oppure a complementi che riconducano al nero. Con il grigio non si sbaglia: si avrà sempre una sensazione di tranquillità e ordine, anche se qualcuno lo ritiene un colore un tantino freddo o austero. Sempre per chi ha un gusto prettamente moderno, un altro consiglio relativo al colore della camera da letto coincide con il verde. Non il verde elettrico, intendiamoci, e neppure il verde pastello. Ci riferiamo a quella tonalità di verde che richiama la natura, il colore dell’erba e delle foglie. Vivace ma non troppo, trasmette una sensazione di freschezza e predispone l’animo alla fiducia, alla serenità. Una camera contraddistinta da questo colore risulterà quindi rilassante ma anche ricreativa.

  • Battistella Quali colori pareti camera da letto scegliere nella vasta palette cromatica proposta dagli specialisti del settore? Saranno proprio i colori per i quali opterete ad accogliere il vostro risveglio e ad...
  • camera tomasella con pareti nei toni del grigio Prima di far tinteggiare le pareti della camera da letto è bene seguire alcune indicazioni generali, altrimenti si rischia di non essere soddisfatti del risultato.In effetti il solito colore bianco ...
  • Idee per le pareti della camera da letto Pareti particolari per camere da letto: siete alla ricerca di idee glamour e che siano anche espressione di originalità? Non mancano. Innanzi tutto, anche per il 2016 i wallstickers si confermano fra ...
  • Lampadari camera da letto La camera da letto è uno spazio che necessita di una particolare illuminazione, che sia delicata e soffusa al risveglio, forte e decisa quando ci si veste.Nella scelta dei lampadari per la ...


Colori per camera da letto

Colori per camera da letto Se invece desiderate per la vostra camera da letto un colore più vivace, che magari rifletta la vostra personalità solare, potete optare per il giallo. Tonalità luminosa per eccellenza, tramuterà la vostra stanza in un’oasi nella quale rigenerare sia il corpo che lo spirito. Anche in questo caso, tuttavia, consigliamo di evitare i toni troppo accesi e carichi, prediligendo invece quelli più caldi e sfumati. L’effetto sarà ugualmente vibrante ma non correte il rischio di restare svegli e/o dormire male. Vi piace il rosso? Non è vietato, certo, però bisogna procedere con cautela perché non è esattamente la nuance indicata per una camera da letto. Scegliete quindi le tonalità avvolgenti e più sobrie possibile, per esempio il terracotta. Altri colori molto di moda in questo periodo sono il carta da zucchero e il tortora. Anzi diciamo pure che quest’ultimo, le cui sfumature principali prendono la strada del beige e del grigio, sta vivendo la sua stagione d’oro. Perché è discreto, elegante, neutro ma al contempo dotato di grande personalità. Il carta da zucchero è invece un colore oggettivamente bello, ma consigliabile nel caso di stanze che abbiano una buona esposizione e dunque ricevano una buona dose di luce naturale. Il rischio, altrimenti, è che si creino atmosfere un po’ cupe. Mai associare questo colore, inoltre, a mobili scuri.


Colore per camera da letto

Colore per camera da letto Nello scegliere i colori per la camera da letto, l’importante è creare un insieme armonioso. Ciò significa non solo accertarsi che le tonalità delle pareti vadano d’accordo con i pavimenti, ma anche creare i giusti abbinamenti con gli elementi d’arredo. Se la parete è caratterizzata da una nuance non molto luminosa, evitate mobili e complementi troppo scuri; al contrario, se avete optato per tonalità chiare e neutre, avete una maggiore libertà di azione. A tal proposito, la scelta perfetta è sempre rappresentata dal bianco: un evegreen che consente di dar sfogo ai propri gusti senza la paura di commettere errori di sorta. Anche i mobili bianchi e comunque chiari si adattano a qualsiasi colore relativo alla parete, in questo caso l’unico rischio è quello di ottenere un risultato un po’ monotono. Fate anche molta attenzione all'illuminazione, più precisamente alla quantità di luce naturale che entra nell'arco della giornata: è determinante nella scelta dei colori per la vostra camera da letto.


Colori per camere da letto

Colori per camere da letto C’è un trend che si sta rafforzando negli ultimi tempi e che consiste nello scegliere due diversi colori per la camera da letto. C’è chi ne usa uno per una sola parete, chi per due. Le combinazioni possibili sono quindi le seguenti: 1:3 oppure 2:2. Per esempio (e per capirci ancora meglio) una parete bianca e le altre 3 azzurre, oppure 2 pareti bianche e 2 azzurre. Il consiglio è quello di optare per abbinamenti che non creino l’effetto arcobaleno, quindi evitare due tonalità troppo accese; molto meglio accostare un colore deciso a una nuance neutra per ottenere un risultato gradevole ed eleganti. Facciamo altri esempi: il grigio può essere valorizzato da una parete viola, il beige si sposa bene con l’arancio o il giallo, il verde con il panna. Se desiderate andare sul sicuro e comunque avete gusti che virano verso il classico, suggeriamo allora di puntare sugli stessi colori ma gradazioni diverse. La parete di un solo colore, generalmente, coincide con quella su cui si posa la testiera del letto: anche quest’ultimo, di conseguenza, risulta messo in maggiore evidenza. Evitate il binomio colore scuro+colore scuro perché rischiate di incupire l’ambiente e di stancarvi molto presto. Il colore di una parete scura, d’altra parte, si cambia con maggiore difficoltà rispetto a una chiara.


Colore camera da letto, come sceglierlo: Colori per la camera da letto

Colori per la camera da letto La camera da letto da una parte racconta la personalità e la storia di chi abita la casa, tramite i mobili e i complementi ma anche elementi che coincidono con la memoria, il passato, il vissuto (si pensi, per fare un solo esempio, alla foto che vengono incorniciate e messe sul comò o sul comodino); dall’altra deve essere un luogo in cui scaricare lo stress accumulato nel corso della giornata, trovare il necessario relax e la giusta dose di silenzio e intimità. Un ruolo fondamentale, per ovvi motivi, spetta ai colori delle pareti. Che possono in qualche modo richiamare quelli scelti per gli altri ambienti della casa in un continuum stilistico e cromatico oppure risultare totalmente autonomi sotto questo punto di vista. In ogni caso, prima di prendere la decisione definitiva si consiglia di valutare anche le proporzioni, le altezze, tenere presente il numero degli infissi, la struttura della porta e della stanza in generale. Sono elementi aggiuntivi che aiutano a chiarirsi le idee, in certi casi anche a migliorare l’effetto complessivo. Secondo i dettami del feng-shui la preferenza dovrebbe andare ai colori pastello (la lavanda sta scalando la classifica), oppure all’intramontabile bianco puro. In ogni caso, l’ideale sarebbe trovare il giusto compromesso fra istinto e razionalità, ovvero fra preferenze “a prescindere” e preferenze derivanti da consapevolezze e criteri ben precisi. Il Greenery, colore che Pantone ha scelto come rappresentativo del 2017, sta riscuotendo un certo successo in camera da letto. Simbolo dell’illuminazione e della conoscenza, associato all’aria aperta e a tutto il mondo della natura, aiuta a ritrovare le energie psicofisiche e allo stesso tempo esercita un’azione tranquillizzante. E non passa certamente di moda, anche se nel 2018 dovrà cedere lo scettro a un altro colore.