Come arredare casa

Mobili, anima della casa

Arredare casa è un'avventura emozionante, sia che si tratti della prima volta o di una ristrutturazione o della seconda casa. Come scegliere i mobili più adatti ad ogni stanza, mettendo d'accordo gusto, stile e funzionalità?

 

Come arredare casa? Significa creare uno stile, organizzare lo spazio, creare le condizioni per una vita confortevole, che ci consenta di svolgere in pieno agio e comodità gesti e attività che scandiscono il tempo trascorso tra le mura domestiche, soli o in compagnia di familiari e amici.

 

Arredare casa non è dunque così semplice… la scelta sbagliata di un mobile o dell'illuminazione può infatti pregiudicarne l'effetto finale. 

Nel caso di una ristrutturazione o di un trasloco, poi, occorre decidere quali pezzi d'arredo sostituire e quali invece ricollocare magari disponendoli in maniera differente. 

 

Mobili, anima della casa

KalaMitica Lavagna Metallica per Magneti, 56x38 cm, Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23€


Il mobile e la sua funzione

Il mobile e la sua funzione Per scegliere come arredare casa occorre tenere presenti alcuni fattori sia pratici che estetici

 

E' importante, nella scelta dei mobili, chiedersi a quale funzione dovranno assolvere nelle nostre case. Le differenti attività che si svolgono in una stanza, ad esempio la camera da letto, richiedono mobili diversi. ogni nucleo familiare ha esigenze e abitudini differenti, da cui dipenderà la scelta dell'arredo (dimensioni, colori, materiali di cui è fatto un mobile).

 

- I pezzi basici per ogni ambiente

Avere ben chiaro quali sono le attività svolte e quindi i pezzi d'arredo indispensabili in ogni stanza. Questa è la prima "lista" da preparare quando vi apprestate ad arredare casa.

 

- Definire le proprie necessità

Ogni locale della casa richiederà mobili differenti a seconda di chi vi trascorre il tempo: in una cambretta, ad esempio, l'arredamento e la sua disposizione cambia a seconda del numero e dell'età del/dei bambini/ragazzi, così come un single potrebbe comunque decidere di acquistare per la camera un letto matrimoniale o collocarvi un tavolo se la utilizza anche come angolo studio.

 

- Complementi d'arredo

Oltre ai mobili indispensabili, la casa si "veste" anche di una serie di complementi e oggetti decorativi, che rispecchiano la nostra personalità e che completano l'arredamento, valorizzando l'estetica dell'ambiente.

 

  • stencil in camera Eccoci giunti al momento di decorare casa: abbiamo finito di dare il bianco, e abbiamo deciso di agire diversamente nella decorazione, dal bianco. I colori che abbiamo utilizzato sono pieni, e radi, u...
  • zalando casa Arredare la casa è un’avventura emozionante: significa scegliere mobili, complementi di arredo e oggetti per decorare gli ambienti in cui ci rifugiamo a fine giornata, in cui ci rilassiamo e trascorri...
  • Arredamento casa Quando siamo nuovi del mestiere e ci troviamo a dover affrontare una situazione in cui dobbiamo  arredare uno spazio, pensarlo e realizzarlo, è bene prima cercare informazioni, soprattutto quando non ...
  • zona giorno moderna Quando lo spazio è ridotto è fondamentale valorizzarlo e sfruttarlo al meglio: ecco qualche utile consiglio per arredare la casa piccola al meglio.Le porte scorrevoli sono la soluzione ideale per ev...

KalaMitica Lavagna Metallica per Magneti, 14x70 cm con Base in Legno, Antracite

Prezzo: in offerta su Amazon a: 20€


Come arredare casa,scegliere misure e forme

Come arredare casa,scegliere misure e forme Nel considerare come arredare casa occorre tenere presente che anche le misure e la forma dei mobili che acquisteremo dipenderanno dall'uso che ne faremo. Prima di acquistare una libreria o una cassettiera, ad esempio, pensiamo a quanti e quali oggetti andremo a riporvi, così come le dimensioni, l'eventuale allungo e la forma del tavolo da pranzo saranno decisi in base al numero di commensali che abitualmente si siedono a tavola e anche alla disposizione degli altri mobili nel soggiorno. 

 

A seconda della forma della stanza decideremo se acquistare mobili alti o bassi e dove collocarli. Le dimensioni dei vari pezzi di arredo devono essere proporzionate all'insieme, devono rispettare l'altezza della porta e quella delle finestre presenti e, soprattutto, lasciare attorno a sé lo spazio sufficiente per consentire libertà di movimento.

 


Come arredare la casa

Come arredare la casa Nella maggior parte dei casi, un arredo ha un ciclo di vita determinato. Per rinnovare un’abitazione a volte può essere sufficiente cambiare tinta alle pareti, mutare la disposizione dei mobili, aggiungere un quadro, sostituire un divano, o semplicemente una fodera. Diverso è pensare a come arredare casa quando si cambia abitazione. Siti web, blog, riviste, cataloghi e libri propongono e descrivono costantemente stili e tendenze cui ispirarsi, ma la prima cosa da considerare è il budget disponibile. Successivamente per la scelta, la dimensione e il posizionamento degli arredi occorre tenere conto dello spazio, della planimetria e soprattutto dell’esposizione dell’abitazione e conseguentemente della luce naturale. Altri aspetti importanti sono le proporzioni, l’equilibrio e l’armonia di forme e colori nonché il ritmo che si può creare per evitare monotonie e suscitare interesse.

In foto Utilizzo di pallet per arredare la casa in modo semplice ed economico.


Come arredare una casa piccola

letto a scomparsa clei Come arredare casa è un tema molto ampio e articolato; le soluzioni adottabili sono infinite in ogni caso, e comunque in linea generale, alcune indicazioni possono essere utili. L’ingresso, spazio spesso utilizzabile, deve essere funzionale e libero da barriere; utili un appendiabiti e uno svuota tasche. Un corridoio stretto e lungo può essere arredato con una libreria o con armadi poco profondi dove riporre oggetti o anche prodotti per le pulizie. Nella zona giorno indispensabile un divano preferibilmente con letto per fronteggiare eventuali emergenze; in cucina i pensili devono permettere di sfruttare l’altezza del locale. Nella stanza deputata al riposo, meglio un letto con contenitore e, se lo spazio lo consente, una cassettiera e dei comodini. In bagno, sotto il lavandino, non dovrebbe mancare un mobile con cassetti mentre sopra il lavello è indispensabile uno specchio; se manca un locale lavanderia, elettrodomestici come la lavatrice o la pratica lavasciuga dovrebbero essere collocate nel bagno.

Le zone di transito verso porte, finestre e altri ambienti devono essere lasciate libere.

Utili, pratici e sempre più apprezzati i mobili componibili, soluzioni modulari da assemblare in base alle proprie esigenze; le configurazioni, infatti, possono essere mutate o arricchite nel tempo grazie, ad esempio, alla sostituzione o all’aggiunta di nuovi elementi

In una casa piccola non sempre le diverse zone possono essere separate da muri, sicché gli spazi, limitati, devono essere ben gestiti, senza creare un senso di oppressione o impedire libertà di movimento. Arredi non permanenti, come divani letto, letti verticali a scomparsa, porte scorrevoli, tavoli e sedie pieghevoli rappresentano ottime soluzioni.

In foto Esempio di arredamento salvaspazio con letto a scomparsa progettato da Clei.


Come arredare una casa: a ciascuno il suo stile

  • In foto Esempio di arredamento industriale
  • In foto Esempio di arredamento in stile scandinavo
  • In foto Esempio di arredamento etnico
Non esistono regole fisse sul come arredare casa, tuttavia non si devono creare dissonanze, in altre parole bisogna mantenere sempre una coerenza rispetto a un concetto base, ad esempio un ambiente informale oppure rigoroso. Anche i diversi stili possono essere fonte d’ispirazione. L’arredamento classico generalmente è caratterizzato da mobili in legno lavorato, i divani, con intarsi in legno massello sono imbottiti, i lampadari sono di grandi dimensioni.

Lo stile rustico, particolarmente adatto alle abitazioni di campagna, è connotato da legni grezzi dalle tonalità marroni e beige cui, vengono abbinati oggetti e utensili in rame o in altre leghe tipiche della tradizione rurale. Nel nuovo rustico i materiali sono eco friendly.

L’arredamento industriale, usato nei loft e nei locali della Grande Mela, è centrato su elementi vintage, riciclati, riadattati o recuperati; in genere travi e tubazioni sono a vista e i mobili sono spesso in ferro, alluminio o acciaio; i colori, scuri, vengono vivacizzati da tocchi monocromatici di rosso, giallo o altri colori caldi.

Lo stile scandinavo, elegante e attento alle geometrie, prevede pochi elementi dalle linee pulite, sobrie. Negli ambienti prevalgono il legno, materiale naturale ed ecologico; i colori chiari sono spesso in contrasto con tonalità scure.

L’atmosfera di una casa shabby chic, stile nato in Gran Bretagna, è delicata, romantica e rilassante; i colori tenui, variano: bianco, avorio, rosa antico, beige, grigio chiaro e viola lavanda. Gli arredi, molto lavorati, ricchi d’intarsi e di fregi, sono o sembrano

vecchi e usurati.

Variegato lo stile etnico; tra i materiali utilizzati per realizzare i mobili anche il bambù lavorato in modo differenti, ad esempio intrecciato o a canne.

Nello stile minimalista less is more, pertanto la casa è priva di tutto ciò che è superfluo, le linee sono geometriche ed essenziali, ai colori neutri vengono talvolta accostati toni caldi.


Come arredare casa moderna

Come arredare casa moderna Come arredare casa? Per farlo al meglio ogni ambiente deve essere unico, accogliente e permettere libertà di movimento per godere il più possibile dello spazio disponibile.

Un arredamento moderno, in linea generale adatto a tutti gli ambienti, si caratterizza per arredi poco ingombranti, linee rigorose, mancanza di decori e orpelli. Gli spazi devono essere confortevoli, ma soprattutto funzionali. Il concetto di funzionalità non è univoco e può variare da persona a persona, in ogni caso, in linea generale, un divano deve essere comodo, un materiale resistente

Tra i materiali maggiormente impiegati, il legno sottoposto a moderni trattamenti, e, in taluni casi il metallo. Chi ama lo stile moderno in genere adora anche la tecnologia, ossia arredi che interagiscono con l’utente attraverso lo smartphone, cucine che propongono ricette, e lettini che permettono di tenere sotto controllo il sonno dei bambini attraverso l’iPhone. E’ questo il caso di SleepIQ Kids. Non solo il materasso registra la qualità del sonno, ma l’app permette di regolare la rete, di accendere o di spegnere le luci e soprattutto, attraverso una notifica push, avvisa se il bimbo scende dal letto o salta su di esso.

In foto SleepIQ Kids letto smart per bambini realizzato da Sleep Number