Come arredare un giardino: idee, tendenze

Progettare un giardino

Come arredare un giardino? Questa la domanda che si pongono in molti quando la primavera comincia a lasciare le prime tracce di sé nell’aria. Una domanda che accomuna sia chi il giardino ce l’ha già, sia chi si accinge a realizzarlo ex novo. Nel primo caso, alla base può esserci un desiderio di rinnovamento; nel secondo si cerca di avere le idee più chiare possibile per poter creare un outdoor tutto da vivere. Il giusto arredamento di un giardino dovrebbe passare sempre attraverso un progetto ben preciso: non è il caso di improvvisare, perché si rischia di fare gli acquisti sbagliati. E’ opportuno piuttosto mettere a fuoco la divisione degli spazi, distinguendo fra quello dedicato alla convivialità e quello riservato al relax. Non possono mancare tavolini e sedie per i pranzi, le cene, gli aperitivi e le feste all’aperto. E non possono mancare nemmeno sedie a sdraio, poltroncine, divanetti, lettini: complementi, cioè, che permettano di assaporare fino in fondo la bellezza della natura e il senso di pace che sa comunicare. Com’è comprensibile, più ampia è l’area disponibile, più cresce la libertà d’azione. E allora si può decidere di aggiungere un barbecue, una doccia per le giornate più calde, uno scivolo o un’altalena o qualche altro gioco per i più piccoli. Per quanto riguarda lo stile, si consiglia di non discostarsi troppo da quello scelto per l’interno della casa ma di creare una sorta di continuità. Nella foto il tavolo Kresos di Varaschin, con intelaiatura in alluminio verniciato a polveri, rivestimento in fibra sintetica intrecciata, piedini in alluminio anodizzato con appoggi in polipropilene. E’ abbinato alla sedia appartenente alla stessa collezione e dunque realizzata con gli stessi materiali.
Progettare un giardino

IKAYAA 3PCs Arredamento di Serie Esterno Patio con Giardino Bistro Rosa Disegno Alluminio Ferro Portico Balcone Caffè Tavolo e Sedie Set

Prezzo: in offerta su Amazon a: 127,99€
(Risparmi 48€)


Come arredare un giardino piccolo

Come arredare un giardino piccolo Ma non è così. Certo, non si può negare – come del resto dicevamo prima – che avere un grande spazio a disposizione significa poter creare una sorta di Paradiso in terra. Ma anche da una metratura ridotta può nascere qualcosa di bello, funzionale, invidiabile. Occorre razionalizzare e fare un elenco delle priorità. Ovvero scindere ciò che è necessario dagli elementi superflui. Mettere a fuoco le esigenze. Non c’è spazio per l’altalena? Pazienza: i bambini sanno inventarsi mille modi per giocare e già il fatto di potersi scatenare all’aria aperta rappresenta per loro una gioia senza eguali. Al tavolo, invece, non si può rinunciare. Basta sceglierne uno di dimensioni più contenute, oppure si può optare per un modello allungabile. E le sedie? Rigorosamente pieghevoli oppure impilabili. Anche i marchi più noti ne hanno realizzate diverse: il design ama le sfide e sa essere ingegnoso. Un esempio interessante è rappresentato dalla sedia Sunset di Scab Design, in tecnopolimero e dunque solida ma al contempo estremamente maneggevole e leggera. Ampia la gamma cromatica, che va dai toni caldi come il rosso geranio e il giallo a quelli più freddi come il verde pistacchio e l’azzurro. In un giardino piccolo sono perfette anche le sdraio pieghevoli e si consiglia di scegliere piante che non siano troppo ingombranti. Al posto del pergolato o del gazebo, ottime risultano le tende da sole: più snelle ma in grado di offrire ugualmente un valido rifugio quando il calore si fa sentire troppo.

TecTake Set di 3 vasi in polyrattan con inserto grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,99€


Come arredare un giardino per una festa

Come arredare un giardino per una festa Un party per il compleanno di adulti e piccini, per la laurea, per un matrimonio oppure un anniversario: il giardino può essere davvero il luogo giusto. Anzi, può diventare un posto magico, location di una giornata indimenticabile. Ma come arredare un giardino per una festa? Le idee fai da te, realizzabili con una spesa minima, di certo non mancano. Si può organizzare un buffet, decidere di mangiare seduti e ognuno al suo posto, oppure festeggiare di pomeriggio e quindi mettere a disposizione degli ospiti una serie di torte e dolciumi vari: in ogni caso, la tavola è protagonista. Dunque bisogna allestirla nel modo più allegro possibile, scatenandosi coi i colori e anche scegliendo con cura tutte le stoviglie. I rami degli alberi diventano ganci perfetti per appendere festoni, luci, per fissare palloncini. Nei vari angoli del giardino è bello collocare lanterne e magari piccoli vasi con fiori, ma anche cartelli che in qualche modo contribuiscano a caratterizzare la festa. Graditi saranno sdraio, poltrone, divanetti e tutto ciò che servirà a offrire il massimo comfort possibile.


Come arredare un giardino: idee, tendenze: Come arredare un giardino moderno

Come arredare un giardino moderno Il primo consiglio su come arredare un giardino moderno, lo ribadiamo, coincide con l’invito a seguire lo stesso stile scelto per gli spazi interni. Certo, qualche contrato è anche concesso: purché sia nel segno dell’armonia. E purché non si esageri. In ogni caso, proprio perché si parla di “moderno”, è quasi scontato che protagoniste debbano essere le forme essenziali, pure, geometriche. E materiali come l’alluminio, l’acciaio inox, il ferro, la ghisa, il polipropilene e il pvc. Nel giardino moderno non ci sono colori troppo accesi e non ci sono neppure tonalità pastello; prevalgono piuttosto il grigio, il sabbia, il marrone, ma anche il bianco e il nero. Eleganza e, appunto, essenzialità. E soprattutto, la comodità deve essere assicurata. A tal proposito segnaliamo il lettino prendisole Transalounge della collezione Privilège 2016 di Lafuma Mobilier: la sua struttura sospesa si avvale di un sistema d’articolazione brevettato che sposa la forma del corpo e permette la posizione “gravità zero” adottata dai corpi in assenza di gravità, con le gambe a un livello appena superiore a quello del cuore, garanzia di assoluto relax. Il telaio è in acciaio galvanizzato ALE (Alto Limite Elastico), il materassino Hedona ha un’imbottitura tecnica traspirante e impermeabile.