La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 20 giugno 2017

Chiudere casa prima delle vacanze, organizzarsi al meglio

Come chiudere casa prima delle vacanze? Se lo chiedono tutti, quando sono in procinto di partire per godersi le tanto agognate ferie estive. Apparentemente, infatti, non sembra semplice organizzarsi per lasciare la propria abitazione in ordine e senza dimenticare nulla. Esistono, però, degli accorgimenti, che permetteranno di andare in vacanza in tutta tranquillità e senza pensieri. Per prima cosa, occorre consumare cibi che scadono, nell’arco della settimana che precede la partenza. Il frigorifero, infatti, deve essere svuotato e pulito, magari passando un panno leggermente umido con del bicarbonato. Tutto ciò serve per impedire la formazione di muffe e, soprattutto, cattivi odori, che dal frigo rischiano di svanire difficilmente. In cucina vanno, quindi, lasciati solo alimenti confezionati e a lunga scadenza, che possono tornare utili al rientro, senza doversi precipitare a fare la spesa: latte, pasta, biscotti, sughi pronto, tonno e legumi in scatola sono sempre una salvezza.

Cosa fare prima di partire per le vacanze

Chiudere casa prima delle vacanze non deve diventare un pensiero stressante. Basta organizzarsi e si potrà partire senza avere il patema di aver dimenticato qualcosa. Nel frattempo, conviene contattare un parente o un amico fidato a cui lasciare un mazzo di chiavi, affinché si occupi di eventuali piante. La stessa persona potrà anche ritirare la posta, dato che la cassetta piena indurrà potenziali ladri a pensare che la casa sia vuota. Non si deve mai trascurare l’importanza che occupano gli animali domestici, che oggi si possono portare più facilmente in vacanza, dato che molte strutture ricettive possono accoglierli senza problemi. In caso contrario, è meglio lasciarli presso una persona di fiducia o una pensione per animali, accertandosi preventivamente che sia davvero in grado di ospitare gli amici a quattro zampe. Prima di andare in vacanza, conviene fare il bucato, in modo da non lasciare nulla nel cestone della biancheria, dove gli indumenti sporchi potrebbero creare cattivi odori e permettere alle eventuali macchie di seccarsi troppo, diventando più difficili da rimuovere persino con il lavaggio in lavatrice.

Come lasciare casa prima delle vacanze

Chiudere casa prima delle vacanze comporta una serie di accorgimenti, in modo da partire senza ansie di alcun tipo. Conviene anche effettuare una pulizia generica della casa, in modo che, una volta rientrati dalla villeggiatura, si trovi meno polvere possibile sui pavimenti nonché sui mobili e si percepisca odore di pulito. Una volta sistemata la cucina, bucato, pulizie e organizzazione riguardo piante e animali, occorre passare alle operazioni da svolgere a ridosso della partenza, segnandole su un block notes e spuntando una voce alla volta, così si è sicuri di non aver tralasciato nulla. Ad esempio, è necessario sempre verificare che non vi siano perdite dai rubinetti e che gli scarichi di docce, vasca da bagno e lavelli non siano otturati. La soluzione migliore è, quindi, chiudere sempre il rubinetto centrale dell’acqua. Bisogna anche accertarsi che finestre, inferriate o grate di sicurezza si chiudano correttamente, altrimenti la casa rischia di essere vulnerabile e facilmente violabile dai ladri. Occorre poi spegnere il gas, per questioni di sicurezza e, infine, le caldaie, anche per non sprecare energia lasciandole in funzione.

Come sistemare casa prima di partire per le vacanze

Chiudere casa prima delle vacanze significa dover anche staccare la spina degli elettrodomestici, in modo che non vi siano sprechi energetici causati dagli apparecchi in stand-by e che non si verifichino danni all’impianto elettrico, in caso di temporali. Occorre anche controllare che sia inserito l’allarme, se in casa vi è un sistema di antifurto nonché accertarsi che funzionino eventuali telecamere di sorveglianza. Un impianto che permette di rendere la propria abitazione sicura e protetta può essere la soluzione ideale per salvarla dai ladri, che in estate, purtroppo, sono piuttosto operativi. Infine, si devono compiere assolutamente due azioni, prima di partire: effettuare il giro della casa, per capire se è stato messo tutto il necessario in valigia e, soprattutto, buttare la spazzatura, altrimenti in casa non solo si generano cattivi odori, ma i rifiuti possono fermentare e dar vita a larve di insetti nonché rovinare i mobili circostanti per colpa di possibili fuoriuscite di liquidi. La soluzione migliore è quella di buttare la sera prima di partire almeno le buste con i rifiuti organici e quelle destinate al cassonetto dell’indifferenziata, in modo da pulire i contenitori domestici con dell’acqua e bicarbonato.

Sfoglia i cataloghi: