Detersivo lavastoviglie: fai da te è meglio

Detersivo per lavastoviglie

Se abitualmente accendete la lavastoviglie per lavare i piatti, potreste sostituire di tanto in tanto, un detersivo ecologico fatto in casa ai comuni detergenti liquidi o alle tavolette in vendita nei supermercati. Qui di seguito proponiamo un rimedio fai da te che s’ispira proprio alle pratiche pastiglie, che fanno brillare anche le stoviglie più sporche.

Per conferire la forma di pastiglia al detersivo lavastoviglie, recuperate un contenitore per i cubetti di ghiaccio: meglio ricorrere a quelli in silicone con i quali sarà più semplice estrarre le pastiglie. In una ciotola mescolate 500 gr di bicarbonato, tre cucchiai di sapone di Marsiglia liquido, trenta gocce dell’olio essenziale con il profumo che prediligete. Per mescolare al meglio tutti gli ingredienti, aggiungete acqua demineralizzata, ma senza esagerare: il composto non deve essere troppo liquido, o non si otterranno pastiglie ma un semplice detersivo liquido. Con l’ausilio di un cucchiaio, versate il composto negli stampi e lasciatelo asciugare all’aria aperta: quando diverrà solido, sarà pronto per l’uso.

Detersivo lavastoviglie

SZHTSWU 42Pz Beccucci in Acciaio Inox Bocchette Decorativi per Pasticceria Torta Dolce Biscotti, Professionale DIY Strumenti di Decorazione per Torta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,99€
(Risparmi 8,01€)


Detersivo lavastoviglie fai da te

Detersivo lavastoviglie fai da te Per un detersivo lavastoviglie naturale, sono sufficienti pochi e semplici ingredienti, come acido citrico, bicarbonato di sodio limone e sale. Iniziamo con la preparazione di un detersivo con i limoni freschi, che è adatto sia per lavare i piatti a mano, sia in lavastoviglie. Occorre frullare perfettamente limone, sale e aceto in dosi eque, facendo in modo che non restino residui di bucce di limone. Il risultato sarà un detersivo dalla consistenza omogenea e gelatinosa che si mantiene a temperatura ambiente per alcuni mesi, senza difficoltà. Si può versare in barattoli di vetro o in un flacone di recupero per la conservazione.

Altro suggerimento per un detersivo lavastoviglie casereccio e quello al bicarbonato, per ottenere il quale è necessario mischiare un bicchiere di bicarbonato di sodio con mezzo bicchiere di sapone di Marsiglia liquido. Fondamentale è che la quantità di bicarbonato sia sempre il doppio rispetto al detersivo. Il bicarbonato fa sì che il sapone di Marsiglia non formi troppa schiuma. Nel recipiente per il brillantante si consiglia di versare una soluzione di acqua e acido citrico al 15% (15 grammi di acido citrico per 100 grammi d'acqua a temperatura ambiente). L'acido citrico si può comprare online, in farmacia o nei negozi di prodotti biologici.


  • bicchieri italesse Quante volte è capitato a ognuno di noi di aprire la lavastoviglie a fine lavaggio e trovarsi una serie di bicchieri opachi?Purtroppo questo danneggiamento superficiale dei bicchieri in vetro può es...

Bosch SMS57E28EU Libera installazione 14coperti A++

Prezzo: in offerta su Amazon a: 434,99€


Detersivo lavastoviglie: fai da te è meglio: Detersivo fatto in casa

Detersivo fatto in casa Un altro detersivo lavastoviglie fatto in casa è quello al sale, un rimedio che si può sperimentare facilmente, poiché richiede ingredienti economici e di facile reperibilità. Per ciascun carico della lavastoviglie bisogna mescolare un cucchiaio di bicarbonato di sodio, un cucchiaio di sale fino e un cucchio di detersivo ecobio. Versatelo nell'apposita vaschetta e azionate la lavastoviglie. Infine, un’ultima soluzione è il detersivo per la lavastoviglie all'acido citrico, per il quale occorrono un bicchiere di bicarbonato di sodio,
un bicchiere di soda da bucato, mezzo bicchiere di sale fino, mezzo bicchiere di acido citrico.

Basta unire gli ingredienti in un recipiente e mescolarli con un cucchiaio di legno. Con l'aiuto di un colino, versateli all'interno di un contenitore, premendo bene il tutto con una spatola, in maniera da dissolvere i grumi. Utilizzate un cucchiaio di detersivo fai-da-te per ogni lavaggio, mentre nel vano del brillantante inserite aceto di vino bianco o una soluzione al 15% di acqua e acido citrico (15 grammi di acido citrico per 100 grammi d'acqua). Il risultato sulle vostre stoviglie sarà entusiasmante.