Dimensioni vasca da bagno, modelli per tutti

Dimensioni vasche da bagno

Generalmente le dimensioni vasca da bagno di forma rettangolare presentano una lunghezza compresa tra 140 e 170 cm, una larghezza di 70 cm ed un'altezza di 55 cm.

Queste misure sono quelle necessarie per garantire un comodo accesso ed un adeguato comfort durante il bagno, per potersi sdraiare comodamente.

Ovviamente, non sempre, lo spazio disponibile permette di installare una vasca con misure standard e, per questo motivo, in commercio ce ne sono di svariate tipologie diverse.

Le vasche circolari, con diametro tra 160 e 180 cm, adatte a bagni grandi, sono da sistemare al centro della stanza. Le vasche angolari, di forma asimmetrica, indicate per bagni medi, si installano lungo due pareti.

Le vasche a sedere, con una parte di fondo rialzata che funge da seduta, misurano 120x65 cm. La vasca da appoggio è dotata di piedi e priva di muro di appoggio.

Le dimensioni delle vasche da bagno possono variare tra 70 ed 85 cm per quanto riguarda la larghezza, tra 120 e 180 cm per la lunghezza e tra 50 e 65 cm per l'altezza.

In foto: modello rettangolare Unico Rexa design.

Dimensioni vasche da bagno


Vasche da bagno piccole

Vasche da bagno piccole Gli spazi ristretti degli appartamenti moderni richiedono spesso che le dimensioni della vasca da bagno siano ridotte ma garantiscano la stessa funzionalità, lo stesso benessere e relax di quelle standard.

Le vasche piccole maggiormente diffuse sono sempre le tradizionali rettangolari. Il mercato offre prodotti di lunghezza inferiore a 160 cm con modelli che misurano appena 105 cm. Di solito la vasca compatta e meno lunga è più alta o più profonda di alcuni centimetri, per poter contenere più acqua, compensando le minori dimensioni.

Ci sono modelli con fondo ad altezza variabile con gradino all'interno per una seduta più comoda. Le piccole vasche a libera installazione si posizionano a centro stanza e necessitano di circa 70 cm di spazio libero intorno ad esse. Esistono anche piccole vasche con idromassaggio.

In foto: modello di dimensioni ridotte, ma con notevole profondità, Mist di Waters – Baths of Ashbourne.

  • vasca da bagno Aquatica Loveme Oggi sono davvero tantissime le possibilità di scelta per una vasca da bagno moderna.Dai materiali più classici utilizzati in modo particolare e innovativo fino a quelli più moderni per la realizz...
  • rapsel vasca design Dai suoi esordi negli anni ’70, la Rapsel, ha declinato con coerenza e determinazione un suo credo progettuale.La strategia aziendale è quella di muoversi nel campo del design contemporaneo individu...
  • Vasca da bagno rettangolare Al contrario di quanto molti possano pensare, anche un oggetto ideato per uno scopo all'apparenza esclusivamente funzionale può costituire, nel caso in cui presenti determinate caratteristiche, un ver...
  • vasca da bagno circolare Nova design Quando dobbiamo scegliere quale sia la migliore vasca da bagno per il nostro spazio di cura quotidiana, è fondamentale considerare le nostre abitudini e le nostre esigenze.Lo spazio oltretutto è u...


Vasche da bagno angolari

Vasche da bagno angolari Le vasche da bagno angolari sono eleganti e belle da vedere e possono spesso rappresentare un sistema per sfruttare meglio lo spazio del bagno, anche in piccoli ambienti, in particolare quelli a pianta quadrata.

Le dimensioni vasca da bagno ad angolo più diffuse sono comprese tra 170x170 e 120x120. Troviamo anche vasche con i due lati di differente lunghezza. Nello scegliere la vasca occorre tenere presenti, oltre allo spazio disponibile, anche la resa estetica desiderata e le abitudini dei membri del nucleo familiare.

Le vasche angolari sono apprezzate perché rispondono a varie esigenze. Nel caso di stanze da bagno di grandi dimensioni, una soluzione di particolare effetto è creare un muretto basso di sostegno alla vasca suddividendo il locale in due zone diverse. In commercio abbiamo vasche di forma a elle, semicircolare, trapezoidale ed altre.

In foto: modello angolare idromassaggio Aquasoul Offset Jacuzzi.


Vasche da bagno prezzi

Vasche da bagno prezzi Le vasche da bagno dal design più semplice, di solito, hanno un prezzo più basso perché sono modelli prodotti in serie, senza accessori. Questo tipo di vasche sono da appoggio alla parete e da incasso. Tuttavia quest'ultimo modello comporta dei costi aggiuntivi dovuti ai lavori di muratura. Le vasche di forma circolare, quelle asimmetriche ed angolari hanno generalmente i prezzi più alti.

Le vasche compatte, di dimensioni ridotte, costano meno delle grandi. I materiali che costituiscono la vasca incidono sul prezzo. I materiali metallici (ghisa, ottone, rame) ed il marmo sono molto costosi.

I materiali acrilici invece offrono un buon rapporto qualità/prezzo. Le vasche standard hanno un prezzo tra 300 e 400 euro. Quelle dalle forme più particolari salgono a 700-800 euro. Le vasche con idromassaggio oscillano tra 900 e 2000 euro.

Le vasche in marmo raggiungono anche i 5000 euro di prezzo.

In foto: modello in marmo Solidea, Antonio Lupi Design.


Dimensioni vasca da bagno da incasso

Dimensioni vasca da bagno da incasso In bagno i sanitari vanno scelti con cura, soprattutto quando ristrutturiamo casa. insieme ai mobili rendono il bagno la stanza del benessere in cui ci prenderemo cura di noi.

Attenzione particolare va riservata alle dimensioni vasca da bagno, che ci accoglierà a fine giornata per regalarci momenti di relax. Tante le soluzioni offerte dal mercato, con modelli che si adattano a qualsiasi esigenza di spazio.

La vasca da bagno si può scegliere freestanding da incasso, rotonda, ad angolo, lunga o più corta.

Se non volete spendere eccessivamente optate per un modello dalla tradizionale forma rettangolare e senza accessori in dotazione.

Le vasche tradizionali possono essere a libera installazione o da incasso. In quest'ultimo caso tenete in considerazione anche i costi per realizzare la struttura muraria che serve per incassare il modello scelto.

Per quanto riguarda le misure, ricordate che, anche se le dimensioni vasche da bagno più contenute garantiscono un prezzo più basso, è possibile trovare anche modelli con misure standard e di buona qualità non troppo care. Tutto sta a scegliere prodotti classici, senza forme particolari o dai materiali più pregiati.

In foto: modello da incasso Boma di Rexa design.


Dimensioni bagno

Dimensioni bagno Naturalmente, la scelta di una vasca da bagno, rispetto ad un altro modello, non può prescindere dall'attenta valutazione delle dimensioni bagno. Fermo restando quelle che sono le disposizioni di legge, che danno delle misure minime affinché un bagno sia ritenuto agibile (queste possono variare da comune a comune e per conoscerle, è necessario consultare il regolamento edilizio comunale), una stanza da bagno, per ospitare una vasca, deve essere sufficientemente ampia.

Per fortuna, per chi non vuole rinunciare al piacere di immergersi in un bel bagno caldo e profumato, in commercio esistono numerose soluzioni salvaspazio che permettono l'installazione di una vasca anche in spazi contenuti. Per avere un'idea più precisa, è bene dire che le vasche a centro stanza, sono utilizzabili preferibilmente quando le metrature sono molto ampie, per disporre dello spazio per potersi muovere in libertà. Se la stanza è a forma allungata, con la finestra sul fondo, una soluzione può essere quella di sistemare la vasca sotto la finestra, per evitare di restringere troppo il passaggio.


Vasca da bagno

Vasca da bagno Per scegliere la vasca da bagno giusta occorre innanzi tutto valutare attentamente lo spazio di cui si dispone. Per quanto riguarda le dimensioni e le forme, potremmo generalizzare nel seguente modo: Volendo generalizzare è possibile suddividere il mercato queste tre macro categorie: nei bagni grandi è perfetta la vasca rotonda, che crea un’atmosfera decisamente particolare e il cui diametro può essere compreso tra 160 cm e 180 cm. Per i bagni medi si prediligono le vasche angolari e dalla forma asimmetrica; per i bagni piccoli si consigliano le vasche da bagno quadrate o comunque molto compatte. E i materiali? Fra quelli sintetici maggiormente adoperati c’è l’acrilico, ideale sia per le vasche da bagno dai formati standard sia per quelle idromassaggio. E’ in grado di essere lavorato molto facilmente, si adatta a qualsiasi forma e in più ha il merito di essere molto resistente nel tempo e si lava agevolmente. In caso di graffi può essere levigato e lucidato in maniera molto rapida e tornare ad una condizione qualitativa ottimale. Una valida alternativa è rappresentata dalla vetroresina smaltata che vanta tra le sue peculiarità la leggerezza, la robustezza e la possibilità di scegliere fra numerose varianti cromatiche. Bene anche l’acciaio smaltato, ma si raccomanda di badare che lo spessore che non sia inferiore ai 4 mm. La ghisa, infine, è un materiale molto solido e isolante e, a differenza dell’acrilico, rende le vasche da bagno molto pesanti e non consente di spaziare tra molte tipologie. In foto la vasca Bettelux di Bette: la linea morbida si apprezza particolarmente nella versione ovale con pannello fisso in acciaio vetrificato. L’interno e l’esterno della vasca si susseguono senza giunture grazie alla magistrale manifattura; la pregevole finitura smaltata la rende un pezzo unico.


Vasca da bagno piccola

Vasca da bagno piccola La vasca da bagno standard misura 170x70 cm, ma le varianti sono davvero numerose. E chi ha un bagno non molto ampio, oppure caratterizzato da piante non ordinarie, non necessariamente deve rinunciare a questo elemento che aggiunge grande comfort. Esistono infatti molte vasche da bagno piccole che non comportano sacrifici in termini di praticità e comodità. Così come non mancano le linee salvaspazio, con un lato rastremato, e quelle con il bordo più alto, ispirato dalle tinozze orientali. Infine, per chi le preferisce, ci sono vasche freestanding con i piedini di una volta, perfette per un bagno in stile vintage. In foto Attitude di Jacuzzi, vasca dalle linee sobrie e moderne che, grazie al suo spessore ridotto, riesce ad offrire un generoso spazio interno e, allo stesso tempo, dimensioni contenute (160 x 70 x 61,5 cm). Ad aggiungere quel tocco in più è sicuramente il materiale: un composito naturale di marmo dolomitico che, nel suo complesso, dona compattezza e solidità alla vasca, è estremamente resistente, non poroso e quindi anche facile da pulire.


Misure vasche da bagno

Misure vasche da bagno Le misure della vasca da bagno sono strettamente legate alla sua forma. Ed è proprio questo un buon punto di partenza. Consigliamo cioè di stabilire innanzi tutto l’andamento che dovrebbe seguire la vostra vasca da bagno. Andate oltre, ovvero prendete in considerazione l’idea di avere una vasca che non sia rettangolare e neppure rotonda: l’originalità, in questo contesto, premia. E parecchio, anche. Spesso la soluzione coincide con una vasca rotonda, quadrata, angolare. Oppure caratterizzata da contorni irregolari e geometrie poco diffuse. In foto una vasca della collezione Paiova di Duravit: la sua forma trapezoidale offre più spazio per fare il bagno e rilassarsi. Disponibile nella versione da una persona o in quella da due, è resa ancora più confortevole dal poggiatesta optional. Il gradino nella stessa finitura del pannello di rivestimento facilita l'entrata e l'uscita dalla vasca così come il maniglione optional installato sul bordo. Con due diverse inclinazioni dello schienale, Paiova permette inoltre di scegliere tra una posizione seduta ergonomica e una posizione più reclinata. I frontali inclinati della vasca compongono un volume tridimensionale che si apre verso la stanza da bagno e l'utilizzatore. Entrambi gli schienali possono essere dotati di sistema idromassaggio. Le eleganti bocchette piatte producono un getto che massaggia la schiena lungo tutti i fasci muscolari.


Dimensioni vasca da bagno, modelli per tutti: Vasche da bagno misure

Vasche da bagno misure Sempre più diffuse sono le vasche da bagno freestanding. Figlie della tradizione: un tempo esisteva soltanto questa tipologia, che adesso è tornata prepotentemente di moda non solo perché può dare grandi soddisfazioni dal punto di vista estetico, ma anche perché offre un ottimo livello di praticità e funzionalità. C’è massima libertà, inoltre, per quanto riguarda la collocazione. Più di qualcuno decide di metterla al centro della stanza, pensate un po’. In foto la vasca freestanding Equal di Ideagroup. Su richiesta può essere fornita bicolore, scegliendo tra le cinque varianti disponibili per questo materiale. Può inoltre ampliarsi nelle dimensioni ed essere appoggiata contro una parete o includere una rubinetteria da incasso, andando incontro alle esigenze di chi cerca soluzioni particolari ed adatte al proprio ambiente bagno.