Arredamento.it

Arredamento.it

Tutto quello che c’è da sapere sulla domotica

Tutto quello che c’è da sapere sulla domotica

- 01 marzo 2019

La domotica a servizio della sicurezza

La domotica aumenta il grado di benessere, efficienza, sicurezza di un’abitazione grazie ad una più facile gestione della tecnologica che troviamo all’interno delle mura domestiche. La domotica offre un grande ventaglio di possibilità collegate ai nostri desideri e necessità abitative, una tra queste è l’interazione con gli impianti sicurezza.
È possibile infatti far dialogare domotica e sicurezza collegando i componenti dell’impianto di antintrusione e di videosorveglianza all’impianto domotico domestico. Questo attinge informazioni dai diversi elementi dell’impianto di sicurezza e le impiega per rendere più prestante, protetto, efficiente l’edificio.
La casa è così tenuta costantemente sotto controllo anche quando non si è presenti. Tra le soluzioni più interessanti presenti sul mercato segnaliamo MyHome_Up di BTicino, in foto, un impianto domotico che controlla e gestisce con semplicità gli impianti di casa anche quelli di videocontrollo e antifurto. In caso di allarme, il sistema MyHome_Up avviserà il proprietario tramite sms o email e da smartphone si potranno controllare le telecamere di sicurezza e si potrà disattivare l’antifurto in caso di un falso allarme.

Quali prezzi ha la domotica

Non possiamo fornire un dato univoco in merito al costo di un impianto domotico, poiché le variabili in gioco sono molte. Prima di tutto occorre fare una distinzione tra domotica di base, impianti avanzati e sistemi fai da te. Ogni tipologia di impianto ha le sue caratteristiche, il suo grado di completezza e affidabilità. Altri fattori da mettere in conto sono il costo d’istallazione ed il brand scelto.
Partiamo considerando kit domotici fai da te acquistabili anche online. Si tratta di accessori e sensori collegabili allo smartphone e non di veri e propri impianti completi, il cui costo sta tra 500,00 e 1.000,00 euro. Un impianto domotico di base, cablato, di tipo standard, installato da un professionista, capace di controllare ad esempio: l’impianto elettrico, quello di sicurezza, l’aria condizionata, ha un prezzo che oscilla tra 5.000,00 e 10.000,00 euro. Ovvio che più sofisticati e personalizzati impianti domotici hanno costi decisamente più elevati.
Vimar, importante produttore di sistemi domotici, propone il sistema Domotica By-me (in foto), formato da una serie di prodotti capaci di gestire operazioni complesse all’interno dell’abitazione senza l’intervento dell’utilizzatore. Controllare il comfort, la sicurezza, l’efficienza energetica della casa o gestire l’illuminazione, la diffusione sonora, la movimentazione delle tapparelle, sarà possibile con la domotica Vimar.

Chi sono i migliori produttori di domotica

Oggi è possibile far riferimento a grandi produttori di sistemi e componenti elettrici per dotare la propria casa di un affidabile impianto domotico. Oltre ai brand già citati (Vimar e BTicino) possiamo parlare di Gewiss, un’altra grande realtà internazionale che, grazie ad installatori specializzati, servizi di assistenza, prodotti di alta gamma, può offrire ottime soluzioni alle diverse necessità di ciascuno.
Il sistema di Home Automation di Gewiss è infatti in grado di adattarsi a diversi contesti abitativi e Chorus è il nome della domotica firmata Gewiss. Si tratta di un sistema personalizzabile che offre soluzioni di ultima generazione per la gestione della casa, mostrando anche un elegante design. Il suo punto di forza è la capacità di offrire le più diverse combinazioni di sicurezza, comfort ed efficienza, ritagliate sulle singole esigenze, con l’ulteriore possibilità di ampliare l’impianto anche in un secondo momento.
L’offerta domotica di base Gewiss consente di controllare da smartphone i principali sistemi domestici, tipo: l’impianto elettrico delle luci, gli allarmi per le fughe di gas o le perdite d’acqua, la videocitofonia, l’antifurto ed il consumo di energia dell’abitazione (riscaldamento, condizionamento, illuminazione), monitorando i costi in bolletta e offrendo concrete possibilità di risparmio economico.

I vantaggi della domotica senza fili

Per installare un impianto domotico cablato occorrono opere edili realizzabili in contesti di ristrutturazione o realizzazione ex novo della propria abitazione. Per venire incontro a chi desidera arricchire la propria casa di un nuovo impianto domotico senza pesanti interventi di muratura, sono nati i sistemi domotici senza fili.
Si tratta di domotica wireless che mette in comunicazione i singoli dispositivi domestici utilizzando le onde elettromagnetiche e non l’impianto elettrico. Altri vantaggi della domotica senza fili?

  • L’abbattimento dei costi rispetto a impianti domotici via cavo, grazie a un’installazione semplice, esente da opere edili, rapida, alla portata di tutti.
  • La flessibilità. Un impianto domotico wireless è modulare e può essere ampliato nel tempo, in base alle esigenze. Si può partire da funzionalità di base, per chi vuole un primo approccio con questi dispositivi intelligenti, per poi passare ad un impianto completo ed accessoriato.

Ma come funziona la domotica senza fili? Tutto si basa sulla presenza di un computer o una centralina che comunica con i dispositivi domestici. La connessione a un modem permette il funzionamento immediato dell’impianto domotico senza fili. Tra i diversi dispositivi presenti sul mercato presentiamo la domotica wireless di Somfy: TaHoma, in foto, composta da sensori che permetto di creare scenari personalizzati per comandare più operazioni.

Sfoglia i cataloghi: