Arredamento.it

Arredamento.it

Finto parquet, le principali caratteristiche

Finto parquet, le principali caratteristiche

- 28 novembre 2018

Pavimento finto parquet

Fra i numerosi materiali utilizzati per i pavimenti, il parquet è uno dei più apprezzati, poiché conferisce all’abitazione un'atmosfera di calore domestico. Essendo al contempo una finitura elegante, è consigliabile anche per gli ambienti più sofisticati. Spesso viene applicato anche in quei locali dove un tempo non veniva usato, come cucine e bagni, ma molti utenti vi rinunciano per mancanza di tempo da dedicare alla manutenzione e alla pulizia del legno, e soprattutto per ragioni economiche.

Il finto parquet o parquet laminato consente invece di godere dello splendore del legno senza un grosso impegno in termini di manutenzione ed economici. Il finto parquet non è un vero parquet, ma riproduce pedissequamente le maggiori essenze legnose con ottimi risultati sul piano estetico.

Il laminato in genere è composto da un film protettivo resistente, da un foglio decorativo che riproduce l’essenza lignea, da un pannello in resina e fibra di legno (HDF) e da una controbilanciatura importante per mantenere la stabilità del prodotto.

E’ dunque la scelta ideale per chi ambisce a un pavimento effetto parquet risparmiando tempo e denaro.

 Nell’immagine, la serie Floover Synchro Endless di Lithos, la quale offre la possibilità di realizzare ambientazioni con un effetto unico di profondità ed eleganza grazie alla tecnologia endless che consente di unire i lati corti di due doghe senza interrompere il decoro. Si ricava così una plancia dalla lunghezza doppia, caratterizzata dalla lavorazione di sincronizzazione del poro per una percezione tridimensionale della superificie abbinata a tonalità ad effetto legno tradizionali. Disponibili sei tonalità. In foto è presentato un pavimento realizzato nella finitura Old.

Prezzi finto parquet

Oltre ad essere rapido da posare e più economico rispetto al parquet autentico, il finto parquet presenta anche altri benefici come l’’elevata resistenza al calpestio e all’usura. Inoltre non è soggetto a variazioni di colore con l’esposizione alla luce e necessita di una minima manutenzione. I laminati vengono offerti con spessori variabili da 6 a 12 mm: più elevato è tale valore e maggiore sarà robusto e resistente il materiale. Ma quanto costa il finto parquet? 
Il mercato, come succede spesso per i prodotti in costante incremento di vendite, offre materiali da pochi euro: da cinque fino e oltre i cinquanta.
Spetta all’utente finale decidere quanto spendere, ma soprattutto cosa pretendere a seconda del luogo di applicazione della pavimentazione. Nell’immagine, Alloc realizza pavimenti in laminato ad alta pressione con sistema di incastro che facilita la posa del pavimento senza ricorrere alla colla. Grazie al sistema ad incastro è possibile unire in modo rapido e facile le tavole con un semplice click. Il risultato di posa sarà ottimale, il lavoro di precisione viene realizzato in fabbrica. I prodotti Alloc sono resistenti ai giochi dei bambini, ai graffi delle unghie dei cani, ai tacchi a spillo, a mobili pesanti in ufficio; in breve resistono bene a tutto quello che concerne la vita quotidiana.

Parquet laminato

La posa in opera del finto parquet si realizza rapidamente senza il bisogno di rimuovere il vecchio pavimento.
Viene utilizzata la tecnica flottante senza colla, grazie alla quale i singoli elementi vengono fissati tra loro ad incastro e appoggiati al piano di posa preventivamente coperto da un foglio di materiale isolante che assicura l’elasticità complessiva del pavimento e riduce i rumori. Il pavimento in laminato viene offerto in svariate finiture e vari colori. La maggioranza delle estetiche riprende le tipiche venature del legno: molto apprezzate quelle in noce, faggio, acero, rovere, ciliegio, castagno, pino, wengé e frassino, disponibili in nuance marcate o delicate. Le finiture della superficie sono diverse: quella spazzolata riduce la lucentezza della superficie, mentre il genere bisellato conferisce al pavimento l’aspetto delle reali doghe. In foto, Parkover FR di Nanni Giancarlo & C è una gamma di pavimenti in laminato da 7 a 12 mm. di spessore. Garantisce la massima resistenza, un accurato isolamento acustico e l’attenuazione dei rumori da impatto, come pure un perfetto isolamento dai rumori da trasmissione. Parkover è ampliamente certificato per la qualità dei materiali impiegati, gli standard di produzione, le prestazioni: secondo le normative unificate europee.

Finto parquet

Questo tipo di rivestimento può essere un'ottima alternativa per avere un pavimento che regali calore e bellezza, ad un prezzo più conveniente rispetto a quanto non occorra per installare un vero parquet. Il laminato, infatti, è un rivestimento molto economico, acquistabile a prezzi che, a volte, sono inferiori ai 10 euro al metro quadro. C'è da dire che è bene ricordarsi che questo tipo di rivestimento è soggetto all'umidità, così come del resto accade per i pavimenti in vero parquet, quindi è meglio non installarlo in ambienti in cui il tasso può essere elevato, come avviene, ad esempio, in bagno o in cucina. E' un materiale resistente all'acqua, ma non in quantità elevate. In bagno e in cucina, però, può capitare che il pavimento debba accogliere un eccesso d acqua, elemento che può andare a rovinare in modo rapido il supporto su cui è stato posato il rivestimento laminato. In questo caso, meglio optare per un altro tipo di finto parquet, quello realizzato con piastrelle in gres porcellanato effetto legno, solide, resistenti e durature, oltre che inattaccabili da acqua ed umidità. In foto: pavimento in finto parquet laminato Skema Living, un materiale versatile e che non ha bisogno di particolare manutenzione per mantenersi. L'azienda propone numerose varianti sia per quel che rigurda la finitura superficiale che le dimensioni per ottenere l'effetto desiderato per la propria casa.

Pavimento finto parquet

Fra i vari materiali impiegati per i pavimenti, il parquet è uno dei più apprezzati, poiché trasmette all’intera casa un'atmosfera di accogliente naturalezza. Al contempo si tratta di una finitura elegante, idonea anche agli ambienti più raffinati. Spesso usato anche per locali un tempo ritenuti “impossibili” come bagni e cucine, il parquet tuttavia è da molti reputato troppo impegnativo soprattutto per l’insufficienza di tempo da dedicare alla cura del legno, nonché per ragioni economiche. Il finto parquet invece, che è un pavimento in laminato permette di godere dello splendore del legno senza un grande impegno, né in termini economici, né in termini di manutenzione. Il laminato non è un parquet, ma riproduce le principali essenze legnose fedelmente, con risultati rimarchevoli dal punto di vista estetico.

In foto: linea di parquet laminato finitura rovere o ciliegio Lam Click di Timby leggermente bisellato su due lati. Disponibile in dieci diverse tonalità a catalogo e nelle misure 19,7 cm di larghezza, 121,5 cm di lunghezza e 0,83 cm di spessore.

Pavimenti finto parquet

Ma che cosa è esattamente il finto parquet? Si tratta di un laminato composto da un film protettivo piuttosto resistente, da un foglio decorativo che imita l'essenza del legno prescelta, da un pannello in resina e fibra di legno (HDF) e da una controbilanciatura che mantiene la stabilità del prodotto. Costituisce dunque la scelta ideale per chi ambisce a un pavimento effetto parquet, risparmiando tempo e denaro. Oltre ad essere rapido da posare e più abbordabile economicamente rispetto al parquet, il pavimento in laminato presenta anche altri benefici come l’'elevata resistenza al calpestio e all'usura; l’assenza di variazioni di colore con l'esposizione alla luce e la modesta manutenzione.

In foto: Rovere Scuro di Pergo è un pavimento in laminato in un formato a tavola stretta; i biselli lungo tutti e quattro i bordi potenziano la sensazione delle tavole in legno. Questo pavimento presenta la texture lignea Genuine, una struttura leggermente lucidata che segue le venature del legno in ogni dettaglio, accompagnata da una finitura serica opaca.

Pavimento in laminato

Altri fattori importanti da stimare per compiere una scelta corretta del pavimento in laminato sono resistenza e spessore del laminato. I laminati vengono offerti con spessori variabili da 6 a 12 mm: più alto è questo valore e maggiore sarà la robustezza del materiale. La posa in opera si effettua velocemente, senza il bisogno di rimuovere il vecchio pavimento e la tecnica impiegata è quella flottante senza colla: gli elementi singoli vengono fissati tra loro a incastro e appoggiati al piano di posa preventivamente coperto da un foglio di materiale isolante che assicura la flessibilità complessiva del pavimento, attenuando i rumori.

In foto: Woodstock di Tarkett è un pavimento in laminato con supporto in fibra di legno ad alta densità che garantisce al prodotto una resistenza strutturale eccezionale.Presenta inoltre trattamento dei giunti Tech3S che previene l’ingresso di acqua per una maggiore resistenza all’umidità e sistema di incastro 2-lock che garantisce una posa facile, veloce e sicura. La collezione Woodstock è completamente dedicata all’essenza per eccellenza, ossia il rovere.

Finto parquet prezzi

Ma, perchè scegliere questo tipo di rivestimento al posto di un vero pavimento in legno? Quali possono essere i vantaggi di questo tipo di pavimentazione? La prima nota a favore del finto parquet è certamente quella riguardante il prezzo; per acquistare un buon laminato, infatti, possono essere sufficienti 15,00 euro al metro quadro, e, in alcuni casi, grazie alle promozioni degli store, anche molto meno, avendo la possibilità di scegliere un laminato ben fatto ad un prezzo che si aggira sui 10,00 euro al metro quadro. Naturalmente esistono tipologie con particolari finiture che hanno prezzi più elevati, ma, facendo un confronto con i prezzi dei pavimenti in vero legno ci si accorge immediatamente come il risparmio sia sempre assicurato. E' indubbio che c'è differenza tra il vero parquet ed il laminato, ma, per chi ha un budget contenuto, quest'ultimo può essere una buona alternativa per allestire degli spazi caldi ed accoglienti. Questo pavimento, poi, si presta anche alla posa fai da te e il video seguente mostra come eseguire un lavoro corretto; in questo modo è possibile risparmiare parecchio non dovendo pagare la manodopera.

Sfoglia i cataloghi: