Fuorisalone 2018, tutto quello che c’è da vedere

Fuorisalone 2018 Milano date

E’ ufficialmente partito il countdown per l’edizione 2018 del Fuorisalone, evento che ogni anno si tiene a Milano in concomitanza con il Salone del Mobile e che con esso definisce la cosiddetta Design Week. L’appuntamento è dal 17 al 22 aprile; la particolarità del Fuorisalone è che le varie iniziative hanno luogo in diverse zone della città: “non è una fiera – si legge nel sito ufficiale - e non ha un unico organizzatore. È un evento spontaneo organizzato autonomamente da singoli o da gruppi di aziende riunite in un progetto comune”. Progetto che consiste nel presentare le ultime novità relative al mondo dell’arredamento, focalizzarsi sui trend emergenti, organizzare esposizioni temporanee.

E tu quale percorso del design sceglierai? In occasione del suo quindicesimo anniversario, Fuorisalone.it ha addirittura creato un gioco in scatola dedicato agli eventi milanesi della Design Week, per condividere con gli amici una grande passione.

Fuorisalone 2018 Milano date


Fuorisalone 2018 Porta Venezia

Fuorisalone 2018 Porta Venezia Il Fuorisalone non ha un’unica location, come accade per le fiere tradizionali. Il design caratterizza l’intera città di Milano e di conseguenza nell’evento sono coinvolti diversi luoghi: in primis gli showroom delle aziende partecipanti, ma anche determinati quartieri che col tempo hanno assunto un ruolo di primo piano diventando tappe imprescindibili. Uno di questi è Porta Venezia, in pieno centro storico. La cosa più bella è che il Fuorisalone coincide con l’apertura di spazi che normalmente risultano chiusi al pubblico: palazzi storici, cortili, splendide dimore, studi di architettura. Qualche esempio? A Palazzo Serbelloni verrà allestito un pop-up store che proporrà le ultime creazioni delle linee home décor Atelier Swarovski e Swarovski Crystal Palace firmate da creativi del calibro di Nendo, Patricia Urquiola, Peter Pilotto, Marjan van Aubel; a Palazzo del Senato sarà invece possibile visitare l’installazione Surfaces from the Antipodes di Cleaf, un progetto sviluppato in collaborazione con Bestetti Associati e Studiopepe: all’interno di quattro architetture cubiche saranno riprodotte le sensazioni tattili e visive di un ghiacciaio, del deserto, della foresta e della città. Là vicino, per l’esattezza al Senato Hotel, Carwan Gallery in collaborazione con Villa Noailles esporrà il progetto Fountains di Arthur Hoffner, anticipazione del lavoro completo che verrà svelata nel corso della prossima Design Parade. Ancora, presso l’Istituto dei Ciechi Wonderglass presenterà le ultime collezioni di lampade e accessori in vetro firmate da Ronan & Erwan Bouroullec, Fornasetti, Dan Yeffet, Studiopluz e Raw Edges. Nell’ambito del circuito Porta Venezia in Design, invece, Jannelli & Volpi illustreranno le nuove collezioni wallcovering; segnaliamo anche l’evento Wallpaper Land, con la direzione artistica di Matteo Ragni Manerba (via Melzo), Lisa Corti (via Lecco 2), Brompton Junction Milano (via Melzo 36) e Bonacina 1889 presso lo spazio Stamberga (via Melzo 3).

  • Fuorisalone Milano Una grande mappatura e una rete di storie, relazioni, racconti basati sulla collaborazione: è il progetto di un nuovo distretto territoriale in città, zona Santambrogio.La sua inaugura...
  • stand espositivo con lampade sferiche e sedute in cartone, visitatori Come ogni anno in aprile, in concomitanza con il Salone del Mobile, Milano celebra, quale protagonista assoluto della vita cittadina, il design. Installazioni, mostre, aperitivi e party, organizzati i...
  • cucina design classico Torna, puntuale come ogni anno, l'atteso appuntamento con Il Salone Internazionale del Mobile, vetrina delle novità dell'arredo e del design.Dal 12 al 17 aprile la città di Milano acco...
  • carlo berto e Matelda Bedendi Torna ad aprile il Salone Internazionale del Mobile: una settimana dedicata al design, non solo in fiera, ma anche in varie location del capoluogo lombardo. Una settimana in cui Milano mette in mostra...


Fuorisalone 2018 Zona Tortona

Fuorisalone 2018 Zona Tortona Fuorisalone fa rima anche con zona Tortora, storico circuito tra Porta Genova, via Tortona e via Savona. Giunto alla sua terza edizione, il Tortona Rocks, palinsesto di eventi coordinato da Milano Space Makers, quest’anno raccoglie più di 20 progetti espositivi, oltre 30 designer e 50 aziende; presso i capannoni del micro-distretto di Opificio 31, Norvegiani Presence illustrerà le ultime tendenze del design nordico; la mostra collettiva Swiss Design District sarà perfetta espressione del design elvetico contemporaneo e grazie a Containerwerk sarà possibile passare in rassegna gli scenari futuribili dell’abitare (nei container). Spazio anche al Giappone di Resonance Materials Project e +d&soli e a un’installazione realizzata da Neri&Hu per Stellar Works. Per il secondo anno, in via Tortona angola via Novi verrà allestita Casa Stokke, uno spazio stabile presso cui le famiglie e le future mamme in visita al Fuorisalone potranno usufruire di vari servizi e svolgere diverse attività. In via Savona si troveranno gli ultimi progetti Sony Design e le novità del brand olandese Mooi. A Life Extraordinary si riuniranno tre mostre in una: la nuova collezione di tessuti, pelli e rivestimenti murali e due allestimenti curati dallo studio newyorkese Megan Grehl e dagli architetti Concrete di Amsterdam. All’ingresso, una versione extra large del tavolo Turbo Table High di Maarten Baas. Superdesign Show, format espositivo ideato da Gisella Borioli che si terrà presso Superstudio Più, per questo 2018 punta i riflettori su una rassegna antologica del designer giapponese Nendo, un progetto dell’architetto Kengo Kuma per il brand Dassault Systèmes, la mostra sulle città intelligenti Smart City curata da Giulio Ceppi e Superloft, grande allestimento ideato da Giulio Cappellini con i top brand del design nostrano.


Fuorisalone 2018 quartiere Isola

Fuorisalone 2018 quartiere Isola Il Fuorisalone di Milano consiste in una serie di eventi dedicati al design e all’arredamento che animano la città durante la Settimana del Design. Fondamentale, in tale contesto, è il ruolo del circuito Isola Design District che, giunto alla sua seconda edizione, vede protagonisti giovani creativi, artigiani e brand emergenti. Il tema scelto per quest’anno è Rethinking Materials, ovvero i materiali innovativi e sostenibili; secondo le previsioni, i visitatori saranno circa settantamila e verranno coinvolti circa duecento espositori. Fra le tante iniziative, anche mostre, installazioni e workshop con una forte presenza internazionale. Presso la Stecca 3.0 (via De Castilla 26) verrà allestita anche Latinoamerican Contemporary Design, mostra collettiva di designer sudamericani proveniente dal Brasile, dall’Ecuador, dalla Colombia e dal Messico. Confermato il Milan Design Market, mostra-mercato di designer emergenti che avrà come location lo Studio Fotografico Gianni Rizzotti. Tra le novità si segnalano un pop-up store in cui sarà possibile acquistare i prodotti in mostra, cinque aree dedicate alle startup e un design bar allestito da Federica Cristaudo. Lo Spazio RivaViva vedrà esposti prodotti artigianali della ‘Scuola di Sarajevo’ e gli arredi eco-sostenibili di Riva Arredamenti. Nella Galleria Giuseppe Pero si riunirà il collettivo italo-brasiliano di Giorgio Bonaguro, Ronald Scliar Sasson e Gustavo Martini per presentare Marble Stories, diverse interpretazioni del marmo. Alla Key Gallery il brand friulano Elite To Be allestirà tre scenari ispirati a contesti geografici distinti, cioè Milano, Londra e Hong Kong.


Fuorisalone 2018 Brera

Fuorisalone 2018 Brera Fuorisalone 2018: molto fitto anche il calendario di eventi e iniziative (oltre cento) messo in campo per Brera Design District, giunto alla sua nona edizione. Il tema scelto per quest’anno è “Be Human: progettare con empatia”, perché alla base del lavoro di un progettista c’è anche la capacità di immedesimarsi negli altri, comprendendone a fondo le esigenze e le preferenze. Presso il Brera Design Apartment prenderà forma un percorso basato sul legame fra design e alto artigianato e verrà allestita Souvenir Milano, la prima collezione dedicata alla città affidata a dodici designers; lo Spazio Edit ospiterà invece un focus sul design brasiliano dal modernismo ai giorni nostri. Cristina Celestino presenterà il progetto itinerante Corallo, ovvero un vecchio tram trasformato in cinema ambulante, che girerà lungo le vie della città. In Piazza XXV Aprile sarà possibile ammirare Don't Call Me... Dafne, reinterpretazione del logo Timberland firmata Elena Salmistraro: una pianta interattiva con altalene e un cuore pulsante che si illumina. Grazie a Daniele Lago e al concept Never Stop Looking Beyond, presso l’Appartamento Lago e la Casa Lago i visitatori potranno vedere mostre e partecipare a incontri e laboratori. Si segnala anche il progetto Hidden Garden, il giardino segreto di Pierattelli Architetture che si potrà ammirare in Piazza Gae Aulenti.


Fuorisalone 2018, tutto quello che c’è da vedere: Fuorisalone 2018 Ventura Lambrate

Fuorisalone 2018 Ventura Lambrate Un altro luogo cult del Fuorisalone è il quartiere di Lambrate, che si snoda tra le tre strade principali di via Massimiano, via Ventura e via Conte Rosso ed è caratterizzato da un alto tasso di innovazione e creatività. Per l’edizione 2018 l’architetto Simone Micheli allestirà due mostre: Hotel Regeneration (16 - 22 Aprile 2018) presso l’Officina Ventura 14 e The precious apartment in Puntaldìa (17-22 aprile 2018) presso Simone Micheli studio - gallery. La prima offrirà ai visitatori diversi spaccati di ambienti dedicati all’accoglienza, ognuno dei quali dedicato a una catena alberghiera; The precious apartment in Puntaldìa racconta invece un nuovo modo di immaginare l’architettura, volto alla ridefinizione del concetto di lusso in accordo con l’evoluzione delle necessità dell’uomo di oggi e la flessibilità dello spazio abitativo contemporaneo. Presso la location di via Massimiano 6 / via Sbodio 9, un capannone industriale di 2.000 metri quadri, si terrà invece l’evento Din - Design In e sarà quindi possibile ammirare i prodotti di designer, aziende, scuole, organizzazioni e architetti di fama mondiale. Lo spazio di via Ventura sarà invece location della Shared House – Architettura co-dividuale, che conduce alla riscoperta dei legami comunitari. La shared house è una casa con spazi comuni; le persone che useranno per breve tempo avranno la loro stanza ma potranno usufruire, appunto, anche di aree in condivisione nelle quali dar vita a una start-up, cucinare insieme, sperimentare nuove ergonomie ed usi dello spazio pubblico nello spazio privato. Novità del 2018 è Spazio Donno che, con i suoi 700 mq affacciati su via Conte Rosso 36, amplia il distretto di Lambrate. Stefano Epis, creatore di DesignCircus, selezionerà alcuni designer italiani e internazionali e darà loro la possibilità di esporre creazioni e progetti legati alla casa e alla domotica; fra le anteprime di segnalano gli arredi La Erre Flight Case, i complementi d’arredo in marmo di Niccolò Garbati e la cascata di lampade “Meduse” e le pareti divisorie sospese “Ice” dell’Atelier Dall’Osso. E ancora le ceramiche Mamatelab, le lampade e i vasi in grès sospesi di Milena Schiano e Elena De Angelis e il giardino idroponico Plantui Smart Garden di Stefano Ghesini.