Insetticida naturale: quali ingredienti?

Insetticidi naturali

Succede sin troppo spesso che la nostra oasi verde, il nostro balcone, il terrazzo o l’intero giardino, venga invaso da sgradevoli insetti e formiche, laboriose, ma fastidiose. Solitamente si fa man bassa di repellenti per tenerli lontani dall'abitazione e dalle piante. Ma ortaggi, fiori e frutta non vanno d'accordo con le sostanze chimiche, in particolare se dobbiamo mangiarli. L’insetticida naturale è invece una delle soluzioni più apprezzate, ultimamente, da chi ha il pollice verde. Con alcuni ingredienti di facile reperibilità si può creare un ottimo insetticida naturale. Tra gli elementi che emanano un odore poco invitante per gli insetti spicca indubbiamente l'aglio. Ricorrendo semplicemente ad aglio e acqua si potrà creare un repellente del tutto naturale, spendendo quasi nulla.

Ecco come fare: inserite cinque/dieci grammi di spicchi di aglio tagliati a pezzettini e schiacciati in una pentola e versateci sopra abbondante acqua bollente. Usate il coperchio per coprire e aspettate che l'acqua si raffreddi, quindi filtratela e versatela in una bottiglia con spruzzino. Nebulizzate il composto sulle piante alla mattina o alla sera. Gli insetti resteranno lontani per via del pungente odore dell'aglio. Potrete riprendere il trattamento quando ricompariranno.

Insetticida naturale

Regalo della decorazione cinese Folk Art Paper Cut Picture Frame Cream

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,2€


Insetticida per piante

Insetticida per piante Ma quale potrebbe esser un altro ottimo insetticida naturale? Per allontanare la cocciniglia, gli afidi e tutti gli altri parassiti, un insetticida dal profumo molto gradevole è quello a base di sapone di Marsiglia. Quest’ultimo infatti non solo sbianca il bucato, ma tiene lontani i parassiti da frutta, verdura e piante in genere. I prodotti stessi che spesso si acquistano per liberarsi dai nemici delle piante contengono una base di sapone di Marsiglia. Ma come farlo in casa risparmiando e ottenendo il medesimo risultato?

Innanzitutto procuratevi una saponetta di Marsiglia e riducetene a scaglie 100 gr. Riponete le scaglie in un pentolino con un litro di acqua e 50 ml di olio di semi: sciogliete a fuoco basso il sapone e amalgamate con costanza il composto.

Fate raffreddare l’ insetticida naturale e versatene due cucchiai in uno spruzzino pieno d’acqua. Nebulizzate ogni tre giorni le piante, foglie e gambi: il composto le disinfetterà e scaccerà tutti i parassiti! Si evità in tal modo di usare i prodotti in commercio, i quali oltre ad essere colmi di agenti chimici irritanti per l'uomo, implicano molti problemi di smaltimento.


    Jago Serra giardino fiori piante serra da giardino ca. 143,5/72/198 cm

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,95€


    Insetticida naturale: quali ingredienti?: Insetticida naturale per piante

    Insetticida naturale per piante Per sviluppare un altro insetticida naturale di grande efficacia contro bruchi, pidocchi delle piante, moscerini della frutta, ragni rossi e mosche occorrono: uno spicchio di aglio, due cipolle, un peperoncino, detersivo per i piatti, un frullatore e una pentola. Si tratta di un insetticida naturale che funge anche da antiparassitario. Occorre dunque tagliare a pezzi le cipolle, l'aglio e il peperoncino e inserirli nel frullatore. Dopo aver ottenuto una pasta densa, versatela in una pentola, coprite con acqua tiepida e lasciate riposare. Aspettate venti minuti e filtrate il composto. Versate la parte liquida in uno spruzzatore, mentre la rimanente poltiglia andrà buttata. Aggiungete un cucchiaio di detersivo per piatti nella bottiglia, il quale consentirà all'antiparassitario-insetticida naturale di aderire meglio alle foglie, agendo più a lungo. Conservate il composto sino a due settimane in frigorifero. Spruzzatelo sulle piante ogni quattro giorni.

    Per ottenere un ulteriore insetticida naturale infine, fate macerare nell’aceto bianco qualche buccia di limone o foglie di menta ed eucalipto e nebulizzatelo tramite uno spruzzatore: allontanerà zanzare e insetti. Si tratta di un metodo molto antico, le nonne lo conoscono di sicuro!