Lavanderia in casa

Come organizzare la lavanderia in casa

Piccola, grande, spaziosa o di dimensioni modeste. L’angolo lavanderia può godere di una stanza dedicata o trovare la sua collocazione all’interno di un armadio o di una nicchia ad esso dedicata. Quello che conta davvero, più dello spazio a disposizione, sono l’ordine, la pulizia e l’organizzazione da dare alla lavanderia all’interno della propria casa. Possedere una lavanderia ultra funzionale, super accessoriata e dotata di ogni accessorio necessario per lavare, asciugare e stirare gli abiti sembra apparentemente un sogno per pochi, ma in realtà facendo attenzione ai dettami esposti in precedenza vi accorgerete che in fondo ci vuole davvero poco per ricreare una situazione simile anche negli spazi più ristretti. Una stanza vuota e completamente da arredare si presta sicuramente meglio alla creazione di una bella lavanderia, ma lo stesso risultato si può raggiungere anche in un ripostiglio o in uno spazio più piccolo, utilizzando in maniera sapiente la superficie a disposizione. Funzionalità e organizzazione sono le condizioni necessarie affinché il tutto funzioni a dovere, ma non dimenticate che anche l’occhio vuole la sua parte e che la questione estetica non va trascurata. A ricordarcelo ci pensa ad esempio Ideagroup con la nuova lavanderia Kandy by Blob, nella quale l’essenzialità progettuale e la flessibilità di collocazione mettono l’accento sul binomio indissolubile tra funzionalità e aspetto esteriore. La lavatrice è il fulcro della composizione modulare, con una serie di accessori a completare la collezione e a valorizzarne i concetti di organizzazione e operatività.

lavanderia ideagroup


Mobili lavanderia

Mobili lavanderia arcom Esaurito il discorso sull’organizzazione generale, è bene vedere quali mobili siano più adatti ad arredare la lavanderia. Il concetto generale non cambia: estetica e funzionalità sono i due perni imprescindibili attorno ai quali far ruotare ogni scelta per l’arredamento della stanza. L’aspetto estetico può variare, andando incontro di volta in volta ai gusti di ciascuno, ma per quanto concerne la funzionalità e l’ottimizzazione esistono una serie di indicazioni valide più o meno per ogni situazione. Ad esempio, la scelta di mobili modulari si rivela perfetta come soluzione di arredo per una lavanderia: in questo modo si abbinano infatti qualità, robustezza e flessibilità, un mix ideale per una lavanderia che vuole essere bella da vedere, ma soprattutto comoda e funzionale nel momento del suo utilizzo quotidiano. Per chi avesse a disposizione una stanza completa da declinare, Arcom offre la possibilità della linea di lavanderia W&D (Wash’n’Dry) composta da elementi funzionali e versatili, dall’estetica dinamica e accattivante, in cui l’anima più tradizionale della lavanderia si sposa con quella più tecnologica. Colonne rialzate e attrezzate, diverse tipologie di lavabi, carrelli estraibili… Il tutto atto ad offrire al cliente un’esperienza inedita di eleganza e funzionalità.


  • Lavanderia ampia e luminosa L'arredo lavanderia e gli ambienti di servizio vengono solitamente considerati gli spazi più anonimi della casa. Non va però dimenticato che sono stanze di lavoro, dove vengono svol...
  • Valcucine Laundry Per la donna la lavabiancheria ha senza dubbio costituito una vera rivoluzione, liberandola, dopo secoli, da ore e ore di quotidiana fatica. Tuttavia, con l’avvento di questa macchina, è andata pe...
  • moon ideagoup Il marchio BLOB di Idea Group celebra l’estate proponendo una versione dell’arredo bagno Moon nei toni del mare: ecco quindi una declinazione della collezione arredo bagno modulare Moon nei colori blu...
  • birex acqua e sapone Dinamica azienda nata nel 1989, Birex in pochi anni è diventata una realtà specializzata  nel settore dell’arredamento di bagni e locali lavanderie e ingresso. I programmi sono realizzabili in molte...


Lavanderia di casa piccola

Lavanderia di casa piccola Abbiamo detto che un angolo lavanderia può essere comodamente ricavato anche in situazioni in cui lo spazio a disposizione è poco, purché si rispettino i criteri di ordine, pulizia e funzionalità. Non serve per forza un’intera stanza da adibire totalmente a lavanderia: a volte basta collocare lavatrice e asciugatrice dentro un armadio a muro, o in un angolo nascosto dietro a una colonna di cartongesso all’interno del proprio bagno. Dovendo fare di necessità virtù, sarà però essenziale organizzare i propri spazi in maniera impeccabile. I vani sotto i lavabi possono essere utilizzate per riporvi detersivi e ammorbidenti, o in alternativa come luogo in cui sistemare i cestoni della biancheria sporca. Le pareti possono essere dotate di ganci per appendervi alcuni dei vestiti già lavati e pronti per asciugare. In alternativa, anche i bastoni estensibili a molla da doccia sono un ottimo diversivo per creare uno spazio idonea ad appendere le grucce e far asciugare e arieggiare i capi d’abbigliamento. La mancanza di spazio per un asse da stiro può essere risolta posizionando una a fianco all’altra lavatrice a asciugatrice (se si può contare sulla presenza di entrambe) e adibendo la loro superficie a zona da stiro tramite il posizionamento a un ripiano di legno ricoperto da un panno ignifugo. Ho.Me Laundry di Arbi Arredobagno fornisce una soluzione che unisce funzionalità, modulari e praticità con l’obiettivo di agevolare le azioni del quotidiano anche in spazi più ristretti.


Come attrezzare la lavanderia in casa

lavanderia hafro geromin L’elemento principale di ogni lavanderia è senza ombra di dubbio la lavatrice, su questo non si discute. Oggi è possibile scegliere fra una serie di soluzioni salvaspazio adatte per ogni tipo di esigenza: dalle lavatrici strette che sfruttano più l’altezza della larghezza, a quelle con carica dall’alto per evitare oblò sporgenti. In linea di massima, se i vostri spazi lo consentono, la soluzione migliore resta comunque quella di una lavatrice con carico frontale e oblò grande, in modo da permettere cariche oltre i 5 kg (così da consentirvi di lavare coperte e piumoni da casa e non presso lavanderie a gettone e di fare grandi bucati tutti in una volta). Lavatrici a parte, esistono poi una serie di accessori e attrezzature che non dovrebbero mai mancare in una lavanderia che si rispetti. Prima fra tutti, l’asciugatrice, soprattutto se si vive in appartamenti o in zone in cui diventa complessa stendere il proprio bucato. In mancanza di spazio, una lavatrice combinata all’asciugatrice rappresenta una manna dal cielo per chiunque non possa permettersi i due elettrodomestici separati. Non può mancare anche un contenitore della biancheria, così da evitarvi di fare ogni volta viaggi da una stanza all’altra gravati di biancheria sporca da caricare in lavatrice. Per quanto riguarda il materiale del contenitore, conviene optare per tessuti traspiranti che evitino il ristagno dei cattivi odori. Dopo aver lavato e asciugato converrà anche aver a portata di mano un bel ferro da stiro, così da poter ultimare tutto il lavoro di lavanderia nella medesima stanza senza il bisogno di dovervi spostare. È molto utile inoltre dotarsi di qualche mobile (le soluzioni modulari sono sempre una manna dal cielo) che funga da dispensa per detersivi, ammorbidenti e quant’altro possa servire. Il lavatoio è un optional: non è strettamente necessario, ma torna molto comodo nell’eventualità in cui si vogliano lavare alcuni capi a mano. Detto ciò, è bene collocare ogni elemento sopraccitato in maniera funzionale intelligente all’interno della lavanderia, così da avere tutto comodamente a portata di mano evitando però di soccombere al disordine. La composizione 05 della collezione Store di Hafro-Geromin rappresenta un saggio perfetto di una lavanderia attrezzata e funzionale: la struttura è solida e robusta, con un vano a separare lavatrice e asciugatrice, che rende il mobile insostituibile nella sua versatilità. I cestoni per la biancheria sono molto capienti, mentre il carrello estraibile può essere trasportato comodamente in tutta la casa fungendo anche da base d’appoggio.


Lavanderia in casa: Mobili lavanderia domestica

lavanderia colavene Colavene è un'azienda nata nel 1968 nel comprensorio industriale dell'alto Lazio e che si è fatta conoscere per la qualità dei mobili da bagno sottolavello e le soluzioni funzionali per i mobili lavanderia.

Tra i marchi specializzati nell'arredo lavanderia in casa c'è Colavene, le cui proposte del marchio spaziano tra mobili pensati per contenere la lavatrice, lavatoi e tutto il necessario per fare del locale lavanderia uno spazio ordinato e funzionale a seconda dei cm disponibili.

I modelli proposti da Colavene per incassare la lavatrice tengono conto dello spazio a disposizione e le proposte variano in relazione ai centimetri:

- 64 cm: si inserisce la lavatrice nel mobiletto a colonna BRAVA1, che comprende nella parte superiore un pratico cesto portabiancheria basculante e un mobiletto con ripiani.

 

- 106 cm: la struttura DUO (106x60x89 cm) comprende un lavatoio con tanto di strofinatoio in massello che può fungere da copertura e piano d'appoggio; cestello biancheria sotto lavatoio e vano porta-lavatrice a fianco. Sopra all'elemento DUO è possibile installare un modulo Stender: pratico stendino regolabile che può essere abbassato fino ad altezza di caricamento per poi tornare alla posizione di origine e sgocciolare sul lavatoio comodamente chiuso da una tendina scorrevole..

 

- 150 cm: l'angolo lavanderia in casa si completa di asse da stiro pieghevole (si ritrae sotto la base del mobiletto 45x60cm) e di un vano porta-detersivi.

Nel locale che destiniamo alla lavanderia domestica lo spazio va attrezzato al meglio, servendosi di elementi modulari e flessibili, che rendano pratico e funzionale questo ambiente di servizio.

Nel catalogo Colavene è incluso il sistema Domestica che propone pensili a una o due ante e mobili modulari di diverse altezze: da quelli alti 85 cm alle colonne di 172 cm, che vengono attrezzate con ante, cassetti o cesto portabiancheria basculante.

Tanti i modelli di lavatoi della collezione: ci sono i mobili lavapanni con vasca lavatoio in metacrilato profonda 31 cm, e proposti in cinque diverse misure misure (45,50,60x50 cm e 50,80x45 cm). Vi è il mobile ;predisposto per inserirvi la lavatrice, con profondità 50 o 60 cm, progettato per contenere presa/scarico dell'acqua e allaccio elettrico (larghezza 106, altezza 90 cm).

Ogni lavatoio è provvisto poi di una tavola in legno massello da utilizzare per lavare, ma che si trasforma all’occorrenza in pratico piano per appoggiare detersivi e oggetti.

I mobili hanno piedini regolabili che li rendono stabili e che li proteggono dall’attacco dell’umidità.

Tutti i lavapanni sono dotati di tavola per il lavaggio in legno massello che si trasforma in piano d'appoggio e di vano per detersivi e accessori. I piedini regolabili garantiscono stabilità anche su pavimenti irregolari e proteggono dall'umidità.