Che futuro si prospetta per gli artigiani?

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 02 aprile 2012

Berto Salotti al Fuorisalone di Milano

Torna ad aprile il Salone Internazionale del Mobile: una settimana dedicata al design, non solo in fiera, ma anche in varie location del capoluogo lombardo. Una settimana in cui Milano mette in mostra le eccelleze del design, le novità di prodotto, i progetti sperimentali. Tra le strade cittadine prende vita durante la Milano Design Week, un grande evento collettivo, il Fuorisalone, che ogni anno attira appassionati, professionisti artigiani del mobile e curiosi da tutto il mondo, che assistono ad iniziative promosse da sponsor importanti e aziende internazionali e non. Al Fuorisalone, vetrina creativa per studi di progettazione e di architettura sia emergenti che affermati, parteciperà anche Berto Salotti con un grande progetto: dimostrare che il futuro sarà artigiano.

Analogico Digitale, innovativo incontro tra impresa artigiana e tecnologia

Ha l’obiettivo di connettere l’esperienza e la conoscenza artigianale distribuita  nei territori con le straordinarie opportunità delle nuove tecnologie per la fabbricazione digitale e con la cultura del fabbing. Il team? Un gruppo di artigiani coraggiosi e una selezione di designer, effettuata da una galleria che si occupa di autoproduzione. Il tutto rafforzato da una maker facility e con il supporto di ConfArtigianato Milano Monza Brianza. Berto Salotti che partecipa al progetto come coordinatore delle imprese artigiane (Berto Salotti, FAS s.r.l., FDF Arredi, Fusaro Mario, Galbiati Natale e figli, Rimal Cuoio, Vallmar) lavorerà al fianco di importanti designer italiani (Massimiliano Adami, Antonio Cos, Francesco Faccin, Andrea Gianni, Alessandro Marelli, Simone Simonelli, Paolo Ulian) e con la maker facility Tecnificio. Gli ideatori e art director d’eccezione dell’evento sono Stefano Micelli e Stefano Maffei.

Sfoglia i cataloghi: