Arredamento.it

Arredamento.it

Scale retrattili a parete

Scale retrattili a parete

- 24 agosto 2015

Scale retrattili a parete: a cosa servono

Chiamate anche scale a scomparsa, le scale retrattili a parete rappresentano un sistema di collegamento sia per uso esterno che interno che consente di avere accesso ad un ambiente posto ad un livello superiore rispetto a quello dell'abitazione. Solitamente installate per consentire l'accesso a ripostigli, soffitte, mansarde, e soppalchi, le scale di questo tipo possono essere integrate in qualsiasi tipo di ambiente, in quanto quando non costituiscono un ingombro fisso: quando non vengono utilizzate, le scale vengono ripiegate su se stesse, e dunque non costituiscono un ingombro e non influiscono sull’estetica dello spazio circostante. In commercio esiste una grande varietà di scale retrattili: si può scegliere tra scale retrattili in metallo o in legno, da acquistare in base al tipo d'arredamento e allo stile dell'abitazione, e tra scale rigide e scale a pantografo, da scegliere invece in base alla funzionalità e all'ambiente in cui andranno inserite. Inoltre, è possibile acquistare scale retrattili personalizzate, ideali per soddisfare tutte le esigenze estetiche, funzionali ed economiche dei clienti.

Le tipologie di scale retrattili a parete

Il mercato offre una vasta gamma di scale retrattili a parete, diverse per dimensioni, materiali e sistemi di apertura. Le scale di questo tipo si distinguono tra scale rigide a snodi, e scale a pantografo. La scala rigida a snodi è composta da tre o quattro elementi pieghevoli, ed è molto più resistente e robusta rispetto all'altra tipologia di scala, caratteristica che la rende adatta al trasporto di carichi. Inoltre, la scala a snodi è più ingombrante in quanto si piega solo su tre o quattro elementi, e dunque necessita di essere applicata su di un foro d'accesso più ampio. Le scale retrattili versione pantografo, invece, sono adatte da utilizzare per consentire l'accesso a camere da letto e uffici, in quanto occupano poco spazio. Le scale a scomparsa possono distinguersi inoltre in base al loro sistema di apertura: manuale e motorizzata. Per quanto riguarda l'apertura manuale, la scala viene aperta manualmente tramite bastone, da agganciare alla serratura. La scala automatica invece è provvista di un sistema di apertura motorizzato, da attivare utilizzando i comandi di avviamento.

I materiali

Le scale retrattili a parete possono essere realizzate in vari materiali, da scegliere in base al tipo di arredamento e alla funzione del locale da collegare. La versione più classica di scala retrattile è quella realizzata in metallo, da scegliere tra acciaio inox e alluminio. Le scale realizzate in acciaio hanno il vantaggio di essere un po' più economiche rispetto a quelle in alluminio, mentre quest'ultime si distinguono per la loro leggerezza. Le scale realizzate in metallo sono molto resistenti e sono disponibili in vari colori, da scegliere in abbinamento all'arredo circostante. Grazie alla loro resistenza, le scale retrattili in metallo possono essere utilizzate per il trasporto di oggetti ingombranti, e possono essere installate sia in ambienti interni che esterni, in quanto il metallo non viene danneggiato dall'umidità. In alternativa al metallo, è possibile scegliere di acquistare scale retrattili realizzate in legno, di solito abete massiccio o pino. Le scale in legno sono più costose rispetto a quelle in metallo, e la loro struttura è leggera ma al contempo più soggetta all'usura. Il legno è sensibile all'umidità per tanto è consigliabile evitare di applicarle in ambienti esterni.

Guida alla scelta

La scelta delle scale retrattili a parete va effettuata in base allo scenario in cui andranno installate. Se l'ambiente da collegare tramite scala è destinato ad uso magazzino o ripostiglio, le scale retrattili in versione rigida saranno la scelta più appropriata: la loro struttura è più stabile rispetto alle altre tipologie di scale a scomparsa, facilitando l'operazione di carico-scarico degli oggetti. Il materiale da prediligere in questo caso è il metallo in quanto è più resistente di altri materiali. Per quanto riguarda, invece, la scelta delle scale per una stanza da letto sarà preferibile la scala a pantografo: rispetto alla scala rigida, la scala a pantografo è molto più discreta ed elegante da un punto di vista estetico. Per la camera da letto è inoltre consigliata la scelta di una scala motorizzata, in quanto permette di essere azionata anche dalla parte superiore. I materiali da scegliere in questo caso dipendono dal tipo di arredamento: il legno sarà adatto per abitazioni dallo stile rustico elegante, mentre l'acciaio è consigliato per arredi minimal e moderni.

Sfoglia i cataloghi: