Scolapiatti da appoggio utile per asciugare le stoviglie

Consigli pratici per scegliere il perfetto scolapiatti per la cucina

Il gocciolatoio è un accessorio della cucina ritenuto irrinunciabile dai single come dalle famiglie numerose, dai giovani come dai meno giovani. Anche chi possiede la lavastoviglie non può farne a meno. Ti è mai capitato di sciacquare la tazzina del caffè la mattina, il bicchiere usato la sera prima di andare a dormire, o il piattino della merenda dei bambini? O ancora. Dove appoggiare i piatti appena lavati del “servizio buono” o quei bellissimi ma delicati bicchieri che in lavastoviglie proprio non possono entrare perché si rovinerebbero irrimediabilmente? Ecco, lo sgocciolatoio è lì proprio per questo! Molto spesso è integrato al lavello, con la classica superficie zigrinata. Ma esistono utili versioni da appoggio che, a seconda della necessità, si possono rimuovere o spostare. Sono disponibili persino strutture pieghevoli o con braccia regolabili per una maggiore funzionalità. Anche i materiali di realizzazione sono diversi. In acciaio inox, plastica, silicone, microfibra, o persino in rustico legno e bambù adeguatamente trattati per resistere a umidità e usura. Sul mercato sono presenti modelli innovativi dalle forme originali, in perfetto equilibrio tra praticità e design. Inception di Seletti, firmato Luca Nichetto, è un oggetto fuori dal comune, la cui sagoma riproduce tridimensionalmente lo skyline di Manhattan: per divertirsi, anche in cucina!

scolapiatti da appoggio


Quali misure per lo scolapiatti? Un rapido sguardo alle proposte in commercio

Vastissima è la varietà di soluzioni e modelli adatti a ogni esigenza. La prima domanda da porsi nella selezione è: cosa mi serve? Chiaramente in una cucina di piccole dimensioni occorre trovare un sistema salvaspazio, magari richiudibile, per poterne disporre solo all’occorrenza. Ad esempio, potrebbe fare al caso una soluzione minimale come lo scolapiatti in legno Riva 1920, ridotto e funzionale, che non rinuncia però allo stile. O ancora, una semplice striscia di silicone posizionata dietro il rubinetto, oppure una struttura a più livelli, per sfruttare al massimo la superficie disponibile. Una scelta ottimale è anche la cremagliera da collocare direttamente sopra il lavello. Le misure in ogni caso sono davvero infinite: si passa dai 20 cm sino ai 70/80 cm di larghezza. La profondità è variabile, da un minimo di 12 cm sino ai 40 cm e oltre. Internamente possono inoltre essere suddivisi in scomparti attrezzati: cestelli portaposate, supporti per bicchieri, sostegni per coperchi, vassoi raccogli gocce, basi estraibili. Nulla è lasciato al caso!


  • lavare piatti Lavare i piatti è certamente una delle azioni che quotidianamente vengono compiute più spesso; donne e uomini, almeno una volta a giorno eseguono i classici movimenti: insaponare e risciacquare. Ci ...
  • detersivi Come ovviare al problema dell’inquinamento, del costo troppo elevato di detersivi e detergenti, e dell’onere di andare a comprarli, considerando peso dei fustoni e scocciatura? La soluzione può essere...
  • brunch Ormai non è più solo una moda, ma si sta trasformando anche per gli italiani nell’appuntamento domenicale con un nuovo modo di sedersi a tavola, secondo tradizione americana. Nato negli anni Settanta ...
  • tavola estiva Arriva l’estate e porta con sé il trionfo del gusto e del colore sulle nostre tavole. Per combattere il caldo possiamo gustare fresche insalate e frullati preparati con la frutta di stagione grazie ai...


Lo scolapiatti da appoggio in acciaio: ecco perché sceglierlo.

scolapiatti da appoggio in acciaio L’acciaio è igienico e di facile cura. Uno sgocciolatoio in questo materiale rappresenta l’ideale in cucina, racchiudendo in sé diverse caratteristiche: è resistente e leggero, lavabile e solitamente provvisto di trattamenti antigraffio per preservare al meglio l’integrità di posate e stoviglie. Adatto a ogni stile di cucina - moderna, classica, country o minimale - è visivamente gradevole grazie alla sua estetica ariosa, lucida e lineare. Può consistere in un semplice vassoio, come il modello Elsp09001xxun di Essetre, o presentarsi con una soluzione a più ripiani, per una maggiore capienza e funzionalità. Dotata di griglie, consente di riporre in sicurezza piatti di ogni dimensione, riservando, ad esempio, lo spazio inferiore a tazze e bicchieri che restano più saldi e al riparo anche da urti. A ogni cosa è assicurata così la giusta collocazione. Spesso sono inoltre dotati di un vassoio di raccolta estraibile, molto utile poiché facilita le operazioni di pulizia.


Scolapiatti da appoggio utile per asciugare le stoviglie: Lo scolapiatti in plastica, bello e facile da pulire

scolapiatti in plastica Esistono poi sistemi più avanguardistici, realizzati in microfibra assorbente o in materiale plastico rigido o morbido come può essere il silicone. Anche in questo caso igiene e pulizia sono salvaguardate, proprio per le proprietà distintive di questo prodotto: non assorbe odori e umidità, è antimacchia e anti goccia e con una veloce sciacquata torna come nuovo. Si tratta di una soluzione rivoluzionaria quanto elementare: un tappetino da posizionare di fianco al lavello e sul quale appoggiare bicchieri, piatti, tazze, posate… il gioco è fatto. Come una ventosa si fissa alla superficie senza timore di muoverlo inavvertitamente. Colorato e vivace, magari abbinato al colore di ante o finiture, è perfetto negli ambienti delle cucine contemporanee. Un esempio? Wave di Guzzini in plastica e silicone: onde basse e alte per uno scolapiatti di design, pieghevole e salvaspazio, per una perfetta asciugatura.