Sedie impilabili: sedute pratiche e funzionali per tutti i giorni

- 14 aprile 2014

Guida alla scelta delle sedie impilabili

Sono davvero molti gli ambienti di casa in cui si devono scegliere le sedie per l’uso quotidiano: dallo spazio living alla cucina, dallo studio allo spazio relax, fino al giardino. La scelta di sedie impilabili garantisce senza dubbio praticità nell’utilizzo e nella riposta in caso di necessità. Tante le proposte dal mondo del design, per una grande funzionalità e comodità di utilizzo: dalle più moderne e minimali, ai modelli dallo stile più tradizionale e classico per adempiere e soddisfare ogni esigenza. La sedia  Web di Calligaris, design Dondoli e Pocci, ha struttura in tubo metallico cromato o verniciato in 5 colori bianco, nero, tortora, rosso, matt silver. Spirito creativo e stile mediterraneo caratterizzano la collezione di sedute Web, dal design funzionale, cura per il dettaglio, scelta di materiali resistenti e molteplici le possibilità di abbinamento colori fra struttura, maniglia, rivestimento.

I materiali di realizzazione e le forme delle sedie impilabili

Scegliere la praticità delle sedie impilabili è un’ottima soluzione per risparmiare spazio e seguire una linea estetica decisa e moderna. Infatti, le sedie impilabili permettono di offrire tanti posti seduta senza occupare quasi spazio al momento dell’inutilizzo grazie alla loro caratteristica che ne permette la posa una sull’altra. I materiali di realizzazione spaziano dalle plastiche di vario genere, alla struttura in metallo tubolare e parti in polimero o legno aggregato. L’estetica varia in base allo stile e alle preferenze, da considerare in relazione allo spazio di utilizzo della seduta. La sedia Kira di Crassevig, design by Mario Ferrarini, prende spunto dal cavalletto delle tipiche sedie dedicate all’educational. Lo schienale e il sedile di Kira sono realizzati in multistrati e poggiano sul telaio in legno massiccio al quale vengono applicati gli elementi in massello che compongono le gambe. Kira emerge per la perfezione d’incastri e innesti, per la pulizia delle linee, ottenute su elementi con raggi di curvatura e inclinazione diversi, uniti dall'essenzialità del design. Prima foto: sedia Kira di Crassevig, design by Mario Ferrarini

Sfoglia i cataloghi: