Specchio anticato, come invecchiare uno specchio

Come invecchiare uno specchio

Lo stile retrò sta vivendo la sua stagione d’oro per quanto riguarda l’interior design. Un crescente numero di persone sceglie di inserire mobili e complementi vintage nella propria casa, per aggiungere un tocco di fascino e mistero e anche per personalizzarla. Lo specchio anticato è fra gli elementi indispensabili per chi decide di percorrere questa strada. E non è necessario acquistarlo: si può anche ricorrere al fai da te e ottenere ottimi risultati senza troppa fatica. Basta armarsi di un po’ di pazienza e buona volontà per conferire a uno specchio “anonimo” un grande appeal. Una volta conclusa l’opera, lo specchio anticato può essere messo nel bagno, nel salotto, in camera da letto: qualsiasi ambiente, in fondo, si rivela ideale. Ma vediamo come fare. In una ferramenta o in un negozio di bricolage occorre acquistare gli appositi sverniciatori, dell’acido muriatico e vernici spray del colore che più piace. Per procedere con l’anticatura lo specchio deve essere rivolto verso il basso; ebbene sì, può sembrare strano ma l’operazione viene eseguita sulla parte posteriore dello specchio, ovvero quella in cui si trova la vernice protettiva: lo sverniciatore servirà proprio per scioglierla. Terminata questa fase, bisogna sciacquare la superficie con acqua e sapone e asciugarla con cura.
Come invecchiare uno specchio


Anticare uno specchio

Anticare uno specchio Come anticare lo specchio? Se dopo aver rimosso la vernice notate sul retro una tinta dorata, è possibile che ci sia uno strato protettivo di rame sopra l’argento e quindi bisogna utilizzare un prodotto specifico per rimuoverlo. Alcuni specchi degli anni Quaranta-Cinquanta possono contenere mercurio, di conseguenza è preferibile usare sempre specchi nuovi. Dopo lo sverniciatore tocca all’acido muriatico che conferisce, appunto, l’effetto anticato. Occorre semplicemente spruzzarlo sulla superficie dello specchio; maggiore è l’effetto che si vuole ottenere, maggiore deve essere il tempo di posa. Conclusa questa operazione bisogna pulire nuovamente lo specchio e infine procedere con la vernice spray scelta; per avere un risultato più d’effetto, si consiglia di utilizzare colori scuri. Consigliamo di lavorare in una zona ben ventilata, indossare i guanti usa e getta, una mascherina e se possibile anche un camicie. Un’altra raccomandazione è quella di proteggere il piano di lavoro con un panno o un cartone, ma può andar bene anche un telo di plastica. Se desiderate un effetto più “drammatico”, applicate due volte l’acido muriatico. Un’interessante alternativa alla vernice, invece, può essere la carta da parati.

  • edonè eos Linee minimal e design innovativo arredano con classe lo spazio bagno con uno stile unico e ricercato. Forti di soluzioni tecniche e funzionali e della cura di ogni minimo dettaglio, le novità present...
  • portasciugamani inda ego Nell’ottica di vivere in maggior misura la stanza da bagno, luogo in cui trascorriamo il tempo dedicato al relax e al benessere del corpo e della mente, tutti gli oggetti presenti richiedono una ricer...
  • spazio living con parete beige, poltrona design nera, tappeto naturale e tavolini con spalliera bianca Il vetro è un materiale profondamente eclettico e perciò senza tempo. Questa sua caratteristica fondamentale lo rende fonte inesauribile di continue suggestioni che Sovet Italia non si s...
  • cinque laminati quadrangolari bianchi su sfondo blu pavone Trovano spazio nel living domestico, ma anche in camera da letto o in bagno, ed aiutano a sfruttare appieno lo spazio, non sempre grande quanto lo vorremmo, a nostra disposizione. Kristalia ci propone...


Specchio anticato

Specchio anticato Per antichizzare uno specchio potete anche intervenire soltanto sulla cornice. Una cornice in legno grezzo consente massima libertà di azione. Dopo aver passato una mano di impregnante piuttosto scuro (non c’è bisogno di carteggiare perché non c’è stato alcun trattamento e dunque i porti sono aperti e ricettivi a qualsiasi sostanza), strofinate una candela bianca su tutti i bordi, sugli angoli e sulle parti in cui volete che riaffiori il colore naturale del legno. Si formeranno dei piccoli trucioli di cera che vanno tolti subito e bene, servendosi di uno straccio pulito o un pennello asciutto; altrimenti c’è il rischio che si leghino con il colore e formino dei grumi decisamente antiestetici. A questo punto prendete l’acrilico del colore preferito e stendetelo sulla cornice, caricandolo poco per volta e “tirandolo” bene. Se il colore dell’acrilico è chiaro, si consiglia di dare una seconda mano; se è scuro, ne può bastare una che badate che il pennello non lascia la traccia delle setole. A questo punto potete utilizzare della carta vetrata o della paglietta molto fine, ovvero la lana d’acciaio, per sfregare sui punti dove in precedenza avete passato la candela. Gradualmente l’acrilico salterà e si comincerà a intravedere il colore sottostante del legno naturale. Terminato questo step, passate sulla cornice una cera neutra per mobili, con uno straccio, e lasciate in posa per qualche minuto. Voilà, il vostro specchio shabby è pronto.


Specchio anticato, come invecchiare uno specchio: Specchio invecchiato

Specchio invecchiato Dove mettere lo specchio anticato? Le possibilità sono diverse. Innanzi tutto bisogna stabilire se esso debba essere un elemento in più all’interno di una stanza già connotata da uno stile retrò o se invece debba fungere da elemento di contrasto ad hoc. Nel primo caso, considerando per esempio il soggiorno, potete appenderlo sopra un camino o una consolle; nel secondo caso sarebbe opportuno riservargli una sorta di posizione d’onore, anche insolita, in modo che catturi subito l’attenzione. Lo specchio anticato è perfetto sopra il comò della camera da letto o all’ingresso della casa; se avete un bagno arredato in stile shabby, di certo sarà un notevole valore aggiunto e contribuirà a creare un’atmosfera suggestiva e al contempo di grande relax. Evitate, però, di inserire uno specchio anticato in una stanza decisamente minimalista perché diventerebbe una nota stonata. Con lo stile industriale, invece, l’effetto può essere molto interessante. Lasciatevi guidare dalla creatività ma mettete qualche utile “paletto”.