Voltura

Voltura

Con il termine Voltura viene indicato un cambio di proprietà di beni e servizi. Per portare qualche esempio, si parla di voltura quando viene effettuato il trasferimento di proprietà da una casa all'altra, un appartamento, un locale, un terreno e così via. Quando avviene il cambio di proprietà è necessario procedere con il cambio di intestazione (ovvero, la cosiddetta voltura). In pratica si dovrà dichiarare il cambio di proprietà dal vecchio al nuovo proprietario e questo verrà annotato direttamente sui libri catastali presenti in archivio presso gli uffici del catasto.

Grazie a questo procedimento il cambio di proprietà sarà legittimato. Lo stesso termine viene anche adoperato per indicare il cambio di intestazione dei contratti di alcuni servizi, come ad esempio il contratto per la fornitura della luce (Enel), il contratto del gas, il contratto dell'acqua e così via. In genere questo procedimento deve essere effettuato quando un appartamento, o un locale in affitto viene locato ad un altro inquilino. In questo caso, il contratto dei servizi suddetti che sono intestati al vecchio inquilino dovranno essere intestati al nuovo locatario. In definitiva, dovrà essere effettuata la voltura.

fare una voltura

Deko Trends Voltura 6236565 80 tenda a pannello, tenda, divisorio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,8€


Voltura enel e servizi

voltura contratto enel Come già anticipato nel paragrafo precedente, quando si presenta la situazione in cui un locatario lascia l'appartamento, il locale, il box e così via, esso dovrà disdire i contratti inerenti i servizi di luce, acqua, gas e così via che, fino a quel momento sono stati intestati a lui.

Questo è un atto necessario se non si vuole incorrere nella spiacevole eventualità che vengano spedite bollette non pagate al vecchio inquilino e, i cui consumi, sono stati fatti da altre persone che, nel frattempo sono subentrate nel locale precedentemente affittato da loro (chiaramente la stessa situazione è valida anche nel caso in cui il locale, l'appartamento e via dicendo, fosse prima di proprietà e poi venduto ad una seconda persona). Grazie al cambio di intestazione, il vecchio affittuario del locale dovrà pagare solo ed esclusivamente il cumulo dei consumifatti da lui e a lui addebitati e, da quel momento, ovvero dopo avere pagato ciò che a lui spetta, non sarà più l'intestatario del contratto, di conseguenza non potranno più arrivare accumuli di consumi in bolletta a nome suo. In caso contrario, se dovesse ricevere erroneamente delle bollette a suo nome datate con una data posteriore alla voltura effettuata, potrà contestare la bolletta.


  • Voltura catastale La domanda di voltura catastale è un documento che viene presentato ad un organo specifico, al quale comunicare il mutamento di un diritto reale da un soggetto (cuius) a un altro (erede). Essa viene c...
  • Lavori Scia edilizia Il termine "Scia" è un acronimo che sta per Segnalazione Certificata di Inizio Attività. Avvalendosi di essa, ciascun proprietario di un immobile può sottoporre lo stesso ad alcuni lavori di tipo edil...
  • energia elettrica Se il precedente inquilino non ha fatto disdetta di fornitura è possibile richiedere il passaggio del contratto. Per effettuare questa operazione è necessario avere a disposizione i dati anagrafici de...
  • Voltura contratto Enel Doverosa premessa: con il termine “voltura” si indica il passaggio del contratto di fornitura da un cliente ad un altro con il medesimo venditore e senza interruzione dell'erogazione di energia elettr...

Deko Trends Voltura 6236565 39 tenda a pannello, tenda, divisorio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 40,8€
(Risparmi 0,33€)


Voltura contratto

eseguire voltura Prendiamo come esempio la situazione in cui un individuo affitta un appartamento precedentemente affittato ad un altro inquilino. Il nuovo affittuario potrebbe trovarsi di fronte ad una serie di eventualità:

1) i servizi di fornitura della luce, gas e acqua sono stati disdetti e, di conseguenza, bisogna procedere con l'apertura di un nuovo contratto direttamente intestato al nuovo affittuario;

2) i servizi di fornitura gas, luce e acqua sono ancora erogati, ma a nome del precedente affittuario del locale;

3) I servizi di gas, luce e acqua sono erogati e sono a nome del proprietario del locale.

Nel secondo caso è consigliabile (anche per correttezza nei confronti del vecchio affittuario ancora intestatario dei contratti) procedere con il cambio di intestazione dei contratti.

In questo caso basterà avere i dati del vecchio intestatario (anche una bolletta già pagata può essere sufficiente) e, preferibilmente, è consigliabile la presenza del proprietario del locale che darà l'autorizzazione al cambio di intestazione dei contratti.

La voltura verrà effettuata direttamente presso gli uffici di competenza dei servizi richiesti (enel, fornitori di acqua e di gas). Chiaramente è necessario fornire la documentazione del nuovo intestatario e confermare l'indirizzo del locale o dell'appartamento che dovrà avere erogato il servizio. Inoltre, sempre per correttezza, bisogna anche dichiarare il numero presente nel contatore che confermerà che da quel momento in poi subentra il nuovo inquilino e, di conseguenza, non verrà addebitato nulla al vecchio intestatario.

Nel terzo caso, invece, la situazione è più semplice poiché l'affittuario, in accordo con il proprietario, potrà decidere di fare il cambio di intestazione oppure si può scegliere di pagare le bollette intestate al proprietario.