Ante armadio, guida alla scelta

Come scegliere l'armadio

Nel progetto della zona notte, se il letto è il protagonista assoluto dell'arredo, un occhio di riguardo va posto nella scelta del giusto armadio, che, oltre ad essere coordinato da un punto di vista stilistico e formale con il resto dell'arredamento, deve rispondere ad una serie di elementi, che partono dall'ascolto delle nostre necessità. Prima dell'acquisto dell'armadio occorrerà sia individuare gli spazi a disposizione che ci guideranno nella selezione della forma e delle caratteristiche esterne del mobile, sia fare un punto sul nostro guardaroba, valutando attentamente il nostro look, che ci porterà a scegliere una suddivisione interna del contenitore piuttosto che un'altra. Per intenderci, se il nostro abbigliamento prevede una prevalenza di pantaloni e t-shirt, dovremo privilegiare un'organizzazione interna con cassettiere, mensole e vani porta-pantaloni; al contrario, se prevalgono giacche e abiti lunghi, via libera a scompartimenti suddivisi verticalmente. Dopo la forma e la suddivisione interna, l'estetica è il terzo punto, ma non ovviamente per importanza, che indirizza la scelta. Classico e moderno sono i due filoni di stile, da scegliere e coordinare al restante gusto della casa. I legni naturali, gli intagli, i rilievi e i dettagli vezzosi, nonché finiture decapate e sbiancate, appartengono ad uno stile tradizionale e country; mentre ante in vetro, assenza di maniglie, finiture metalliche e laccate, fanno parte di un gusto più essenziale e moderno. In foto possiamo vedere Quadra, una creazione Devina Nais, con quattro ante armadio a battente. Il contenitore, dallo stile raffinato ed elegante, è realizzato in legno massiccio di rovere ed è disponibile in ben 30 diverse finiture, nonché realizzabile su misura.
Come scegliere l'armadio

Soledì Portascope da Muro Regolabile Appendiscope in Alluminio 4 Posizione 5 Ganci Broom Holder Robusto Salvaspazio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
(Risparmi 4€)


Tipi apertura armadio

Tipi apertura armadio Dopo queste prime nozioni di base, per scegliere il mobile contenitore perfetto per la nostra casa, possiamo inoltre prendere le ante armadio come punto di partenza per il nostro progetto. Le ante vanno scelte in base alle dimensioni della stanza e allo spazio a disposizione. Generalmente possiamo distinguere tre tipi di aperture: a battente, scorrevole e a libro. Teniamo conto che lo spazio minimo per il passaggio e per l'apertura dell'armadio è di circa 60 cm per il tipo scorrevole, mentre aumenta sino a cm 80, per gli armadi con ante a battente. Questi ultimi consentono una visione globale del volume interno una volta aperte tutte le ante, e la larghezza limitata di quest'ultime, che per motivi strutturali non va oltre i 60 cm, permette di suddividere in modo funzionale gli spazi interni, con moduli generalmente di 120 cm. L'aspetto più classico e l'andamento ritmico e frazionato delle ante può essere reso più attuale e continuo con la scelta di una finitura uniforme e con l'ausilio di maniglie a gola invisibili. L'anta a libro è formata invece da pannelli che aprendoli si ripiegano gli uni sugli altri, scorrendo e impacchettandosi alle estremità del mobile. Consentono una visione completa dell'interno senza ingombrare spazio e sono in grado di coprire lunghezze molto estese; sono quindi una soluzione perfetta per gli armadi quattro stagioni. Di questa tipologia mostriamo in foto il modello Camerino DB di Caccaro, munito di ammortizzatore brevettato sia in fase di aperture che di chiusura della ante. Dotato di illuminazione interna a led, Camerino DB è modulare sia in larghezza che in profondità, per adattarsi a qualsiasi tipo di ambiente. Le finiture disponibili vanno dalle ante in vetro, a quelle laccate opache, lucide o lamè, realizzate con vernici all'acqua, che hanno una bassa emissione di inquinanti.

  • armadio bagno geromin Quando dobbiamo scegliere l’armadio bagno, la richiesta si riduce sempre e solo a ciò che ci piace o che esteticamente ci attira.Dobbiamo valutare differenti fattori nella scelta dell’armadio per il...
  • armadiatura con scaffali bianca e contenitori a righe colorate, cuscini, sacchetti e tessuti bianchi Quello di Kis è un universo che, grazie ad una continua ricerca e ad un’inesauribile spinta creativa, è in grado di offrire prodotti costantemente innovativi per rispondere alle mi...
  • letto divano twils Dalla prima infanzia all’adolescenza e oltre, con il suo nuovo catalogo Twils propone infinite soluzioni per gli spazi dei più giovani di casa che valica i confini della classic...
  • letto imbottito EmmeBi Da quasi 40 anni EmmeBi lavora nel segno di forme, materiali e arredi che si inseriscono con armonia in ogni ambiente della propria casa, tutti all'insegna di originalità, funzio...

Stefanplast Vasco Scatola con Coperchio e Ruote, Plastica, Colori Assortiti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17€


Ante armadio a muro

Ante armadio a muro La presenza di una nicchia, ovvero di uno spazio poco profondo che risulta difficilmente utilizzabile per altri scopi o inglobabile all'interno delle stanze, può trasformarsi velocemente in un pratico e funzionale armadio a muro. L'armadio può essere ricavato all'interno dell'ambiente e fungere da guardaroba vero e proprio, o in spazi di passaggio, come corridoi e disimpegni e avere la funzione di ripostiglio o vano porta scarpe. Una volta organizzato lo spazio interno con mensole, aste appendiabiti e cassetti, scelti in base alla profondità e all'estensione del vano, occorre orientare l'acquisto verso la selezione delle ante armadio. Per ottimizzare gli spazi e limitare gli ingombri, le ante scorrevoli sono le soluzioni ideali. Esse si suddividono in due tipologie: le ante scorrevoli tradizionali e quelle complanari, più scenografiche. Le ante scorrevoli tradizionali scorrono su binari differenti e quando sono chiuse si ritrovano sovrapposte, creando un leggero effetto di chiaroscuro. A differenza degli armadi con ante a battente, quelli con ante scorrevoli non consentono ovviamente una visione completa dello spazio interno del contenitore, ma possono avere estensione maggiore e coprire luci che arrivano sino a 160 cm di larghezza. Importante è verificare la facilità di movimentazione della ante e la loro silenziosità, spesso garantita dalla presenza di un ammortizzatore, che rallenta la velocità nel fine corsa. Un bell'esempio ce lo mostra Zemma, con la porta scorrevole Smart Floor modello Square 34, che vediamo in foto, con telaio tecnico in alluminio e ante a specchio con larghe e alternate fasce orizzontali sabbiate. La superficie specchiata delle ante enfatizza e dilata visivamente l'ambiente, donando inoltre luminosità e lucentezza, una perfetta idea per ambienti di superficie ridotta.


Ante armadio, guida alla scelta: Armadio ante scorrevoli

Armadio ante scorrevoli Le ante armadio scorrevoli complanari hanno un meccanismo di scorrimento su binari molto più complesso e articolato rispetto alla tipologia tradizionale, in quanto da chiusi i pannelli risultano perfettamente allineati, mentre in fase di apertura, il meccanismo di scorrimento consente lo slittamento dell'anta verso l'esterno, facendola sormontare all'altra, rimasta chiusa. Prima dell'acquisto occorre verificare la perfetta complanarità del binario e durante il periodo di utilizzo del mobile occorre curarne la manutenzione pulendo il binario inferiore, per consentire uno scorrimento sempre silenzioso e perfetto. L'aspetto della ante complanari scorrevoli è di alto livello estetico e si presta così a creazioni d'arredo importanti e dall'ispirazione moderna e minimale, come illustrato in foto, con l'armadio London di MisuraEmme. London è realizzato in una raffinata finitura in ecopelle grigio con cuciture a vista. La maniglia rettangolare, leggermente incassata, è invece color canna di fucile. Il gioco di quadrati a rilievo disegnato dall'impuntura dà vita ad una quinta scenografica sofisticata, sottolineata ulteriormente dai materiali di pregio impiegati per la finitura, disponibile anche in pelle scamosciata.