Arredamento scandinavo

Design scandinavo

“La forma segue la funzione”: è questa la prima e, forse, la più importante, regola del design nordico che si identifica sempre più con il design scandinavo. Svezia, Danimarca e Finlandia sono infatti i Paesi chiave di questo modo di arredare che vede tra i suoi maggiori designer Arne Jacobsen, ideatore della celebre sedia “Egg” o della lampada “Lamp” prodotti dall’azienda danese Fritz Hansen. La caratteristica principale del design scandinavo si trova non solo nelle sue linee pulite ma soprattutto nel suo essere tecnicamente funzionale. Un modo di progettare che è diretta conseguenza del modo di vivere di questi popoli e della loro collocazione geografica che influisce sulle ore di luce di queste zone del mondo caratterizzate da estati brevi e lunghi e bui inverni. Di conseguenza è importantissimo lasciare entrare in casa quanta più luce è possibile. Per questo motivo il design scandinavo è pensato per arredare appartamenti che fanno dei muri bianchi e in generale del total white la loro cifra distintiva declinandosi in mobili e accessori colorati proprio per dare maggiore risalto all’ambiente. Da questi presupposti nasce uno stile unico caratterizzato da un design dai tratti semplici e lineari. Qui le curve, seppur presenti, sono comunque delicate e sinuose. Come nel caso del soggiorno di Normann Copenhagen in foto, costruito attorno al Sofa Onkel un divano che associa la semplicità delle forme moderne con le curve morbide del tempo che fu (Onkel infatti in danese significa zio). Di fronte al sofa, il tavolo in legno, altra caratteristica del design scandinavo in generale che sfrutta tutte le qualità di questo materiale tra cui soprattutto i colori naturali e avvolgenti.

Design scandinavo


Arredare in stile scandinavo

Arredare in stile scandinavo Una casa arredata in stile scandinavo sarà innanzitutto una casa accogliente. Oltre alle tonalità naturali del legno, gli altri colori che caratterizzeranno gli ambienti in stile nordico sono il crema, il bianco ma anche toni più accesi come il verde oppure il rosso utilizzato per creare un distacco netto con i colori tenui. Seguendo la peculiarità di questo stile dalle forme e linee prevalentemente dritte, pulite e semplici, gli accessori che arricchiranno l’arredamento non potranno che essere poco numerosi e realizzati con materiali delicati e leggeri come il vetro e la ceramica. Lo stile scandinavo è uno stile legato a doppio filo con l’ambiente per questo privilegia le fibre naturali come il lino e il cotone per tendaggi e rivestimenti vari. Questo non esclude l’utilizzo delle pelli, impiegate invece per i divani. I tappeti sono immancabili in un vero arredamento scandinavo. Ne è un esempio il “Dot Carpert” di Hay design by Scholten & Baijings, caratterizzato dalla cucitura a mano di tante sfere di feltro di lana al 100%.


  • Il profondo Nord a Milano In una rassegna dal sapore nord-europeo saranno presentate le novità del design norvegese contemporaneo da un collettivo di aziende che rappresentano un Paese da sempre attento alla cultura del proget...
  • Shabby Chic Oggi voglio raccontarvi il percorso che io e Pina abbiamo intrapreso dopo la sua richiesta di aiuto. Pina ha una bella casa, arredata da lei stessa in stile shabby chic. Ultimamente, però, si sente mo...
  • Design scandinavo Arredare la casa in stile scandinavo non è solamente una scelta di stile e di gusto, ma anche e soprattutto una scelta di stile di vita. I Paesi del Nord, infatti, sono caratterizzati non solo da un d...
  • living in stile nordico atdesign Semplice eppure accogliente: arredare in stile nordico significa rendere la propria casa un luogo di pace e armonia. Il focus principale di questa tendenza sta nell'utilizzo di colori e materiali ch...


Mobili in stile scandinavo

Mobili in stile scandinavo Un’altra caratteristica fondamentale del design scandinavo è la funzionalità. Tutti i mobili assicurano infatti comfort assoluto nell’utilizzo sempre nell’ottica della massima luminosità da dare agli ambienti. Come nel caso della credenza Muuto design by Søren Rose in foto, ideata pensando proprio alla luce naturale della Scandinavia. I quattro angoli dei cassetti hanno infatti un particolare spessore e una curvatura tale da permettere alla luce di riflettersi e di illuminare lo spazio circostante. Il design e la manifattura sottolineano inoltre la calda e naturale sensazione che dà il legno di quercia. I maestri scandinavi, infatti, scelgono per la costruzione dei mobili le essenze tipiche del Nord Europa, proprio come la quercia, ma anche il noce, il larice, il frassino e ovviamente il betulla, di preferenza al naturale perché conservano i difetti e le particolarità tipiche del legno grezzo. È questo che dà ai mobili in stile scandinavo quella sensazione di calore e di casa che da sempre si associa a quelle terre.


Arredamento scandinavo vintage

Arredamento scandinavo vintage<p /> Se la praticità è la prima regola dello stile scandinavo intrecciato a doppio filo però con il gusto per il bello, il lato estetico assume ancora più importanza nel vintage nordico. L’eleganza sobria dei mobili scandinavi degli anni Quaranta, o gli ambienti creati da divani, poltrone e sedie scandinave degli anni Cinquanta e Sessanta, o ancora lo stile unico dell’arredamento nordico anni Settanta trovano oggi spazio accanto all’arredamento moderno per completarlo e arricchirlo di un’anima vintage. E quando si parla di vintage scandinavo non si può non parlare del famoso designer danese Verner Panton i cui pezzi sono prodotti da Verpan. Nella foto la Verner Panton Suite dell’Hotel Alexandra di Copenhagen: un esempio di come arredare un salotto in stile scandinavo vintage. Le due sedute famosissime del designer danese del 1973 e il sofa Studioline del 1961 sono disposti sul tappeto anni Sessanta che unifica l’ambiente. Ad illuminare il tutto i due lampadari in alluminio Fun Lamp Pendants, un vero must per chi vuole regalare un tocco vintage alla propria casa.