Ecco come si realizza una cabina armadio in cartongesso

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 27 febbraio 2020

Progettare una cabina armadio in cartongesso: operazioni preliminari

Per capire se possiamo realizzare una cabina armadio dobbiamo avere chiari alcuni aspetti:

  • conoscere le dimensioni minime della cabina armadio: profondità 120cm, di cui 60 per l’armadiatura e 60 di passaggio - larghezza variabile, ottimale 200/250cm);
  • capire dove posizionarla, se in camera da letto, in una stanza appositamente dedicata, in una nicchia, ecc.;
  • contattare un cartongessista di fiducia e chiedere un preventivo, o decidere di affrontare il lavoro fai da te;
  • stabilire la forma e la struttura da realizzare (quante e quali pareti in cartongesso costruire, quante e quali ante utilizzare, che tipo di apertura, finitura e materiale).

Se si vuole ricavare il guardaroba in camera, è importante sapere che attorno al letto occorre lasciare almeno 60cm di spazio libero per il passaggio e che un muro in cartongesso occupa circa 10cm di spessore.

Come fare una cabina armadio in cartongesso dietro il letto

Esistono tanti modi per realizzare una cabina dietro il letto, ma prima di tutto occorre analizzare forma e dimensione della camera. Perfetta è una stanza rettangolare, lunga e stretta, con il lato più lungo di circa 4,5m e con una delle due pareti corte cieca. In alternativa, se la stanza è quadrata, possiamo disporre letto e guardaroba in diagonale creando una cabina armadio ad angolo. Ma vediamo quali strategie d’arredo adottare.
Occorre costruire un setto centrale in cartongesso, anche senza porte, di larghezza pari a quella del materasso più i comodini, che funge anche da testata del letto, che non necessariamente deve raggiungere il soffitto, diventando un basso muretto sormontato da un vetro possibilmente satinato, al fine di dare luce indiretta al guardaroba.
Per personalizzare il tutto, la struttura può essere rivestita in legno o in tessuto, anche imbottito e perché no trapuntato, come in foto, o con carta da parati o lastre in gres.

Qualche immagine di cabine scelte per voi

Stabilito progetto e preventivo, è ora di entrare nel dettaglio e trovare ottime ispirazioni d’arredo per donare un tocco di stile alla vostra cabina armadio in cartongesso. Ecco alcuni progetti:

  • su misura e ideata per gli spazi confinati della mansarda, questo guardaroba prevede ante, cassetti e libreria;
  • se amate l'essenzialità fanno al vostro caso pannelli a filo muro complanari alle pareti. Questo progetto è realizzato con il Sistema RasoParete;
  • una stanza piccola? Le ante a specchio hanno il potere di amplificare e donare luce alla camera;
  • mettere in risalto il volume della cabina grazie all’uso del colore è una bella soluzione, soprattutto se il progetto coinvolge anche altri elementi, come la porta interna;
  • la carta da pareti con il suo effetto decor caratterizza l’accesso al guardaroba.

Quanto costa realizzare una cabina armadio con il cartongesso

Per capire quale sarà il costo della nostra personalizzata cabina armadio in cartongesso dobbiamo sapere che il prezzo varia in base ad alcuni fattori:

  • dimensione e forma più o meno articolata dell’armadiatura;
  • tipologia di lastra utilizzata (standard da 12,5mm di spessore, ignifuga, accoppiata con pannello isolante, per pareti curve, per ambienti umidi, ecc.);
  • attrezzatura interna e accessori;
  • dimensione, materiale e tipo di movimentazione delle ante.

Una volta fissate tutte queste variabili, il professionista che abbiamo contattato per il lavoro saprà fornirci un preventivo al cm. A volte capita che l’artigiano fornisca un prezzo a corpo anziché a misura, poiché si tratta di un lavoro speciale, ma indicativamente possiamo dire che un guardaroba di circa 3 mq costa tra 1.000 e 2.000€.

Sfoglia i cataloghi: