Carta da parati per il bagno, soluzioni belle e sicure

Carta da parati bagno

Negli ultimi anni la carta da parati è tornata di moda nella decorazione di tante pareti domestiche. Viene messa in ogni ambiente, compreso il bagno. Si può utilizzare una carta da parati per il bagno? Ovviamente sì. I modelli di ultima generazione sono adatti per abbellire ogni stanza della casa, anche luoghi umidi, come, appunto, il bagno. Ci si potrebbe meravigliare, ma le nuove tecnologie hanno permesso la realizzazione di nuove carte da parati in grado di resistere all’umidità e all’usura. Un esempio è Homage to Rosseau, della collezione Fragments of the past di Skinwall, che realizza carte da parati su diversi supporti e in stampa digitale. Elegante nella sua doppia natura, geometrica e floreale, è, inoltre, resistente e lavabile, perfetta per il bagno. Su di essa, che è in vinile, viene, infatti, applicato un kit impermeabilizzante, che comprende una resina poliuretanica e uno spray di cera poliuretanica trasparente a base di acqua. In questo modo, viene garantita piena impermeabilità al rivestimento, che non perde colore né viene intaccato da muffe.

Carta da parati bagno<p />


Carta parati tra tecnologia e innovazione

Carta parati bagno Le nuove carte da parati differiscono da quelle del passato e possono essere applicate senza il timore che possano staccarsi o rovinarsi. La carta da parati per il bagno, come quella per le altre stanze, è lavabile e, di conseguenza, non assorbe acqua. La sua impermeabilità ne consente l’applicazione anche in ambienti molto umidi e non ci si deve preoccupare della durata, in quanto è molto resistente. La posa è molto semplice, così come la rimozione, anche se occorrono degli accorgimenti: prima di posarla, le pareti devono essere asciutte, pulite e lisce. Se vi sono crepe o buchi dovranno essere stuccate. Inoltre, vanno levigate con della carta vetrata, altrimenti le zone ruvide saranno visibili anche con la carta da parati. In foto: il modello Borderline di Glamora, con uno speciale gioco ottico che sembra movimentare la parete, grazie all’effetto 3D delle linee, che spezza geometrie rigide e dà l’impressione che una figura umana possa uscire dal muro. Borderline è disponibile anche nei colori grigio scuro e rosso.


  • carte da parati Quando si vive per molti anni nella stessa casa, si finisce con l'abituarsi agli spazi che alla fine non si apprezzano più. Da qui nasce la volontà di rinnovarli e modificarli, cambiando magari la dis...
  • Carta da parati personalizzata Il trend della carta da parati è ritornato in auge dopo molti anni di oblio e tante sono le proposte di finitura delle pareti attraverso questo materiale. La versione più speciale è indubbiamente rapp...
  • il colore delle pareti in casa Il colore delle pareti in casa deve conciliarsi con l'arredamento, la quantità e la qualità di luce presente nel locale, nonché con la sua dimensione. Il primo parametro è quello più flessibile, infat...
  • Battistella Quali colori pareti camera da letto scegliere nella vasta palette cromatica proposta dagli specialisti del settore? Saranno proprio i colori per i quali opterete ad accogliere il vostro risveglio e ad...


Carta da parati quando si può

carta da parati per il bagno La carta da parati per il bagno non va applicata su tutte le superfici: non tutte sono adatte a essere rivestite con carte da parati. Infatti, è sconsigliato posarla, ad esempio, sul lavandino o nella cabina doccia, dove le tradizionali piastrelle rimangono sempre la migliore soluzione per decorare nonché proteggere il muro. Ma esistono anche modelli di carte da parati che possono essere applicati nei punti di maggiore umidità, grazie a materiali come la fibra di vetro, efficiente e resistente, in quanto impermeabile e si può davvero applicare in ogni angolo del bagno. In foto: il modello Echelle di Wall&Decò, che presenta uno stile vagamente Art Decò e che fa parte della collezione Wet System, indicata per rivestire il bagno. Realizzata in fibra di vetro, si comporta come una guaina impermeabilizzata, adatta per ogni parte del bagno.


Carta da parati per il bagno, soluzioni belle e sicure: Carta da parati lavabile

Carta da parati lavabile per bagno Scegliendo i motivi di una carta da parati per il bagno, si può puntare su temi più eleganti e sobri, che sono in grado di creare un clima intimo e accogliente. Via libera, quindi, a toni neutri o chiari, a righe oppure a tinta unita. Si può lasciare anche spazio alla fantasia, applicando carte da parati con elementi naturali come uccellini o alberi oppure scritte o citazioni note. Il bagno può abbellirsi anche con elementi che rimandano al mondo marittimo, come pesci, coralli, bolle e si avrà la sensazione di immergersi in luoghi paradisiaci. Per il bagno, la carta da parati lavabile è la soluzione migliore per non incorrere mai in spiacevoli sorprese come sporcizia o muffa, dato che gli ambienti umidi ne sono più soggetti. In foto: carta da parati Samoa della collezione Wallpaper di Devon&Devon. Il prodotto è stato stampato su un supporto in vinile e sul retro di un foglio TNT (tessuto non tessuto), è lavabile ed è destinato alla posa in bagno. Il motivo richiama sia la natura sia il mondo dell’inconscio, con pesci che nuotano in un’atmosfera surreale e onirica.