Filtra i risultati

La Redazione Consiglia

I migliori articoli su Arredamento.it

- 06 febbraio 2018

La carta da parati adesiva costa poco, si applica facilmente e velocemente e dura nel tempo. Le proposte in commercio sono così numerose da mettere ...

- 19 ottobre 2017

Carte da parati moderne: le tendenze, i materiali, le modalità relative all'utilizzo. Come sceglierle e come valorizzare i vari ambienti della casa.

- 08 luglio 2017

La carta da parati anni Settanta è molto in voga in questo periodo. Seduce con le sue fantasie particolari, a volte persino un po' eccentriche ma ...

- 05 settembre 2016

La carta da parati in camera da letto conferisce all'ambiente un tocco originale, specie se usata in modo discontinuo sulle pareti. Infatti, si può ...

- 03 giugno 2016

Con la carta da parati Ikea potrete rinnovare l'aspetto delle vostre pareti, regalando all'ambiente un tocco di colore. Ecco come

- 04 gennaio 2016

La carta da parati per bambini oggi si traduce in una grande varietà di proposte ed è anche adesiva. Una panoramica sulle possibili scelte

I vantaggi della carta da parati adesiva

La carta da parati adesiva consente di regalare una nuova veste alle nostre pareti senza rovinarne il rivestimento quando viene rimossa.
La carta da parati è tornata di moda, in primis per la varietà delle immagini disponibili, nella maggior parte dei casi frutto della stampa digitale; ma anche perché i materiali con cui viene realizzata sono sempre più evoluti, ormai quasi sempre lavabili e dotati di grande resistenza. Durano nel tempo ed è difficile che si strappino e si scoloriscano. Per chi teme di fare errori durante l’applicazione sulle pareti, non è dotato di una particolare manualità e magari non ha molto tempo a disposizione, l’alternativa perfetta è rappresentata dalla carta da parati adesiva, per la cui posa è sufficiente staccare la pellicola protettiva. Altri notevoli vantaggi sono la facilità con cui è possibile rimuoverla e il fatto che non lasci tracce sui muri. Numerose carte da parati adesive sono inoltre riutilizzabili in qualsiasi momento, il che comporta anche un risparmio in termini di denaro. Al fine di ottenere risultati ottimali si consiglia di procedere secondo i seguenti step. Prima della stesura occorre pulire perfettamente la parete eliminando la polvere e qualsiasi altra traccia di sporco: dopo aver passato su tutta la superficie un panno morbido, basta lavare con acqua e sapone neutro, lasciando poi che trascorra il tempo necessario affinché l’asciugatura sia perfetta. Quando arriva il momento dell’applicazione, anche nel caso della carta da parati adesiva può sorgere il timore di non allinearla perfettamente, soprattutto se prima bisogna tagliarla e se le fantasie continuano da una striscia all’altra. Tale rischio si evita utilizzando una livella, un metro per prendere le misure esatte e una matita per segnare i punti precisi da cui deve partire la carta. Per evitare che fra le strisce restino piccoli e antiestetici spazi, invece, buona norma è sovrapporle l’una all’altra non superando però i 2-3 millimetri.

Per quanto riguarda i materiali, la scelta è decisamente eterogenea. Molto diffusa resta la cellulosa, disponibile in diversi spessori e finiture: in cima alla classifica di gradimento troviamo le carte satinate, lucide e ruvide. Sempre più gettonato il TNT, cioè il tessuto non tessuto, un materiale lavabile e resistente che somma le peculiarità della carta e della stoffa. Il PVC e il vinile, invece, resistono bene all’acqua e all’umidità, di conseguenza sono particolarmente adatto alla cucina e al bagno. La carta da parati autoadesiva valorizza qualsiasi ambiente della casa, a prescindere dallo stile che lo caratterizza. Se fino a qualche tempo fa veniva applicata su tutte le pareti della stanza, adesso molti preferiscono limitarsi a una, due al massimo. In tal modo si ottiene una sensazione di maggiore ariosità e si mettono in risalto specifiche zone del locale, specifici elementi architettonici (per esempio una nicchia) o determinati mobili. E proprio a proposito di mobili, non di rado la carta da parati serve per sostituirli (si pensi alla testata del letto), consentendo di ottenere un effetto gradevole a fronte di un ingombro inesistente.

Si tenga inoltre presente che questo tipo di tappezzeria è l’ideale per chi dispone di budget ridotti, chi vive in un appartamento in affitto e quindi non vuole fare investimenti importanti, chi ama le decorazioni stagionali e trova piacevole cambiare di frequente il “look” della casa. Tra l’altro, è possibile andare ben oltre le pareti: la carta da parati adesiva può essere collocata sul soffitto e permette di rinnovare e abbellire gli arredi, in primis cassettiere, credenze, librerie. Le fantasie più in voga? C’è l’imbarazzo della scelta. I soggetti naturalistici e i paesaggi riscuotono sempre parecchi consensi, affiancati da riproduzioni relative a quadri famosi, scene di film, fumetti. Piacciono pure le immagini stilizzate e quelle ispirate a città note, ma anche quelle che riproducono semplici strade e altri scenari urbani. E per chi desidera il massimo livello di personalizzazione, c’è la possibilità di proporre fotografie e disegni direttamente alle aziende operanti nel settore: nel giro di poche settimane si avrà una carta da parati su misura.