Come pulire il lavello in acciaio inox

Manutenzione del lavello in acciaio inox

Nelle case moderne, sempre più di frequente, l'angolo cottura si trova a vista nel salotto di casa, ragione per cui diventa fondamentale la pulizia e la corretta manutenzione di questo spazio che è ormai diventato un vero e proprio protagonista dell'arredamento di questa stanza votata all'accoglienza dei nostri ospiti.

Una delle cose più complicate da tenere pulite e brillanti dell'angolo cottura è certamente il lavello in acciaio inox: in realtà di per sé si tratta di un oggetto di un materiale di facile manutenzione ma che spesso, a causa degli agenti aggressivi che compongono la maggior parte dei detergenti in commercio, perde velocemente la lucidità che tanto ci piace di queste superfici quando acquistiamo la nostra cucina.

I nemici numero uno dell'acciaio inox sono la candeggina e l'acqua troppo dura che ha la tendenza a lasciare fastidiosissimi aloni sulla superficie.

Un primo rimedio per tenere sempre splendente il nostro lavello è quello di usare, molto banalmente, acqua e sapone avendo cura, dopo il risciacquo, di asciugare tutto con un panno morbido.

lavello in acciaio

TTLIFE Barbecue pulizia Spazzole Barbecue strumento di lavaggio Cleaner Spazzola in acciaio inox, lungo 3 lati 17,5 pollici con Hanging Loop - Heavy Duty barbecue Cleaner Strumenti, Perfetto per maniglia Weber Carbone, Charbroil, gas, elettrico, porcellana, griglie a infrarossi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,99€
(Risparmi 29,98€)


Rimedi naturali per pulire l'acciaio inox

lavello in acciaio Se abbiamo a che fare con uno sporco più vecchio o semplicemente più ostinato ed abbiamo oltretutto la necessità di disinfettare il lavello, i rimedi naturali applicabili sono molteplici.

Un primo espediente è quello di creare una emulsione composta da crema di tartaro e acqua ossigenata, in rapporto di 3 a 1, e di applicarla sulle superficie in acciaio inox con un panno umido.

Quindi facciamo riposare la crema per un po' e rimuoviamola con un panno umido.

Ancora più semplicemente, possiamo utilizzare l'aceto bianco, particolarmente indicato per togliere le macchie, siano esse di acqua piuttosto che di altre sostanze, dall'acciaio, imbevendone una spugna e passandola sull'intera superficie.

Usato anche dalle nostre nonne, persino il bicarbonato di sodio può essere particolarmente utile alla nostra causa: usato anche come scrub per la pelle, è risaputo che questa sostanza ha una capacità abrasiva tanto efficace quanto delicata. Lo passeremo sulle superfici del lavandino con una spugna umida e il gioco è fatto.

  • Come pulire pentole e stoviglie L'acciaio inox è un materiale molto utilizzato ed è presente in tutte le nostre case dato che con esso si realizzano lavelli, cucine e cappe ma anche utensili vari e pentole.Il suo utilizzo è aument...
  • piano cottura ad induzione La prima regola fondamentale per avere sempre una cucina brillante è pulire sempre il piano cottura, subito dopo aver cucinato, in modo da non lasciare macchie che con il passare del tempo potrebbero ...
  • lavello cucina Quando si deve scegliere il lavello cucina le possibilità sono davvero molte: una o due vasche, con o senza sgocciolatoio, in differenti materiali.Anche il design cambia in relazione alla scelta m...
  • Diesel Social Kitchen Scavolini Quando si avvicina il momento dell’acquisto di una nuova cucina, abbiamo una gamma ampissima di modelli, tipologie, colori da scegliere, ma ricordiamoci sempre di non tralasciare i materiali con cui è...

iNeibo Kitchen scolapasta/scolatutto, scolapasta pieghevole in silicone di alta qualità con un design moderno, 100% silicone alimentare Termoresistente privo di BPA, colore (Verde)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,49€
(Risparmi 10,49€)


Olio, scorze e farina

lavello in acciaio inox Per la lucidatura del lavello in acciaio inox è un prezioso alleato l'olio di oliva strofinato delicatamente sulle macchie d'acqua e rimosso poi semplicemente con un panno pulito ed asciutto.

Facilmente reperibili in casa sono poi le scorze degli agrumi per deodorare il lavello e il sale per la manutenzione degli scarichi dello stesso.

Si tratta di far bollire dell'acqua, circa un litro, e di aggiungervi mezza tazza di sale creando una miscela che una volta versata nello scarico permette di eliminare l'accumulo di residui che possono essersi accumulati nei tubi nonché a ridurre l'accumulo di grassi e dell'insorgere dei cattivi odori.

Per la serie rimedi naturali, sembrerebbe una contraddizione ma un altro prodotto prodigioso è la farina, in grado di far tornare alla originaria lucentezza il lavello in acciaio, semplicemente cospargendolo sulle superficie e distribuendolo strofinando con un panno asciutto. Quindi, si risciacqua e l'acciaio torna come nuovo.


Come pulire il lavello in acciaio inox: Altri rimedi per la pulizia del lavello in acciaio inox

lavello in acciaio inox Se invece, per convinzioni personali, si preferisse ricorrere a prodotti per la pulizia già in commercio e pronti all'uso le opzioni che vogliamo offrire sono fondamentalmente 3.

La prima soluzione ricorre all'uso dei detergenti spray per il vetro: questi sono ricchi di sostanze sgrassanti che applicate direttamente sulle macchie, piuttosto che sulle impronte, e rimosse con l'ausilio di un panno o di carta assorbente le eliminano in un batter d'occhio.

Forse un po' più costosa, la seconda soluzione prevede l'uso di detersivo liquido per lavastoviglie che miscelato con acqua e aceto bianco, posto in un contenitore con spruzzino può essere usato anche per superfici di altri materiali.

Infine, la terza soluzione si avvale di olio per l'idratazione della pelle dei bambini, indicato soprattutto per il trattamento dei lavelli in acciaio inox opachi. Questo va usato, con un panno morbido sulle superfici asciutte.

Oltre questi semplici rimedi di pulizia, è bene seguire alcuni piccoli consigli di manutenzione quotidiana che ci permetteranno di mantenere più a lungo l'aspetto originario del nostro lavello in acciaio inox: ricordiamo sempre di risciacquarlo velocemente con acqua semplice dopo l'uso per evitare che residui di candeggina o di sapone si depositino sulla superficie rendendo più difficoltosa la pulizia successivamente.

L' ultimo consiglio che vogliamo lasciarvi è quello di utilizzare un comunissimo spazzolino da denti per la pulizia profonda delle congiunture nell'acciaio, delle connessioni con i rubinetti e delle varie fessure.