Come sbrinare il freezer e pulirlo

Sbrinare il freezer

Il freezer è davvero utile, serve per conservare cibi surgelati ed in taluni casi permette, anche se alcuni non concordano con questa pratica, di congelare alimenti freschi. A titolo esemplificativo, latte, frutta secca, pane, pasta già cotta possono durare per circa tre mesi; burro, rosmarino, basilico, maggiorana, salvia, prezzemolo, timo per sei mesi; carne per dieci mesi, verdure varie, ad eccezione di quelle particolarmente ricche di acqua, per un anno.

Ma si tratta di un’indicazione generale poiché la durata di mantenimento dei surgelati e la possibilità di congelazione dipendono dalla temperatura che viene raggiunta dall’elettrodomestico. Per non commettere errori è sufficiente conoscere il codice a stelle del freezer: una stella, sino a -6°C, conservazione massima di una settimana; due stelle, sino a -12°C, un mese; 3 stelle, sino a -18°C, un anno. I 4 stelle, in grado di scendere anche sotto -18°C, sono gli unici che permettono di congelare cibi freschi.

In ogni caso, affinché l’apparecchio funzioni in modo ottimale, nel vano non si deve formare del ghiaccio che non solo diminuisce lo spazio a disposizione, ma, ancor peggio, riduce la produzione del freddo e fa aumentare i consumi di energia elettrica. I modelli di congelatore tecnologicamente più evoluti sono dotati del sistema no frost che, eliminando l’umidità in eccesso, non permette l’accumulo di brina; l’eventuale presenza di ghiaccio solitamente è causata da un’anomalia di funzionamento che richiede l’intervento dell’assistenza tecnica.

Dagli elettrodomestici di tipo tradizionale, il ghiaccio deve essere rimosso manualmente. Ma come sbrinare il freezer in modo corretto? Sono sufficienti un po’ di tempo ed alcuni semplici accorgimenti.

In foto frigo congelatore Bosh no-frost con sistema VitaFresh Pro.

Sbrinare il freezer


Come e quando sbrinare il congelatore

Come e quando sbrinare il congelatore In linea generale il freezer dovrebbe essere sbrinato quando è presente uno strato di brina compreso tra 3 millimetri e 1 centimetro; se lo spessore è più alto, le operazioni di pulizia sono più complesse, ma soprattutto l’apparecchio rischia di subire gravi danni poichè il ghiaccio, essendo un buon isolante, costringe la pompa di calore ad un surplus di lavoro per abbassare la temperatura dei cibi.

Il tempo necessario per portare a termine l’operazione di pulitura dipende sostanzialmente dalla quantità di brina da rimuovere; in casi difficili, per lo più dovuti a trascuratezza, potrebbero essere necessarie anche diverse ore. Per mantenere il congelatore in buone condizioni, la sbrinatura dovrebbe essere effettuata una, due o tre volte all’anno. Sicuramente andrebbe fatta, ad esempio, prima di andare in vacanza ricordando, poi, di togliere la spina e di lasciare gli sportelli del frigorifero e del congelatore aperti per evitare la formazione di muffa e di cattivi odori.

Ma come sbrinare il freezer ?

Innanzi tutto programmare il giorno di eliminazione della brina per avere il tempo di ridurre gradatamente le scorte di cibo presenti nel congelatore. Gli alimenti rimasti devono essere rimossi, avvolti in fogli di giornale e riposti in borse termiche, come quelle, ad esempio, che si acquistano al supermercato per trasportare i surgelati. Nella cool bag box potranno essere poste anche mattonelle ghiaccio per abbassare ulteriormente la temperatura. In mancanza di piastre eutettiche, dette anche siberine, si possono usare bottiglie di plastica preventivamente riempite per 3/4 con acqua e fatte congelare. Svuotato il congelatore, posizionare il termostato su off, togliere la spina dalla presa elettrica e lasciare aperto lo sportello per favorire lo scioglimento del ghiaccio. Quando la massa gelata comincia a sciogliersi, per staccare e frantumare la crosta formatasi sulle pareti del vano è possibile usare, ma senza troppa forza, un cucchiaio di legno o una spatola in plastica; i pezzi recuperati vanno messi nel lavandino sotto il getto dell’acqua. Per evitare di bagnare il pavimento a causa di possibili sgocciolamenti, meglio ricoprirlo con giornali o strofinacci. Una volta rimossa l’acqua formatasi nel vano a causa dello sbrinamento utilizzando dei panni ad alto potere assorbente, detergere con cura gli interni del freezer, sportello e guarnizioni compresi. Una spugna morbida inumidita in una soluzione di acqua tiepida con aceto oppure con detergente neutro o con bicarbonato può rappresentare una buona soluzione. Successivamente risciacquare, asciugare con un panno e lasciare lo sportello aperto. Prima di riempire nuovamente il congelatore meglio consultare il manuale delle istruzioni per conoscere dopo quanto tempo gli alimenti potranno nuovamente essere riposti; in genere ciò è possibile dopo circa due ore.

In foto Electrolux - Rex C11301 congelatore sottotavolo

  • Tutti i frigoriferi e freezer domestici, ad eccezione di quelli  no frost, sono soggetti alla formazione di ghiaccio sulle pareti. Ciò avviene a causa della differenza termica tra interno ...
  • cassetto congelatore samsung In molte famiglie, oltre al tradizionale frigorifero da posizionare in cucina, si può avvertire l'esigenza di avere anche un congelatore aggiuntivo, per poter conservare un numero maggiore di cibi, e ...
  • La conservazione degli alimenti La conservazione degli alimenti è, da sempre, fondamentale per l’uomo. Perché essi sono costantemente a rischio contaminazione da parte di microrganismi, il che si traduce in seri rischi per la salute...
  • Congelatore a pozzetto Il congelatore, o freezer, è ormai una presenza indispensabile in casa. Perché permette di conservare gli alimenti per un lungo periodo di tempo senza che si alterino le rispettive proprietà organolet...


Come sbrinare il freezer senza spegnerlo

Come sbrinare il freezer senza spegnerlo Ma come sbrinare il freezer senza spegnerlo?

Per velocizzare lo scioglimento del ghiaccio, molti suggeriscono di mettere un recipiente di acqua calda nel vano, ad esempio una pentola, di chiudere lo sportello e di attendere per circa 15 minuti. Poi togliere i pezzi di brina. Ma non è una buona pratica perché affatica il motore del frigo, causa un elevato dispendio di energia elettrica e rischia di danneggiare l’apparecchio.

Un altro metodo consiste nel lasciare aperto lo sportello del congelatore finchè il ghiaccio non inizia a sciogliersi; anche in questo caso lo spreco energetico è molto elevato ed il motore potrebbe guastarsi.

Usare il phon, come accadeva in passato, può essere pericoloso soprattutto se l’asciugacapelli entra in contatto con l’acqua o con il ghiaccio o se si hanno le mani umide; è quindi una soluzione da evitare. In alternativa è possibile passare un panno imbevuto di acqua calda sulla superficie del ghiaccio.


Come sbrinare il freezer e pulirlo: Sbrinare e pulire freezer

Sbrinare e pulire freezer Come sbrinare il freezer senza commettere errori ?

Per rimuovere il ghiaccio non devono essere usati oggetti come lame, coltelli, forbici, cacciaviti, o altri utensili appuntiti e nemmeno martelli, scalpelli che possono rovinare o danneggiare il congelatore anche provocando, in caso di perforazioni, la fuoriuscita di gas tossici.

Per accelerare lo scioglimento della brina, evitare l’uso di prodotti chimici non consigliati dal produttore o di sostanze abrasive che potrebbero danneggiare o sciogliere le componenti in plastica.

In commercio esistono alcuni prodotti spray pensati per agevolare lo sbrinamento; in genere possono essere usati, ma ponendo particolare attenzione agli ingredienti che, tra l’altro, devono essere compatibili con gli alimenti.

Dopo la sbrinatura, per rallentare la formazione di nuovo ghiaccio è possibile passare sulle pareti interne del congelatore un panno imbevuto di olio vegetale e lasciare nel vano, per circa un giorno, un mezzo limone per assorbire eventuali odori residui.

Terminate tutte le operazioni di pulizia, tra i consigli per mantenere il freezer in buono stato, non aprire spesso lo sportello e, per quanto riguarda gli apparecchi dotati di sbrinamento automatico,non dimenticare di pulire con regolarità l’apertura dello sgocciolatoio.