Le risposte che cercavi sulle lavastoviglie da incasso

- 11 giugno 2019

Misure e prezzi delle lavastoviglie da incasso

Quali dimensioni hanno le lavastoviglie da incasso? E quanto costano? Se ti stai ponendo queste domande, sei nel posto giusto: qui troverai le risposte. Partiamo dalle misure. Le lavastoviglie da incasso si dividono in due categorie; da una parte troviamo i modelli con larghezza standard, cioè pari a 60 cm.

Dall’altro ci sono invece le lavastoviglie da incasso slim, ovvero con larghezza pari a 45 cm. Non esistono altre opzioni in riferimento a tale parametro, mentre la profondità e l’altezza sono variabili. Precisiamo, però, che generalmente la prima si assesta sui 55-57 cm e la seconda è mediamente compresa fra gli 80 e i 85 cm.

Per quanto riguarda i prezzi, è impossibile indicare cifre precise in quanto entrano in ballo diversi fattori: le misure, naturalmente, ma anche la marca, la classe di efficienza energetica, il numero di programmi e altre funzionalità e caratteristiche come – per fare un esempio – la possibilità di gestire l’elettrodomestico pure da remoto.

Comunque sia, possiamo affermare che la spesa minima è di circa 300 euro e la spesa massima arriva anche a circa 2.000 euro (ma in quest’ultimo caso si tratta davvero di elettrodomestici di alta gamma). In foto la lavastoviglie da incasso Bosch SMV40D70EU.

Come scegliere una lavastoviglie da incasso di piccole dimensioni

Le lavastoviglie da incasso di piccole dimensioni, cioè larghe 45 cm anziché 60, sono la scelta ideale per chi non dispone di molto spazio ma non vuole rinunciare alla comodità di un elettrodomestico di questo tipo. Badare al risparmio è importante, certo, però suggeriamo di non dare a quest’ultimo la precedenza su tutto il resto. Ecco i nostri consigli:
 

  • Evita i marchi sconosciuti.
  • Evita le lavastoviglie basate su tecnologie ormai superate, perché comportano un maggiore impiego di acqua ed energia elettrica.
  • Scegli una lavastoviglie che si collochi come minimo nella classe di efficienza energetica A+.
  • Se sai che utilizzerai la lavastoviglie anche di notte, cerca un modello la cui rumorosità non risulti superiore ai 45-50 db.
  • Scegli un modello dotato di sistema anti-allagamento acqua-stop (che blocca l’erogazione idrica in caso di perdite di acqua).
  • Verifica che l’apparecchio disponga dell’opzione mezzo carico.

Chiedi anche informazioni precise sui consumi medi relativi ai cicli di lavaggio: per una lavastoviglie da 9-10 coperti in classe A++, per esempio, in genere sono sufficienti 10 litri d’acqua. Bada comunque che non si superino mai i 13 litri. In foto la lavastoviglie 10 coperti Indesit DSIE 2B10F155796, classe A+.

Quanto costa una lavastoviglie da incasso con 9 coperti

Come abbiamo già spiegato, le lavastoviglie slim hanno una lunghezza pari a 45 cm. Ma, sempre in riferimento alle dimensioni, non sono tutte uguali. Alcuni modelli risultano infatti particolarmente compatti, nel senso che anche la profondità e l’altezza sono molto ridotte.

La prima difficilmente supera i 55 cm, la seconda non va quasi mai oltre gli 80 cm. Facciamo presente, tuttavia, che una lavastoviglie da 9 coperti permette di lavare tranquillamente le stoviglie utilizzate per un pranzo di 4 persone e che, se di buona qualità, non ha davvero nulla da invidiare a una lavastoviglie standard.

Ma quanto costa una lavastoviglie da 9 coperti? La spesa media è compresa fra i 250 e i 450 euro. In foto vedete la lavastoviglie TT4452 di Electrolux, dotata di 5 programmi di lavaggio: Eco 50°, Intensivo 70°, Normal 65°, QuickPlus 65°, Ammollo. Classe di efficienza energetica A+.

Recensioni sulle migliori lavastoviglie da incasso

In commercio ci sono numerose lavastoviglie da incasso di ottima qualità. Come riconoscerle? Molto utili sono le recensioni pubblicate online da chi ha fatto un acquisto “felice”. Le migliori lavastoviglie da incasso sono quelle che consumano non soltanto poca energia elettrica, ma anche poca acqua; sono quelle che consentono un’ampia scelta in riferimento alla durata del ciclo di lavaggio.

E ancora, recensioni positive hanno le lavastoviglie in cui il processo di asciugatura non avviene tramite ventole o condensatori e che risultano silenziose; ulteriormente apprezzati sono quei modelli dotati di un programma ad hoc per i lavaggi notturni.

Per quanto riguarda i programmi, appunto, le migliori lavastoviglie da incasso ne hanno almeno 8-9 e, alzando il tiro, in certi casi sono dotate di sensori del carico e dello sporco grazie ai quali il ciclo di lavaggio viene, di volta in volta, impostato automaticamente. In foto la lavastoviglie a scomparsa totale Siemens iQ300 SN636X00IE.