Cucina e soggiorno unico ambiente

Cucina soggiorno unico ambiente

Quando pensiamo a come suddividere gli spazi in casa, la scelta di creare uno spazio unico tra sala e cucina oppure due spazi distinti, è sempre ardua.

Come fare?

In realtà ci sono dei chiari criteri con cui decidere cucina e soggiorno: nel caso in cui lo spazio sia di dimensioni davvero rilevanti la scelta è possibile in ambedue i casi, ma se lo spazio non è troppo vasto, allora meglio ponderare la nostra decisione. Creare due spazi distinti, infatti, magari chiusi da una porta, in alcune soluzioni può rovinare uno spazio. Quando scindiamo uno spazio, creiamo a sua volta, due spazi di dimensioni della metà del primo, riducendo e togliendo da esso, lo spazio anche di un muro divisorio: quello spazio non potrà mai essere utilizzato.

Quindi, se lo spazio è ridotto, forse meglio dividerlo non tramite opere murarie ma agire con gli arredi. A questo proposito, vediamo come modulare correttamente uno spazio che sia cucina e soggiorno unico ambiente.

In foto: Cucina Sax Scavolini.

Cucina soggiorno unico ambiente


Cucine soggiorno

Cucine soggiorno I mobili sono la cosa fondamentale che ci fa percepire lo spazio. Infatti, quando arrediamo, valutiamo bene la nostra scelta, poiché sarà quella che completerà la stanza, l’ambiente, piccolo o grande che sia.

Arredare cucine soggiorno, è possibile: basta creare i giusti spazi per ogni funzione.

La cucina necessita di spazio per muoversi, per girarsi, per svolgere tutte quelle azioni propense alla preparazione dei cibi: necessita di spazio, quindi risolviamo tutto con un bel piano di elevate dimensioni, magari pensando di dividere i due spazi con una penisola a tavolo. In questo modo, potremo usufruire della continuazione del piano come spazio di lavoro e al termine, utilizzarlo come tavolo da pranzo.

Se invece preferiamo soluzioni diverse, propendiamo per una cucina componibile che sia ibrida, metà spazio cucina e la restante metà, zona giorno.

In questo modo avremo un arredo che si trasforma nell’evolversi: da un lato totalmente spazio preparazione e cottura cibi, dall’altro, nell’evoluzione, mobili salotto, tutto in uno, con lo stesso stile.

I mobili si trasformano da chiusi e pensili a bassi e sospesi, magari con piani e mensole ed elementi a giorno per finire il tutto.

In foto: cucina soggiorno Ora-ito.


  • cucina soggiorno Creare un open space cucina soggiorno può essere una buona soluzione per ingrandire l’ambiente nel caso di piccoli spazi.Le soluzioni in questo caso si limitano ad arredi che possano ...
  • Cucina in muratura moderna Per chi ama la cucina in muratura ma non vuole rinunciare allo stile moderno ecco farsi strada le cucine in muratura moderne, soluzioni sempre attuali e funzionali per ottimizzare lo spazio senza rinu...
  • Dream Febal Casa Arredare la cucina moderna non è un’operazione semplice e scontata. Tutto dipende dalle dimensioni della cucina: se ampia, si potrà optare per le versioni con isola o penisola, se è di dimensioni rido...
  • Cucina moderna con penisola La cucina con penisola è una soluzione sempre più diffusa e apprezzata da consumatori e utenti, soprattutto in presenza di ambienti open space. L'isola ci consente di ottimizare gli spazi a beneficio ...


Cucina e soggiorno ambiente unico

Cucina e soggiorno ambiente unico Pensare all'arredamento cucina soggiorno e allo spazio relax è possibile, avendo già previsto un elemento unico tra i mobili della cucina e del soggiorno.

La parte di ambiente restante potrà essere adibita a zona rilassamento con un comodo divano, magari ad angolo o completo di poltrone, e uno spazio dedicato alla tv e agli altri componenti tecnologici, posti nell’elemento modulare cucina-soggiorno, a completamento di tutto.

In questo modo, le funzioni tra i due spazi si compenetrano, s’intersecano, permettono di essere vissute a pieno ritmo, senza distinzioni, senza divisioni, giovandone, in parte, anche alla famiglia, permettendo agli individui uno scambio, senza la chiusura degli spazi arcaici nelle loro funzioni natie.

In foto: cucina Asia Gicinque.


Arredamento cucina soggiorno

Arredamento cucina soggiorno La scelta dell'arredo per una zona cucina soggiorno open space va curata nel dettaglio, valutando con attenzione quali sono le soluzioni migliori per poter disporre di un ambiente armonioso e confortevole. Alla base di qualsiasi decisione deve esserci la consapevolezza di adeguare lo stile dei mobili al resto dell'arredo, acquistando oggetti che leghino tra loro. Se lo stile preferito è quello moderno, i mobili e gli arredi saranno realizzati con linee pulite e semplici, privi di decorazioni manieristiche. I colori più adatti sono quelli chiari, accostati a superfici in legno naturale per ottenere un effetto di maggiore calore. Le tinte più indicate sono quelle chiare, oltre al classico bianco, ma anche il grigio, sempre molto apprezzato. Per arredare cucina soggiorno insieme la soluzione più indicata è quella di scegliere una cucina ad isola, come il modello in foto, la cucina Stosa Alevè, in cui ci sono dei vani aperti realizzati in colore a contrasto rispetto al resto, per dare movimento all'insieme e ottenere un effetto molto interessante.


Cucina soggiorno ambiente unico

Cucina soggiorno ambiente unico La soluzione di cucina soggiorno ambiente unico è sempre più apprezzata, soprattutto negli appartamenti moderni, dove gli spazi disponibili non sono, di solito, particolarmente ampi e, per questo, necessitano di soluzioni intelligenti che consentano di ottenere delle zone funzionali e pratiche. L'eliminazione della suddivisione netta tra cucina e soggiorno consente di recuperare centimetri preziosi, ma è fondamentale prevedere un'attenta progettazione, incentrata verso una disposizione degli arredi in grado di sfruttare ogni angolo. Con cucina e soggiorno insieme è più facile dare spazio alla convivialità, anche quando si cucina si può interagire con i proprio ospiti; per questo, è bene che la cucina abbia un piano di lavoro che sia rivolto verso la zona soggiorno. Un'idea per ottenere il meglio da questo ambiente è quella di installare una cucina a penisola, dove questo elemento possa fungere da divisione funzionale e, al tempo stesso, da piano di lavoro e superficie di appoggio, nonché da piano snack.

In foto: la cucina a penisola Timeline di Aster cucine, in cui la penisola è impiegata come piano snack ed è dotata di comodi sgabelli poltroncina che possono diventare comode sedute per i propri ospiti.


Cucina soggiorno

Cucina soggiorno Cucina a soggiorno in un unico ambiente: un trend sempre più diffuso per quanto riguarda le case moderne. Due i motivi principali. Prima di tutto è ormai definitivamente mutata la concezione del soggiorno, il quale non è più un luogo da riservare ad occasioni speciali e/o all’accoglienza degli ospiti bensì una parte della casa da “vivere” quotidianamente, un imprescindibile punto di riferimento nel quale i componenti della famiglia si ritrovano e stanno insieme, magari anche svolgendo diverse attività. In secondo luogo, l’abbattimento delle pareti si identifica con il mood contemporaneo e consente anche di ottimizzare gli spazi, restituendo una continuità armoniosa e funzionale. Diverse le soluzioni per suddividere gli spazi; se la metratura lo consente, il consiglio è quello di optare per un’isola centrale decidendo come attrezzarla in base ai propri gusti ma anche alle proprie abitudini. C’è chi colloca nell’isola il piano cottura, chi il lavabo, chi tutti questi elementi. In questo modo, mentre si preparano i pasti, si ha la possibilità di stare rivolti verso la zona living e anche interagire con le altre persone lì presenti. Bene anche l’idea di utilizzare la superficie dell’isola come piano di lavoro, lasciando a muro gli elementi per la pulizia e la cottura degli alimenti. Per l’illuminazione dell’isola, l’ideale sono indubbiamente le lampade a sospensione. E non si dimentichi di collocare qualche sgabello sul lato che dà verso il soggiorno.


Soggiorno cucina

Soggiorno cucina Il concetto di abitazione moderna porta ad abbattere i muri e ricercare più spazio, concretizzando così la fusione fra cucina e soggiorno. Una soluzione che non necessariamente richiede un’ampia superficie disponibile, anzi. La cucina a vista sul soggiorno può essere realizzata anche negli appartamenti più piccoli, a patto che la prima sia semplice e lineare (come nella foto). Per separare le zone ma al contempo unirle non si ricorre più a muri e porte ma entra in gioco l’arredamento. Che ha un ruolo di primo piano. Isole centrali, penisole, banconi snack, divani e tappeti diventano preziosi alleati, ma anche l’illuminazione può dare un prezioso contributo; le lampade a sospensione o i faretti, per esempio, possono idealmente tracciare il confine fra la cucina e il soggiorno e lo stesso dicasi per la pavimentazione: basta differenziarla, anche di poco. Per l’angolo dedicato alla lettura sono invece perfette le lampade da terra o da tavolo. Giocate con le fonti di luce, costruite un sistema ad hoc che abbia una sua valenza anche dal punto di vista estetico. L’importante, in tutti i casi, è scegliere uno stile ben preciso e fare in modo che ogni elemento sia ad esso riconducibile, anche se qualche “licenza poetica” è sempre concessa. Un consiglio è quello di non sovraccaricare l’ambiente, ovvero di limitarsi ai mobili davvero necessari e a un massimo di tre colori diversi.


Cucina e soggiorno unico ambiente: Cucina e soggiorno insieme

Cucina e soggiorno insieme Cucina e soggiorno confluiscono in un unico ambiente e trasmettono un senso di accoglienza, ma al contempo di dinamismo ed eleganza. Chi non opta per la penisola o l’isola, può scegliere un bancone snack e corredarlo di quattro sedie, due per lato; l’alternativa è il tavolo classico, da collocare al centro dell’ambiente. Nella redazione del progetto si consiglia di riportare con estrema precisione le misure, perché soltanto così si può avere un’idea chiara delle possibilità compositive. Date la giusta importanza anche agli accessori e ai complementi: una semplice lampada, un tavolino e un tappeto possono davvero fare la differenza. Fate in modo che la zona cucina non prenda il sopravvento, in termini di dimensioni, sulla zona living. Quest’ultima deve comunque occupare più spazio rispetto alla prima.