Frigoriferi americani: più spazio, grandi performance

Frigoriferi all’americana

I frigoriferi americani o "all'americana" sono ormai elettrodomestici diffusi anche nelle abitazioni degli italiani. La possibilità di disporre di una rimarchevole capienza dei vani frigo e freezer, come pure di funzioni aggiuntive quali il dispenser per l'acqua e il ghiaccio, rendono questo apparecchio idoneo alle esigenze della vita moderna. Comunque, il tratto distintivo di un frigo side by side – questo è l’altro nome per identificarlo – consiste nel vano frigorifero e il congelatore affiancati in verticale con due scomparti che si possono aprire in maniera indipendente. Si tratta comunque di modelli che non rispondono esclusivamente a esigenze di capienza, ma che si caratterizzano anche per la particolarità del design, molto contemporaneo.

In foto: frigo Side By Side di Hotpoint Ariston, con capacità di 546 litri e classe energetica A+, con raffreddamento No Frost
Frigoriferi americani


Frigoriferi americani dimensioni

Frigorifero all’americana Quali sono in dettaglio le peculiarità dei frigoriferi americani? Partiamo dalle dimensioni: questi modelli sono a libero posizionamento con una larghezza che spazia tra i 70 e 95 cm e una maggiore profondità rispetto ai combinati e ai doppia porta. I side by side spiccano per l’elevata capacità, che in determinati casi può superare i 600 litri, e per il design ultramoderno con estetica in acciaio inox, che lo trasforma in un elemento chiave della cucina.

Riguardo ai consumi, nonostante le dimensioni siano maggiori, i nuovi modelli di frigo all’americana hanno un’efficienza energetica notevole che in molti casi rientra negli standard delle classi superiori alla A (A+ e A++). Questo è possibile per via della regolazione elettronica della temperatura, ma anche per merito dei compressori inverter che ottimizzano il funzionamento e l’assorbimento dell’energia secondo le effettive esigenze di raffreddamento.

In foto: S92700CNM0 frigorifero side-by-side di AEG

  • wsg5588a+w Whirlpool I frigoriferi side by side, definiti anche frigoriferi americani per le loro origini e caratteristiche, esteticamente sono simili ad armadi con due sportelli, di cui uno più stretto sul lato sinistro ...
  • Frigo 2000 Da più di trent’anni Frigo 2000 distribuisce i grandi apparecchi elettrodomestici della GE Appliances in Italia. Dal 2004 è leader nella distribuzione di frigoriferi, congelatori e cantine per la cons...
  • Frigoriferi colorati Partiamo da una considerazione: il frigo è associato al cibo che è gioia, gusto, condivisione, colore. Tanti esperti ci dicono di considerare gli alimenti proprio in base ai colori, ognuno dei quali è...
  • Smeg frigoriferi Smeg: frigoriferi dalle grandi performance che valorizzano la cucina. Si tratta di elettrodomestici che rappresentano la soluzione ottimale per la conservazione dei cibi, proponendosi in diverse tip...


Frigoriferi side by side

Frigoriferi side by side Molto importante nei frigoriferi side by side è il dispenser. Infatti la porta del congelatore è sempre munita di un ice maker e che distribuisce anche l’acqua fredda. In base all’apparecchio, il distributore può essere alimentato mediante un serbatoio o in alternativa esigere il collegamento ai tubi di carico dell’impianto idrico; in tal caso occorre valutare la posizione dell’apparecchio, appurare che il collegamento sia possibile e affidarsi a un tecnico.

Dunque esteticamente questa tipologia di frigo si presenta come un armadio con due sportelli, uno che chiude il congelatore e un altro il frigorifero, per il quale occorre avere a disposizione molto spazio soprattutto in termini di larghezza. Chiaramente chi ha una famiglia numerosa o chi ha l’esigenza di fare grandi scorte perché non può fare la spesa di frequente reputa questo tipo di elettrodomestico particolarmente utile.

In foto: il modello frigo Side by Side a libero posizionamento K5930D1 di Neff, con sistema No Frost, porta in acciaio inox anti-impronta, laterali con estetica inox-cromato


Frigorifero americano, quale scegliere

Frigorifero americano, quale scegliere L’offerta in commercio relativa ai frigoriferi americani è molto ampia, di conseguenza la scelta può risultare difficoltosa. Il primo consiglio è quello di orientarsi verso in marchi più noti, sinonimo di sicurezza e affidabilità. Importanti sono le dimensioni, naturalmente, però non si sottovaluti il consumo. Molti modelli sono in classe A+, ma non mancano quelli in classe A++ e A+++, che costano di più e tuttavia permettono col tempo di ammortizzare la spesa iniziale con un notevole risparmio sulla bolletta della luce. Per quanto riguarda i materiali, al primo posto troviamo senza dubbio l’acciaio inox che, oltre a essere molto resistente e duraturo, conferisce un’immagine moderna ed elegante. L’interno dei frigorifero è invece quasi sempre realizzato con materiali plastici capaci di sopportare egregiamente le basse temperature e isolare termicamente i vari scomparti; verificate sempre, però, che la cella frigorifera sia liscia e priva di imperfezioni, e lo stesso dicasi per le griglie dei ripiani. Passate in rassegna le funzionalità che contraddistinguono i diversi modelli e individuate quelle che più fanno al caso vostro.

In foto il frigorifero LG modello GSX961MTAZ, classe energetica A+. La sua principale caratteristica è il sistema InstaView Door-in-Door, ovvero un pannello in vetro che si illumina con due tocchi e permette quindi di guardare all’interno senza che sia necessario aprire la porta: in questo modo non si disperde inutilmente aria fredda, si riduce il consumo di energia elettrica e gli alimenti restano freschi più a lungo. Altra peculiarità è il sistema Sistema SpacePlus, un fabbricatore di ghiaccio installato sulla porta che ha un ingombro minimo e di conseguenza non toglie spazio al freezer. Con il filtro al carbone Pure N Fresh si riducono gli odori al minimo, in quanto una ventola purifica l’aria per poi distribuirla ai vari livelli dell’elettrodomestico.


Frigoriferi americani: più spazio, grandi performance: Frigoriferi americani: consigli

Frigoriferi americani: consigli Pensati per le famiglie numerose e più in generale per chi necessita di molto spazio, i frigoriferi americani sono ormai anche una vera e propria tendenza. Piacciono per le loro estetica, per la comodità, per la capacità di risultare imponenti e discreti allo stesso tempo. I migliori modelli, inoltre, offrono davvero performance di ottimo livello, garantiscono una più lunga conservazione degli alimenti e fanno risparmiare energia elettrica. Il consiglio è quello di considerare l’acquisto di un frigorifero No frost, in modo da non doverlo sbrinare periodicamente e avere la certezza che non si formino sgradevoli muffe. Tenete presente che molto pratici sono i frigoriferi americani dotati di scaffali alti, per la sistemazioni di contenitori anch’essi alti oppure caratterizzati da forme insolite, e di vani dentro la porta, nei quali riporre bevande di vario tipo e averle sempre a portata di mano senza dover aprire la porta stessa.

In foto il frigorifero RS68N8242SL della serie 8000 di Samsung, classe energetica A+++. Le pareti presentano uno speciale rivestimento che fa aumentare la capacità interna a parità di dimensione esterne (parliamo di 100 litri in più rispetto ai modelli convenzionali); gli alimenti restano freschi più a lungo grazie alla tecnologia Twin Cooling Plus, cioè un sistema di refrigerazione che tramite due evaporatori indipendenti consente di gestire separatamente la temperatura del vano frigo e quella del freezer. In questo modo, inoltre, l’umidità resta a livelli ottimali e gli odori non si mescolano. La tecnologia Precise Chef Cooling riduce la fluttuazione della temperatura, in modo che i cibi contenuti all’interno del frigo mantengano inalterati la loro consistenza e il loro sapore.