Arredamento.it

Arredamento.it

Frigoriferi piccoli per la casa

Frigoriferi piccoli per la casa

- 26 giugno 2014

Conoscere i frigoriferi di piccole dimensioni

Quando si è single, oppure una coppia giovane spesso la necessità di un frigorifero è ridotta al minimo: proprio per questo esistono modelli di frigoriferi di dimensioni contenute per garantire un fresco punto di ristoro e conservazione, ma senza troppo ingombro. Esistono due tipologie di frigorifero, uno con cella congelatore e uno solamente frigo: la differenza tra i due è sicuramente funzionale ma anche dimensionale poiché eliminando il freezer, si ha un elemento di dimensioni ancora ridotte rispetto al combinato. I frigoriferi piccoli combinati con freezer sono piuttosto bassi, di altezza di circa 150 cm, caratterizzati di una doppia porta per avere alimenti conservati e alimenti surgelati. I frigoriferi senza freezer invece riducono ancora le loro dimensioni per arrivare ad altezze di anche solo un metro, a porta unica.

Capienza e dimensioni dei frigoriferi piccoli

I frigoriferi comuni di dimensioni “normali” presentano un’altezza di circa 180 cm: i frigoriferi di dimensioni ridotte invece sono circa una trentina di centimetri più bassi e presentano un vano di contenimento piuttosto contenuto, dovuto anche dal sistema d’isolamento atto a generare pareti più spesse per avere migliore coibentazione. Proprio per questo prima dell’acquisto è sempre bene assicurarsi della capacità interna leggendo le caratteristiche sul cartellino illustrativo, ma soprattutto aprendo e guardando all’interno per assicurarsi che quello che stiamo per acquistare sia la scelta adeguata. La capacità di un frigorifero combinato con freezer è circa di 167 litri mentre quella del congelatore circa 52 litri: esistono, però modelli senza freezer che permettono contenimenti ancora ridotti, anche solo di 100 litri.

Consumo e classe energetica dei frigoriferi di dimensioni contenute

Quando si decide di acquistare un frigorifero piccolo non si deve in alcun modo sottovalutare la classe energetica: infatti, l’elettrodomestico deve garantire un consumo basso per evitare sprechi energetici, e proprio per questo è preferibile valutare una classe energetica A o superiore, mai inferiore. Inoltre, per la scelta è importante valutare anche la funzionalità freezer, soprattutto riguardo alla temperatura interna: questa deve mantenersi costante a -18°C per garantire ottimale conservazione e qualità dei cibi contenuti all’interno. Altro aspetto da tenere in considerazione è il costo medio annuo: questo costo è dato dal rapporto tra il consumo annuale dell’elettrodomestico e il prezzo di vendita, considerando che il consumo annuale se importante può incidere in maniera significativa sull’ambiente. Prima foto: frigorifero di piccole dimensioni a doppia porta Hotpoint Ariston MTAA 241 A+

Sfoglia i cataloghi: