I lavelli cucina

Lavelli cucina moderni

I lavelli cucina moderni sono la scelta giusta se avete un ambiente contemporaneo o in stile minimale. Molti brand però, per permettere anche a chi ha cucine retrò o classiche di adottarli, hanno realizzato modelli con materiali moderni e all'avanguardia ma dal design tradizionale e molto versatile. Le caratteristiche principali dei lavelli cucina moderni sono appunto i materiali costruttivi: performanti, resistenti ed estremamente belli. Sono soprattutto i modelli in fragranite ad essere definiti moderni, mentre la ceramica e l'acciaio inox sono i materiali più usati e amati per la realizzazione di questi indispensabili complementi da cucina. Negli ultimi anni sono state molte le innovazioni che li hanno resi ancora più performanti e di design, inoltre gli accessori abbinabili ai lavelli da cucina, sono in grado anch'essi di conferire una certa modernità. Troverete scolapiatti, taglieri, tappi specifici per conferire massima praticità senza rinunciare al design. Le forme e le dimensioni dei lavelli cucina moderni sono standard, ma grazie alla possibilità di personalizzazione, alcuni brand possono crearli su misura, anche con forme alternative. In foto: Lavello Telma Guzzini
Lavelli cucina moderni


Lavelli cucina inox

Lavelli cucina inox I lavelli cucina inox sono quelli più amati e che più facilmente scelgono gli italiani. L'acciaio inox è molto resistente agli urti, ai graffi, alle alte temperature e alle macchie, ma ha anche molte altre caratteristiche che lo rendono ideale per i lavelli domestici ed anche professionali. L'inox è facile da pulire, si tratta di un materiale altamente igienico e con qualità antibatteriche. Inoltre non si altera con il passare del tempo, se pulito regolarmente e dura tantissimi anni senza che si alterino le sue qualità. Troverete lavelli da cucina inox in differenti finiture tra le quali scegliere: satinata, lucida e dekor. Il lavello in acciaio inox lucido è molto delicato, anche se i modelli più moderni vengono trattati appositamente per prestare maggiore resistenza. Ad esempio si trovano versioni antigraffio e anche anti-impronta, per avere un lavello sempre splendente. La versione opaca invece è ideale perché mimetizza piccoli graffi, mentre i lavelli cucina inox dekor, hanno trama a rilievo, decisamente più resistente e performante. In foto: lavello Franke

  • Un lavello moderno in ceramica Elevata resistenza, eccellene durata nel tempo, ottimo impatto visivo: il lavello da cucina in ceramica è un evergreen che non tramonterà mai. Oggi i designer hanno perfezionato il disegno di questi s...
  • Un lavello in acciaio inox I lavandini cucina sono disponibili in un'infinità di dimensioni e materiali. La loro funzionalità è simile, mentre la resistenza al tempo varia in funzione delle materie impiegate e delle rifiniture....
  • camere da letto classiche Le camere da letto classiche sono il posto più intimo della casa; il loro arredamento deve essere scelto con cura. Esse ospitano i momenti di relax; quando ognuno cerca di ricreare le proprie forze e ...
  • design eventi La casa e l'arredamento visti da vicino e toccati con mano. In questa sezione del nostro sito vi terremo sempre aggiornati su esposizioni, mostre, inaugurazioni di negozi e showroom, promozioni e iniz...


Lavelli cucina ceramica

Lavelli cucina ceramica I lavelli cucina ceramica ricordano quelle retrò, presenti nelle case di campagna soprattutto, ma in realtà questa materia prima è stata scelta per realizzare anche modelli ultra-moderni e minimali. Questo perché la ceramica stessa ha notevoli pregi, come l'alto livello igienico: non assorbe gli odori e l'unto, è facile da pulire ed è anche antibatterica. Si ritiene che i lavelli da cucina in questo materiale siano ideali per la cucina sia domestica che professionale. L'unico inconveniente è la sua tendenza a sbeccarsi e graffiarsi a causa di urti violenti, ma prestando la giusta cura e attenzione, il materiale rimarrà inalterato e funzionale molto a lungo. Questo ovviamente per quanto riguarda la ceramica smaltata, cioè rivestita con un apposito strato di smalto, soprattutto bianco, proprio come le piastrelle più classiche. I lavelli cucina così realizzati hanno un aspetto estetico di tutto rispetto: esprimono famigliarità, calore, grande accoglienza e tradizione Made in Italy. Potrete trovare lavelli cucina in ceramica dall'aspetto moderno, caratterizzati cioè da linee semplici ed essenziali, oppure versioni più classiche, con dettagli e linee più sinuose, romantiche o retrò. In fto: lavello Genuis Galassia italy


Lavelli cucina fragranite

Lavelli cucina fragranite I lavelli cucina fragranite sono ideali per chi ama le novità e non vuole rinunciare a design e praticità. Questo elemento, realizzato con questo materiale innovativo è stato brevettato da una nota azienda italiana di cucine. Il materiale è un mix di minuscole particelle di granito e resina acrilica. I lavelli cucina in fragranite sono molto performanti: sono molto resistenti ai graffi e agli urti, molto più dell'acciaio inox e della ceramica. Molti modelli sono anche rivestiti da uno strato agli ioni d'argento, perfetto per rendere i lavelli ancora più igienici, antibatterici e antimacchia. Non solo, la fragranite rimane inalterata nel tempo e il colore non cambia, questo perché la tonalità scelta fa parte dell'impasto di granito e resina e non viene applicata superficialmente, come succede per altri materiali. L'aspetto estetico è molto gradevole, caloroso, mentre al tatto questo materiale sembra quasi vellutato e liscio. La pulizia dei lavelli da cucina in fragranite però, deve essere fatta con particolare cura, per evitare la formazione di macchie ed è bene seguire scrupolosamente le istruzioni date dal fornitore o produttore. In foto: lavello Franke


Lavelli cucina rivenditori

Lavelli cucina rivenditori Farsi consigliare i lavelli da cucina dai fornitori, dai rivenditori o dagli interior designer è un ottimo primo passo verso un acquisto ideale e soddisfacente. Non basta infatti scegliere un buon lavello soffermandosi solo sull'estetica, sull'effetto armonico di questo con il resto della cucina e dell'arredo, ma sono da ben valutare anche le caratteristiche funzionali, le misure ed eventuali accessori. In commercio troverete infiniti modelli e versioni di lavelli, sarà quindi facile scegliere quello più adatto alle vostre esigenze pratiche, estetiche e di spazio. Rivolgendovi inoltre ai fornitori o rivenditori, potrete toccare con mano la qualità dei lavelli da cucina, visionando le varie proposte, a seconda dei brand, del materiale, ecc. Solitamente scegliendo una cucina completa vi verranno già fornite delle alternative idonee, riguardo i lavelli cucina che i fornitori stessi ritengono indicati. Molte aziende di arredi e di cucine nello specifico, dispongono anche di lavelli da cucina appositi, dello stesso marchio o di altri. Prediligete sempre i lavelli migliori, di qualità e Made in Italy e che siano durevoli, resistenti e facili da pulire oltre che di design. In foto: lavello Foster


Lavelli cucina prezzi

Lavelli cucina prezzi Per quanto riguarda i lavelli da cucina i prezzi sono molto variabili, ma è possibile acquistare ottimi prodotti anche a prezzi bassi, senza rinunciare a qualità e design. Innanzitutto il prezzo dipenderà dal materiale con il quale è costruito il lavello stesso, il brand produttore, le dimensioni e se dotato di accessori speciali. In via generale potrete trovare dei lavelli da cucina in acciaio inox a partire da 40 euro circa, per un modello con una vasca sola e gocciolatoio integrato. I lavelli da cucina in ceramica invece hanno un prezzo superiore e li troverete a partire dai 180/200 euro, indipendentemente dal numero di vasche. A partire da circa 200 euro sono disponibili i lavelli in fragranite, ma approfittando delle numerose e costanti promozioni, che potete trovare sia sul web che presso i negozi fisici, aggiudicarsi lavelli da cucina a prezzi vantaggiosi o sottocosto è facilissimo. Se invece cambierete tutta la cucina o l'intero mobile, il lavello potrà essere incluso e molto più conveniente che non compralo da solo. Rivolgetevi sempre a fornitori e brand specializzati, conosciuti e affidabili, chiedete più preventivi e pareri, anche al vostro interior designer, architetto o idraulico. In foto: lavello Design Mag


Lavelli per cucina Franke

lavelli per cucina Franke I lavelli cucina di ultima generazione sono realizzati con materiali frutto di ricerche e tecnologie innovative, per permettere la praticità d’uso del lavello e una lunga durata nel tempo. I nuovi materiali, infatti, resistono a macchie, graffi, urti e usura. Uno di questi è il fragranite, composto da minuscole particelle di granito e resina acrilica. Il lavello in fragranite è stato brevettato dal marchio Franke ed è un’alternativa al classico lavello in acciaio inox, rispetto al quale non si graffia, resiste agli urti e non permette la formazione di aloni, spesso causati dai residui di acqua che non viene rimossa all’interno del lavello. Il colore del lavello in fragranite rimane invariato nel tempo e, per quanto riguarda la sua pulizia, basta creare una miscela composta da detersivo per piatti e bicarbonato, senza alcun bisogno di utilizzare sgrassatori aggressivi o spugne abrasive. In foto: il modello Style di Franke, in fragranite e con installazione a incasso sopratop. Questo prodotto presenta un design sofisticato e all’avanguardia, grazie al quale si è aggiudicato due importanti premi, per quanto riguarda il product design: l’IF Design Award e il Red Dot Award 2017. Il punto di forza di questo lavello è la tonalità Alabaster, un bianco dall’elegante effetto traslucido.


Lavelli cucina angolari

lavelli cucina angolari I lavelli cucina non si scelgono solo per il materiale che li compone, ma anche per la forma, che deve adattarsi allo spazio disponibile e permettere al lavello di essere appoggiato o incassato correttamente nel top. Alcune cucine, infatti, hanno i lavelli angolari, soluzione vincente soprattutto quando vi sono problematiche sia di tipo strutturale sia impiantistico dell’ambiente cucina. Ci si può orientare su questa tipologia di lavello qualora vi siano vincoli causati da porte oppure finestrature, che potrebbero interrompere la continuità nella composizione del mobilio. Lo stesso discorso vale anche quando vi sono pilastri portanti o setti murari sporgenti. In un caso simile, è necessario organizzare la zona lavaggio su due pareti ad angolo disponibili. Un lavello angolare può essere inserito anche in una cucina situata in una mansarda, dove gli spazi sono più ridotti, oppure quando si vuole creare una penisola perpendicolare al top: l’angolo tra parete e bancone potrà ospitare un lavello angolare, che permette di dare un ulteriore tocco originale alla cucina. In foto: il modello angolare a tre vasche di Alpes, in acciaio inox AISI 304, con satinatura argento. Punto di forza e appetibile soprattutto per chi ama dedicarsi all’arte culinaria è la presenza di una vasca tonda, nella quale inserire un colapasta, in dotazione con il lavello.


Lavelli cucina resina

Lavelli cucina resina I lavelli cucina, nel corso degli anni, hanno avuto una crescente evoluzione, specialmente nei materiali. Un tempo il più diffuso era l’acciaio inox, tuttora intramontabile, poi c’è chi ha scelto la ceramica, materiale particolarmente igienico, perché inattaccabile da odori e germi, oltre ad essere facile da pulire nonché a resistere a urti violenti e graffi. Esistono anche lavelli composti materiali misti, dove vi è anche la resina, che garantisce solidità e resistenza all’usura. Materiale che utilizza resine è il Corian®, non poroso, omogeneo, composto da 1/3 di resina acrilica e 2/3 di sostanze minerali naturali. Il componente principale, però, è il triidato di alluminio, che deriva dalla bauxite. Le eventuali macchie nel lavello non si depositeranno mai, al contrario di come accade nelle superfici porose, anche se è meglio non versare mai nel lavello solventi forti oppure altri elementi chimici molto potenti, come quelli composti da chetoni. Inoltre, le superfici in Corian sono rinnovabili: si possono riportare all’aspetto originale utilizzando detergenti delicati e una spugnetta abrasiva, anche in caso di eventuali bruciature di sigarette. Un esempio di lavello in Corian® Spicy di DuPont™, in foto, disponibile nelle tonalità Bone, Cameo White, Designer White, Glacier White e Vanilla.


I lavelli cucina: Come pulire lavello cucina

come pulire lavello cucina Spesso si tende a trascurare la pulizia del lavello cucina, pensando che lo scorrere dell’acqua possa tenerlo pulito. Niente di più sbagliato: si possono facilmente formare batteri e germi, i quali non vanno via sciacquando il lavello solo con l’acqua corrente. Deve essere igienizzato e non occorre utilizzare per forza detersivi e altri prodotti chimici, spesso aggressivi, oltre a essere costosi. Tre sono gli elementi chiave per la pulizia del lavello: bicarbonato di sodio, aceto e sapone liquido per i piatti, che è il detersivo più delicato da usare per il lavello. Per rimuovere lo sporco bastano una spugna e uno spazzolino da denti, che interviene nei punti più incrostati. Per prima cosa, occorre sciacquare il lavello, per iniziare a togliere lo sporco superficiale. Successivamente, bisogna versare il bicarbonato e inumidirlo, per creare una sorta di impasto. In particolar modo, il bicarbonato deve essere presente intorno al rubinetto e nel foro di scarico. Infine, occorre risciacquare. Si possono, inoltre, mettere dei fogli di carta assorbente imbevuti di aceto, che agiranno per circa 20 minuti per meglio igienizzare il lavello. L’ultimo passaggio è quello di lasciare correre dell’acqua molto calda. In foto: lavello da incasso LQVN862-1di Smeg, in acciaio inox e in vetro nero, scolapasta scorrevole e possibilità di inserire all’interno un tritarifiuti. Questo lavello, inoltre, si contraddistingue per il suo aspetto raffinato e per la presenza di due taglieri scorrevoli in vetro.