La vasca doccia

La vasca da bagno: pregi e consigli

La vasca da bagno è l'ideale per tutte quelle persone che amano prendersela comoda e sanno ritagliarsi il giusto spazio da dedicare a se stessi, magari a contatto col calore dell'acqua. Per chi desidera, quindi, dotare il proprio bagno di una vasca e non di un box doccia, è estremamente importante valutare gli spazi disponibili, meglio se ampi e ben illuminati. Ma non disperate: anche nel caso in cui il vostro bagno sia piuttosto piccolo, riuscire ad installarvi una vasca da bagno non è affatto impossibile. Sarà necessario, infatti, scegliere semplicemente modelli più piccoli e poco ingombranti, che magari si appoggino proprio ad una parete; un'idea possono essere le vasche di forma rettangolare o quadrata. Via libera invece a vasche rotonde od ovali nel caso in cui siate dotati di un bagno piuttosto grande; una buona idea può essere quella di posizionare la vasca al centro della stanza o vicino ad una finestra. Insomma, per prima cosa, è bene sapere quanto sia lo spazio a disposizione. Per quanto riguarda il resto, potete pure sbizzarrirvi in base alle vostre esigenze e allo stile che desiderate dare al vostro bagno.

Vasca con doccia Treesse

vasca con doccia

Parete Vasca Box Doccia Cristallo Serigrafato H140x130

Prezzo: in offerta su Amazon a: 103,5€


Il box doccia: consigli utili per la scelta

vasca doccia Se, invece, non amate trascorrere troppo tempo in bagno e passare un'ora nell'acqua vi sembra solo una noiosa perdita di tempo, il box doccia potrebbe fare al caso vostro. E' l'ideale se il vostro bagno è piuttosto piccolo e compatto e non avete voglia di cercare uno spazio adatto all'ingombro di una vasca. Come nel caso della vasca, è importante decidere a priori quanto spazio occuperà all'intero del bagno. Dopodiché, sarà necessario scegliere la forma del piatto (quadrata e rettangolare, rotonda, a semicerchio); in genere, l'ideale è incastrarla in un angolo. In caso, però, è bene sapere che esistono materiali che si prestano facilmente ad essere adattati alla forma del bagno e che, quindi, nel caso non vi siano angoli sufficientemente ampi o disponibili, potrebbero fare al caso vostro.Infine, sempre in base allo spazio disponibile, è necessario anche considerare l'ingresso della doccia, che potrà essere a battente (accertatevi che nel bagno vi sia spazio sufficiente per permetterne l'apertura), pieghevole (verso l'interno) o, infine, scorrevole.

  • vasca combinata Gina box Lo spazio bagno è sempre più un ambiente da vivere appieno come ogni altro luogo della casa, oggi sempre più valorizzato e vissuto in termini di zona benessere in cui coccolarsi e rilassarsi.Le vasc...
  • doccia Remail L'ipotesi di sostituire vasca con doccia nasce per le ragioni più diverse, che spaziano dal comfort e dalla praticità di fare la doccia anziché il bagno, alla sostenibilità ambientale considerando la ...
  • Vasche doccia Negli ultimi anni il bagno ha assunto una nuova identità, rappresenta il luogo dove eseguire le operazioni di igiene personale quotidiano, ma anche quello dove rifugiarsi dopo un’intensa giornata di l...
  • vasca doccia Rexa La stanza da bagno nel tempo ha modificato il suo significato intrinseco passando da mero luogo di pulizia, a spazio da vivere, da arredare, da studiare, proprio come gli altri spazi della casa.Il b...

mDesign Tappetino a Ventosa Antiscivolo con Nervature da Bagno per Doccia, Vasca - Trasparente

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€


I materiali

Box doccia Ceramica, acrilico, ghisa e acciaio smaltato: sono questi i materiali più utilizzati per la produzione di vasche da bagno o piatti della doccia e ognuno di essi presenta i suoi vantaggi. Il più diffuso è certamente l'acrilico, utilizzato ampiamente sia nella realizzazione di vasche standard che ad idromassaggio. Nel caso desideriate un piatto doccia di questo materiale, è da sapere che è quello che può adattarsi con maggiore facilità alla forma del vostro bagno, dato che la sua sagoma è modificabile in corso d'opero. E' un materiale estremamente resistente e, pur essendo soggetto a graffi, questi ultimi possono essere facilmente eliminati, tornando così come nuovo.Altrimenti, possiamo scegliere la ghisa, materiale resistente quanto pesante: è in grado, però, di fungere da isolante termico. L'acciaio smaltato deve sempre avere uno spessore di almeno quattro millimetri; è, a differenza della ghisa, leggero ma non per questo meno robusto. E' in genere soggetto a muffa, ma con un po' di cura è possibile evitare che ciò accada.


La vasca doccia: Rubinetti e soffioni

Esempio di rubinetto monocomando, perfetto per le vasche da bagno Vi sono essenzialmente tre tipi di rubinetto: monocomando, rubinetti standard o tradizionali oppure termostatici.I miscelatori monocomando sono i più diffusi e i più semplici da utilizzare, presentano una leva che permette di controllare la temperatura dell'acqua (calda, tiepida o fredda) e l'intensità del getto.I rubinetti standard invece presentano due controlli differenti: uno per l'acqua calda, uno per quella fredda. Consentono di regolare il getto girando più o meno la manopola.I miscelatori termostatici hanno la grande qualità di evitare gli sbalzi di temperatura dell'acqua, mantenendola costante. Sono l'ideale per docce e vasche. Il sistema interno impedisce all'acqua di superare i trentotto gradi, in modo da evitare che i bambini - se ne avete - possano incorrere in ustioni. Se preferite temperature più calde, però, non temete: premendo un tasto sarà possibile aumentare la temperatura dell'acqua.Per quanto riguarda i soffioni, ve ne sono di diversi tipi, adattabili in base alle dimensioni del box doccia e alle vostre esigenze; in genere, è bene che il soffione sia posto ad un'altezza superiore di almeno venti centimetri alla vostra.