Le nuove cabine doccia viste al Cersaie

Cabine doccia, spazi di benessere

Le nuove cabine doccia presentate al Cersaie 2017 hanno tutte dei tratti comuni: bellezza e funzionalità, a testimonianza di un protagonismo sempre più crescente del bagno, inteso come luogo non solo intimo, ma anche di grande impatto estetico. In un contesto simile è inevitabile che le docce offrano prestazioni alte, allo stesso livello di altri arredi domestici. La cabina doccia, infatti, è sempre più sinonimo di design e tecnologia, uniti in un connubio vincente. Un esempio è Stilè, nuovo modello di Hafro-Geromin, che presenta non solo un’anta ammortizzata in chiusura, ma anche in apertura, rivelandosi un sistema innovativo di scorrimento nonché silenzioso, poiché ricorda quello dei cassetti dei mobili del bagno o della cucina. Grazie a questo sistema, l’anta non è soggetta a urti quotidiani che rischiano di danneggiare le parti di scorrimento. Con un’altezza notevole e cristalli solidi dallo spessore di 8 mm, Stilè ha una struttura trasparente che consente di mantenere una certa continuità visiva e spaziale dell’ambiente, come accade in una zona notte open space che ha il bagno a vista.

cabina doccia hafro geromin


Cabine docce

cabina doccia duka La gamma di cabine doccia più attuali mette in luce in maniera evidente quanto la tecnologia sia, sempre di più, a servizio dell’estetica. Se un bagno è oggettivamente bello non deve escludere l’innovazione, così come quest’ultima non può prescindere da una bellezza che non è mai fine a se stessa. Si delineano nuovi scenari, più complessi e, al contempo, affascinanti, in cui la cabina doccia è il risultato di ricerca tecnica nonché utilizzo di nuovi materiali, che puntano a un’assoluta praticità. È il caso di Natura 4000, il modello presentato da Duka, in foto, che ha due sistemi di apertura, scorrevole o a battente. Quello scorrevole ha uno speciale magnete, che permette uno scorrimento preciso dell’anta. L’apertura con anta a battente, invece, è a 180°, sia all’interno sia all’esterno. Le cerniere sono montate al vetro con un sistema UV, senza viti, in modo da facilitare la pulizia. Inoltre, vi è un meccanismo anti-allagamento, che fa defluire l’acqua sempre all’interno. Natura 4000 è disponibile con le finiture di profilo in argento lucido e opaco e con i vetri in finitura trasparente, satinato, grigio parsol, serigrafato e anche con vetro trattato ProCare, che previene la formazione di aloni.


  • Bagno con box doccia Samo Samo, azienda specializzata nella produzione di cabine e piatti doccia, ha recentemente acquisito Inda, realtà operante nella produzione di accessori, cabine doccia e mobili per il bagno. La combinazi...
  • box doccia samo Da oltre 50 anni leader nelle soluzioni nell’area doccia, Samo si è distinta nel tempo per una vocazione all’eccellenza e per un’incessante azione propulsiva nell’attività di ricerca e sviluppo. Una p...
  • bagno con box docccia multifunzione hafro L'ambiente bagno oggi è il luogo del benessere e del relax, in cui ci prendiamo cura di noi stessi. I box doccia multifunzione, dotati colonne attrezzate per idromassaggio, cromoterapia e tratt...
  • cabina doccia Samo Europa La cabina doccia nel bagno, è lo strumento che si occupa del nostro benessere. Può essere installata in alternativa alla vasca da bagno, dato che occupa meno spazio e ciò consente di posizionarla non ...


Cabina doccia

cabina doccia provex Il design lascia spazio alla raffinatezza e a linee apparentemente essenziali e di forte contemporaneità, sottolineata anche da meccanismi innovativi, in grado di facilitare movimenti e pulizia. La nuova collezione di cabine doccia Provex è un esempio tangibile di avanguardia, grazie a porte scorrevoli inserite in ruote a cuscinetto, presenti nella parte superiore del vetro mobile e regolabili in altezza in caso di pendenza del pavimento. Inoltre, queste porte sono sganciabili, per consentire una pulizia semplice e, allo stesso tempo, accurata. Vi è anche una speciale guarnizione in pvc, impermeabile e da fissare sul profilo verticale interno al muro. In questo modo, non occorrono fissaggi con il silicone. Il modello in foto è Soft e presenta un design dalle grandi trasparenze dei vetri e dai riflessi delle cromature che si integrano perfettamente con l’ampio vetro scorrevole di accesso. Inoltre, le lastre possono essere sottoposte al trattamento High Glass, che impedisce l’aggressione del calcare.


Le nuove cabine doccia viste al Cersaie: Cabine doccia Samo

Cabine doccia Samo In primo piano anche l’importanza del risparmio idrico, visto come aspetto imprescindibile. Infatti, ogni cabina doccia è dotata di sistemi di scorrimento dell’acqua che puntano a evitare sprechi. Ecosostenibilità, quindi, ma anche massima igiene, grazie a soluzioni che evitano i fissaggi in silicone. Infatti, vi sono meccanismi di scorrimento inseriti in profili extrasottili nonché guarnizioni speciali e cerniere senza giunti metallici, in modo da tralasciare il silicone, la cui applicazione, a lungo andare, può generare muffe, batteri e inestetismi. Queste caratteristiche si ritrovano nelle cabine doccia Samo, specialmente nell’ultimo modello, Zenith, in foto. Questo prodotto presenta una cerniera snodata e sollevabile con corpo d’acciaio, mentre il rivestimento ha una finitura lucida. Le ante possono ruotare di 90° all’esterno e all’interno e il fissaggio degli elementi è UV e non richiede silicone.