Letti matrimoniali moderni

Le tipologie di letti matrimoniali moderni

Nella scelta di un arredo per la stanza da notte inserire un letto matrimoniale moderno è una scelta estetica e funzionale.

I letti matrimoniali moderni si completano di comodini lineari e sono caratterizzati da grande funzionalità.

Le linee dei letti matrimoniali in stile moderno sono pulite ed essenziali, pratiche e minimali.

I materiali di realizzazione spaziano dal legno in toni chiari o molto scuri, come il rovere sbiancato e l’ebano ad esempio, sempre mantenendo toni freddi, fino ai metalli in differenti finiture.

letti matrimoniali moderni


Le caratteristiche dei letti matrimoniali moderni

letto contenitore I letti matrimoniali moderni possono essere caratterizzati da comodini integrati nella struttura oppure sospesi a parete, ma in alcuni casi anche da appoggio a terra.

Nel primo caso la soluzione può essere un comodino che sia un continuum con la testata, creando quindi un’articolazione formale che enfatizzi la linearità e la particolarità dell’arredo.

Nel secondo caso il comodino è a sé stante e può essere elemento contenitore o semplice mensola o piano d’appoggio.

Inoltre, i letti matrimoniali moderni spesso celano nella parte sottostante un contenitore pratico e funzionale per sfruttare al meglio lo spazio senza alcuno spreco, soluzione ad hoc per ambienti di ridotte dimensioni.

Prima foto: Letto Fa Diesis di Mazzali, con struttura in multistrato di pioppo impiallacciata rovere. La testata è imbottita con un rivestimento non sfoderabile in pelle, tessuto, ecopelle. In foto, letto in rovere e testiera in tessuto. Prezzo in Euro, versione in foto compreso nell'intervallo € 3.250 / € 3.500

  • Letti imbottiti con contenitore Romantici e dal design morbido con dimensioni contenute: sono i letti imbottiti con contenitore ideali anche per gli spazi notte più piccoli.Arredare una camera da letto dallo spazio ridotto comport...
  • Doze Flou Nessuno può negare che riposarsi su di un letto comodo sia essenziale per consentire alla nostra mente di riposare e riorganizzarsi in modo tale da riequilibrare il nostro organismo, in seguito a tutt...
  • Gentleman Flou I letti moderni per la camera matrimoniale s’identificano spesso nello stile della testiera: accanto a proposte più classiche, hanno un crescente successo le testiere imbottite, progettate per leggere...
  • Nella zona notte protagonista indiscusso resta il letto, e non solo per la valenza estetica che riveste nell’arredamento della camera da letto, ma soprattutto per la funzione a cui è chia...


Letti moderni matrimoniali

Letti moderni matrimoniali I letti matrimoniali moderni sono eleganti, ergonomici, comodi. Non semplici giacigli, ma “luoghi da vivere” nell’arco di tutta la giornata, concedendosi il meritato relax e dedicandosi a piacevoli attività come la lettura di un buon libro. Sono realizzati con materiali moderni e di qualità, contraddistinti da un design sofisticato, da testate sartoriali e importanti. In alcuni casi conservano una certa sobrietà, sono progettati all’insegna della leggerezza; in altri sono più elaborati e avvolgenti. Comunque, catturano l’attenzione e diventano protagonisti della stanza. I letti matrimoniali moderni, inoltre, sempre più spesso sono concepiti nella consapevolezza che gli appartamenti di oggi risultano tutt’altro che ampi e l’ottimizzazione dello spazio è doverosa nonché imprescindibile; di conseguenza non è affatto difficile trovare anche modelli con materassi grandi ma dall’ingombro contenuto. Per lo stesso motivo, sempre più diffusi sono i letti dotati di contenitori e quest’ultimo appaiono decisamente perfezionati rispetto a qualche anno fa: i meccanismi sono maneggevoli, resistenti e duraturi.

In foto il letto Victoriano di Lema, design Roberto Lazzeroni, anni 2017. Rivestito in tessuto e con la struttura in legno massello, è ispirato agli stilemi del passato, però rivisitati e attualizzati nel segno del gusto contemporaneo. Il letto è caratterizzato da una testata alta e leggermente curvata, valorizzata dalla cucitura centrale impunturata. Un tratto continuo e morbido la raccorda al giroletto. Sono disponibili anche rivestimenti in pelle ed ecopelle.


Letto matrimoniale moderno

Letto matrimoniale moderno Il letto matrimoniale moderno è il protagonista indiscusso della zona notte. In commercio c’è davvero l’imbarazzo della scelta, ma volendo trovare dei requisiti comuni a tutti modelli possiamo dire che la testata è sempre di grande impatto, mentre i piedi tendono ad assottigliarsi o addirittura quasi a scomparire sotto un giroletto importante e curato in ogni dettaglio. Per quanto concerne i materiali utilizzati per i rivestimenti, ormai prevalgono i tessuti per motivi semplici e validissimi: concedono una scelta pressoché sconfinata in termini di colori e sono decisamente più pratici. Quasi tutti i rivestimenti, inoltre, sono sfoderabili e dunque consentono di mantenere un alto livello d’igiene a fronte di una fatica minima. Piacciono molto anche i letti in ecopelle, mentre quelli in pelle rappresentano senza dubbio un’opzione più lussuosa e meno frequente. Sono per pochi, insomma. E la pelle ha un fascino intramontabile, dona all’ambiente un allure tutto speciale.

In foto il letto Sadoru disegnato da Oscar e Gabriele Buratti per Porro e presentato nel 2017. E’ rivestito in cuoio e ha una testata alta e importante, ma non troppo profonda. Altre caratteristiche di questo modello sono gli spessori consistenti e le doppie cuciture. E’ disponibile in tutte le dieci tonalità di cuoio della Collezione Porro e in diverse dimensioni: nelle larghezze 1600 e 1800 nelle profondità 2000 e 2100, nella versione King size e in quella Queen size.


Letto moderno matrimoniale

Letto moderno matrimoniale Le declinazioni stilistiche dei letti matrimoniali moderni possono essere anche molto diverse fra loro. Da una parte troviamo i letti minimalisti, connotati da linee pulite e geometriche e forme essenziali; dall’altra i letti che, pur conservando un design molto attuale, strizzano l’occhio al passato. Perché il passato, per i designer, è un’inesauribile fonte di ispirazione. Diventa materia da lavorare per giungere a un risultato originale, di classe, in grado di mettere tutti d’accordo. Sembra un paradosso, invece non lo è: la matericità, nei letti matrimoniali moderni, spesso incontra la massima leggerezza. Il tempo che fu diventa tempo che sarà. E il letto, oggi più che mai, è un elemento di arredo di arredo di primo piano, che quindi va molto oltre la sia pur necessaria funzionalità.

In foto il letto Hotelroyal di Zanotta, design Terri Pecora, anno 2017. Il nome è presto spiegato: la designer ha spiegato di essersi ispirata alle testiere create da Giò Ponti nei primi anni ’60, in particolare una dell’Hotel Royal a Napoli: “La proporzione e la forma leggera della testiera e della pediera hanno un’atmosfera vintage moderna, volevo ottenere una versione contemporanea di questi progetti iconici”. Anche in virtù di questa dichiarazione, diventano evidenti le citazioni di epoche passate, riconducibili soprattutto gli arredi contract degli anni ’50: i bottoni rivestiti in tessuto accennano una lavorazione capitonné della testiera e della pediera, mentre gli angoli arrotondati sono evidenziati da un bordo di finitura, tono su tono o in colore a contrasto. Impronta retrò anche per i piedini in un sottile tubolare.


Letto matrimoniale stile moderno

Letto matrimoniale stile moderno Per quanto riguarda gli abbinamenti, il letto matrimoniale moderno può creare una perfetta continuità, sia stilistica che cromatica, con gli altri elementi di arredo, in primis l’armadio e i comodini; in alternativa può essere con essi in contrasto: la scelta è libera, purché l’obiettivo resti l’armonia. Alcune aziende propongono composizioni ad hoc, ma non si tratta assolutamente di un vincolo. Nel senso che i vari mobili della camera da letto possono essere scelti anche indipendentemente l’uno dall’altro. Se l’armadio, il comò e i comodini sono scuri, per esempio, un letto contraddistinto da tonalità neutre o comunque chiare rappresenta un ottimo modo per alleggerire l’effetto d’insieme e donare maggiore dinamicità all’ambiente. Al contrario, se il letto è scuro per gli altri arredi si consiglia di puntare su nuance che “stemperino” l’impatto visivo.

In foto Chloe di Poliform, design Carlo Colombo. Un letto contraddistinto da un’immagine “morbida” e da un senso di accoglienza dato in primis dall’ampia testata imbottita. Chi lo desidera può acquistare il sistema completo, che comprende il comò e i comodini.


Letto matrimoniale moderno in legno

Letto matrimoniale moderno in legno Sono diversi, e tutti validi, i motivi che conducono alla scelta di un letto matrimoniale in legno. Prima di tutto, questo materiale naturale non ha davvero eguali: è solido, resistente, crea subito atmosfere accoglienti, calde e familiari. In secondo luogo, ogni letto è diverso dall’altro grazie alle (imprevedibili) venature, alle sfumature, alle peculiarità delle varie essenze. E se è vero che il legno non permette quei virtuosismi formali possibili invece con i tessuti, è anche vero che la sua classe e la sua essenzialità conquistano tutti. Inoltre il legno è molto igienico, di facile manutenzione, e si pulisce molto velocemente. A differenza dei letti imbottiti, quelli in legno non tendono ad attirare polvere ed acari, quindi sono particolarmente indicati per chi ha problemi di allergie.

In foto il letto Lido di Pianca, design Emmanuel Gallina; è un’ottima reinterpretazione del classico modello a quattro gambe con testiera incorporata. La testiera e il giroletto sono in legno di di frassino, modellato da un disegno basato su linee decise ma al tempo stesso morbide. Il giroletto e le gambe sono leggermente svasati e caratterizzati da incastri ed angoli stondati artigianalmente: l’intera struttura, così, risulta alleggerita. Dimensioni: L 173, P 217 cm e L 193, P 217 cm.


Letti matrimoniali moderni: Letto matrimoniale moderno in ecopelle

Letto matrimoniale moderno in ecopelle Doverosa premessa: l'ecopelle e la similpelle non sono la stessa cosa, come qualcuno potrebbe pensare. La prima è una pelle vera e propria, quindi di origine animale; viene però conciata con lavorazioni a basso impatto ambientale secondo la norma UNI11427.2011. La similpelle è composta da una tela di cotone o di fibra sintetica su cui viene “attaccato” un film di materiale plastico; si procede imprimendo le rugosità tipiche delle diverse pelli per ottenere un’imitazione abbastanza fedele. Di conseguenza, c’è una grande differenza anche fra i letti rivestiti in ecopelle e quelli rivestiti in similpelle: i secondi sono molto economici, si puliscono con estrema facilità, risultano idrorepellenti e resistenti alla luce e al calore. La similpelle non è però traspirante e non risulta particolarmente morbida al tatto, inoltre con il tempo il film di rivestimento tende a sfaldarsi lasciando intravedere il tessuto sottostante. I letti matrimoniali in ecopelle durano invece a lungo, sono molto morbidi, hanno un colore non uniforme e presentano quelle imperfezioni e quei segni naturali che vengono – giustamente – considerati dei pregi. Gli svantaggi? Prima di tutto, anche se può sembrare strano, possono essere più costosi dei letti rivestiti in vera pelle proprio per il particolare trattamento. In secondo luogo, non sono molto diffusi. Non si trovano, cioè, facilmente in commercio. Infine, richiedono una manutenzione costante affinché l’aspetto originario resti inalterato e, se esposti alla luce del sole, tendono a sbiadirsi.

In foto il letto matrimoniale imbottito Elvis di Cantori, anno 2017. Gli spigoli arrotondati e la cornice sono in alluminio pieno curvato. Il letto è disponibile in varie dimensioni per reti da 160x200 cm, 180x120 cm, 180x120 cm e 200x200 cm (letto King size); lo si può richiedere con o senza box contenitore. Il rivestimento è in econabuck Panna o Sabbia.