Letto soppalco, perché piace tanto?

- 07 marzo 2018

Letto a soppalco

Quando lo spazio in camera da letto è ridotto, la soluzione ideale può essere un letto a soppalco che permette di sfruttare, sopraelevando il materasso, la zone sottostante. E’ quindi senza dubbio un buon modo di aumentare il posto disponibile nelle stanze piccole dal momento che, togliendo l’ingombro della struttura, circa la metà dell’area letto si recupera e si riutilizza. Inoltre è un letto che piace molto a grandi e piccini perché dormire in alto dà la sensazione di essere in un punto privilegiato della casa. Risolve poi molti problemi quando si ha difficoltà ad aggiungere una zona studio nella cameretta dei bambini o una camera da letto per gli ospiti. Prima di acquistare un letto a soppalco bisogna però fare qualche valutazione. Innanzitutto l’altezza del soffitto: se è standard, vale a dire 270 cm, si deve considerare che la posizione del sonno può diventare soffocante perché la distanza tra il materasso e il soffitto è ridotta. Inoltre d’estate l’aria calda, che tende naturalmente a salire verso l’alto, può creare temperature poco confortevoli. Occorre poi pensare all’accessibilità del letto: affinché il soppalco sia confortevole deve avere un facile accesso. Una semplice scaletta a pioli può essere scomoda e pericolosa, mentre la scala laterale (vale a dire i gradini a cassettoni) è senz’altro più stabile e sicura, soprattutto nel buio della notte. Scenografico e funzionale, Impero di Cinius raccoglie la sfida progettuale di un design raffinato da coniugare in una struttura straordinariamente salva spazio. Realizzato con il classico massello lamellare di faggio, nello spazio sottostante il piano tatami viene ricavato un ampio vano cui si accede dalle antine scorrevoli shoji, le quali aggiungono leggerezza ed eleganza all’intero disegno del letto. Nei profili laterali di Impero si trovano le due comode scalette che conducono alla zona notte, anch’esse pensate per l’ottimizzazione dell’ambiente domestico con i numerosi cassetti estraibili frontalmente. Rincalzare le lenzuola diventa inoltre un’operazione facile da svolgere in posizione eretta, senza pericolosi e stancanti carichi per la schiena.

Letto soppalco matrimoniale

L’idea del letto a soppalco è spesso associata alla camera dei bambini o dei ragazzi, ma in commercio si trovano diverse soluzioni adatte anche per gli adulti. Nelle camere matrimoniali i letti a soppalco permettono di sfruttare tutto il volume a disposizione in verticale, organizzando così gli spazi in modo alternativo. Si tratta di un’idea originale, poco vista, che può conferire all’ambiente un tocco di stile e personalità. La zona sotto la struttura soppalcata si può arredare con un divano creando un piccolo salottino oppure attrezzare con sedia e scrivania per creare uno spazio lavoro. Altrimenti, se si ha estremo bisogno di ottimizzare i metri quadrati, si può inserire un armadio o una cabina armadio compatta. Per rendere ancora più funzionale questo elemento d’arredo, le scale che conducono al letto possono essere realizzate con dei grandi e capienti cassettoni utili per riporre oggetti, indumenti, lenzuola quant’altro.

Letti soppalco per camerette

Oltre a essere delle ottime soluzioni salva spazio, i letti a soppalco per le camerette dei bambini e dei ragazzi sono un modo divertente per arredare l’ambiente. A quale bambino infatti non piace dormire in alto? In questo modo il momento del sonno può diventare un’occasione di gioco e le strutture rialzate possono fungere da fantasiose scenografie con ponti, nascondigli, castelli. Se i più piccoli vedono il letto a soppalco con un paradiso del divertimento, i genitori ne apprezzano invece la funzionalità. Questa soluzione è infatti molto pratica negli ambienti di piccola metratura, soprattutto se a condividere la stanza sono due o più figli. Gli spazi sotto o di fianco al letto, a seconda della composizione, possono essere riempiti con armadi, scrivanie o tappeti per i giochi. Nella foto, un esempio di cameretta soppalco proposto dall’azienda Tumidei nel modello Tiramolla. Questa composizione è in legno laccato con particolari in nobilitato e tubi e trafile in laminato. I letti sono ben divisi all'interno della stanza e sono sollevati da terra. Tra i due letti c'è una zona studio dove ognuno ha il suo spazio scrivania con sedia con rotelle e una pratica libreria nella parte superiore. Per accedere al soppalco ci sono due scalette con pochi gradini. Sotto ogni letto singolo la cameretta soppalco offre altro spazio con degli armadi, antine e cassetti dove riporre la biancheria di ciascun figlio. Nella zona sottostante l'area studio c'è anche la possibilità di un letto estraibile.

Letti a soppalco con salottino

Negli appartamenti di piccolissime dimensioni e nei monolocali dove gli spazi sono molto limitati e spesso la zona giorno coincide con quella notte, una buona soluzione può essere il letto a soppalco dove inserire sotto un salottino con tanto di divano, mini libreria e mobile porta televisione. In questo caso però è necessario che la stanza abbia un soffitto pari ad almeno 300 metri, altrimenti non è possibile stare in posizione eretta e il soppalco risulta scomodo, a meno che non si scelga un letto regolabile in altezza. Realizzare una struttura in soppalco su misura a seconda delle proprie esigenze non è un’operazione difficile. Tra i materiali più utilizzati spicca sicuramente il legno per le sue caratteristiche di leggerezza e di rapidità di installazione. Tuttavia, non mancano i vincoli legali ai quali doversi attenere: è necessario un permesso e bisogna rispettare il Regolamento Edilizio del Comune di residenza, che reca disposizioni stringenti sulla superficie massima, sulla superficie finestrata, sull'altezza minima del locale, sull'altezza della zona sottostante e sovrastante il soppalco, sulla destinazione d'uso e su tanto altro ancora. Razionalizzare gli spazi di una camera con strutture già confezionate ad hoc diventa quindi la soluzione più semplice. Cinius, azienda leader nei mobili su misura, propone i suoi innovativi soppalchi in legno: veri e propri letti a soppalco calpestabili. Sebbene siano soppalchi dove poter anche dormire, non sottostanno alle normative sui soppalchi tradizionali e sono quindi più semplici da realizzare, non hanno bisogno di permessi e di opere murarie e hanno un prezzo più contenuto. L’innovativo Letto Rising di Cinius in legno massello di faggio lamellare è regolabile in altezza elettronicamente: con il soppalco sollevato è possibile godere in pieno dello spazio sottostante, mentre con il soppalco abbassato si accede facilmente ad un comodo letto senza dover spostare i mobili.

Letto soppalco con armadio

Per moltiplicare lo spazio in una stanza basta ragionare non in termini di perimetro, bensì di volume. Contenere sfruttando la zona sotto al letto è una soluzione pratica e funzionale. Si può creare un armadio battente o scorrevole e perfino una vera e propria cabina armadio ad altezza d’uomo. In questo modo il letto a soppalco consente di creare un ambiente polifunzionale all’interno della camera da letto combinando tutti gli arredi in un’unica struttura. I letti a soppalco possono infatti accogliere nella loro struttura elementi di mobilio diversi, quali gli armadi e cassetti. Non solo, ogni singola porzione di questi elementi d’arredo viene sfruttata con intelligenza per originare vani contenitivi, dagli scalini che ne permettono l’accesso fino alle porzioni di mobilio inserite nelle sezioni inferiori. Container di Dielle Modus del gruppo Doimo è un progetto che comprende letto, cabina armadio e contenitore attrezzato. Il letto posto nella parte alta consente la formazione di uno spazio a camerino ricavato sotto il piano letto, sollevabile per un facile accesso ricavando più di tre metri cubi di spazio in più da organizzare liberamente. Sollevando il piano letto dotato di meccanismo a gas con freno di fine corsa si rivela un grande spazio attrezzabile a piacere con vani di dimensioni variabili, ripiani ed elementi appendiabito, ideali per ogni destinazione d’uso. Moduli armadio e cabina completano la proposta a parete con vani a giorno di servizio al letto. L’accesso laterale agli elementi cabina permette di compattare le composizioni polifunzionali che trovano collocazione in ogni spazio.

Letto soppalco scrivania

Quando l’altezza del soffitto è quella standard, vale a dire 270 metri, la soluzione migliore per impiegare lo spazio sottostante è quella di creare un’area ufficio o uno studio, per gli adulti ma anche per i ragazzi. Una scrivania e alcune librerie consentono di sfruttare al meglio lo spazio senza che si rischi di battere la testa. Yori Up di Clever è un letto soppalco a scomparsa con scrivania integrata sul frontale. Il contenitore da chiuso appare come un mobile con piano scrivania, utile come postazione home-office in camera da letto o in soggiorno. All'occorrenza si può aprire e trasformare in postazione notte. La scrivania scende sotto la rete del letto rimanendo sempre parallela al pavimento e offrendo così un ulteriore piano d'appoggio per piccoli oggetti. Il meccanismo è brevettato, pratico, semplice e sicuro da usare: i due letti si abbassano tirando verso di sé la struttura, inoltre il letto superiore è dotato di un particolare sistema rallentato e ammortizzato che ne consente l'apertura senza accompagnamento manuale. Il letto a castello è dotato di sponde anticaduta e la scaletta viene saldamente agganciata alla struttura tramite appositi perni anti-scivolo. Yori Up è ideale in ambienti piccoli, come le camerette per due o tre fratelli o i monolocali in cui vi sia la necessità di massimizzare gli spazi e arredare con gusto e praticità.

Sfoglia i cataloghi: