Open space moderno, spazi organizzati e creativi

vedi anche: Cucine open space

Open space arredamento moderno

Open space, letteralmente “spazio aperto”: formula abitativa sempre più apprezzata, soprattutto dagli spiriti liberi. L’open space è privo di pareti, la superficie viene divisa e scandita con mobili e complementi. Il vantaggio principale è una grande luminosità e ariosità; l’unico difetto prende forma nel caso in cui sotto quel tetto vivano 2 o più persone: a volte si può sentire il desiderio di isolarsi - diciamo così - un po’, però non è possibile. Tuttavia, in fondo, è una questione di abitudine. In ogni caso, l’open space moderno non ha un unico volto. Le tipologie più diffuse sono i monolocali, dove tra l’altro l’assenza di pareti consente di guadagnare preziosi centimetri, e i loft. Generalmente molto ampi, ricavati da ex capannoni industriali e parecchio suggestivi dal punto di vista estetico. Gli open space sono composti dalla zona notte e dalla zona giorno, quest’ultima ingloba naturalmente anche la zona cottura. Per quanto concerne il bagno, invece, per legge devono esserci pareti divisorie intorno al water. Il lavello e la doccia, invece, possono essere collocati senza vincoli di sorta. I loft sono spesso soppalcati - anche perché l’altezza lo permette e rende quasi naturale – e nel soppalco trovano posto letti e armadi oppure si allestisce uno studio o un salottino.
Open space arredamento moderno

WSHWJ Wine Rack Wine Rack creativa vino della casa

Prezzo: in offerta su Amazon a: 573,53€


Arredare open space

Arredare open space La peculiarità dell’open space moderno è dunque la possibilità di gestire gli spazi in modo libero; spazi che in molti casi sono piuttosto estesi. E l’arredamento è protagonista assoluto, chiamato ad esprimersi in tutta la sua versatilità e funzionalità. La privacy è limitata, certo, e riscaldare l’ambiente non è facilissimo per ovvi motivi. Però, organizzandosi, entrambi gli ostacoli si superano. Per quanto riguarda il riscaldamento, si può affidare a un esperto del settore il compito di redigere un progetto relativo alla disposizione di climatizzatori, termosifoni o altri elementi. Oppure optare per un sistema radiante, in grado di riscaldare ampie aree grazie all’induzione e anche caratterizzato da un’immagine gradevole. Per quanto concerne invece la privacy, basta studiare una “strategica” disposizione dei mobili. Le librerie, bifacciali e non, sono di grande aiuto in tal senso. O lo stesso dicasi per i separè che tra l’altro hanno tutte le carte in regola per aggiungere una nota di eleganza e originalità. Chi non ha problema di spazi può anche optare per un letto a baldacchino oppure per soluzioni inedite, dettate dalla fantasia e dalla sana voglia di distinguersi: una sorta di parete creata con le cassette della frutta riciclate, rimesse a nuovo e colorate, per esempio. Nelle quali sistemare libri, soprammobili, piantine. Lo spazio può inoltre essere delimitato tramite il pavimento, ovvero posando piastrelle diverse in ogni zona; ma anche scegliendo differenti colori per le pareti.

  • armadio in soggiorno Quando viviamo in uno spazio unico come un monolocale spesso avere ambienti distinti è poco consigliabile: proprio per questo una soluzione di armadio in soggiorno può aiutarci a recuper...
  • loft moderno Quando si parla di loft, non tutti sanno davvero cosa s’intende: il loft è una soluzione abitativa ricavata da locali inizialmente non adibiti a spazi domestici.Il loft, infatti, può essere realiz...
  • arredare un loft moderno e minimalista Il loft è una delle tipologie abitative più in voga degli ultimi anni: un ex laboratorio industriale che cambia destinazione d’uso per diventare una luminosa, spaziosa e ariosa abitazione aperta.Uti...
  • zona giorno bilocale moderno Valutare come arredare un piccolissimo bilocale è una questione che necessita di oculata progettazione poiché gli spazi ridotti devono essere massimizzati e valorizzati al massimo delle possibilità....

Idea casa: attaccapanni appendiabiti a piantana in metallo nero h 176 con base marmo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,9€


Open space cucina soggiorno

Open space cucina soggiorno A prescindere dalla metratura, nell’open space moderno la cucina e il soggiorno convivono. E il giusto arredamento consiste nella creazione di sistemi multifunzione in grado di creare anche un’omogeneità stilistica, al contempo sfruttando tutti gli spazi disponibili. Si consiglia una composizione con isola o penisola che segni una sorta di divisione dell’ambiente e al contempo funga da zona operativa. Il tavolo può essere parte dell’isola o della penisola stessa, dunque una sorta di prolungamento, oppure un elemento a sé stante ma posto vicino al blocco in questione. Così serve da piano di appoggio per il pranzo e la cena, ma anche da piano di lavoro. Negli open space di metratura limitata, l’ideale è un bancone snack. Per quanto riguarda il soggiorno, una soluzione che può rivelarsi parecchio valida coincide con un divano angolare, che offre diversi posti ma al contempo occupa meno spazio rispetto a un divano lineare accompagnato da una o più poltrone. Particolare attenzione richiede l’illuminazione, che va costruita tramite diversi punti luce. Tornando al tavolo, per esempio, parecchio gettonati sono i lampadari sospesi. E poi si può “giocare” con lampade da terra o da tavolo, in modo da creare un insieme equilibrato e funzionale.


Open space moderno, spazi organizzati e creativi: Open space piccolo

Open space piccolo L’open space moderno può essere anche piuttosto piccolo, come dicevamo. E’ il caso dei monolocali. Ma seguendo alcuni criteri, si riesce ugualmente a costruire un ambiente completo di tutto. E ordinato. La zona notte e quella giorno possono essere divise da una pratica libreria bifacciale. O, in alternativa, si può scegliere un armadio letto. O un divano letto. Quanto agli altri elementi di arredo, meglio puntare sul… trasformismo. Dunque su tavoli a scomparsa o scorrevoli, innanzi tutto. Sedie pieghevoli. E il design attuale scommette parecchio sia sulla modularità che sulla capacità di sfruttare davvero ogni singolo centimetro disponibile. Guardate questo foto: lo spazio sottostante il divano è stato utilizzato per la collocazione di diversi contenitori, sia chiusi che aperti. Ingombro minimo, grande capienza. Un’idea assolutamente da copiare. Chi abita in open space dai soffitti alti, può anche ricavarne un soppalco. Tutt’altro che ampio, certo. Magari capace di accogliere soltanto il letto. Ma un buon progetto conduce ugualmente a risultati soddisfacenti.